Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Intervista » Francesco Settembre: Narnia Fumetto no more, la versione di Antani

narniafumetto2013di Alessandro Bottero

Ci sono manifestazioni a fumetti enormi, e altre meno enormi. Ce ne sono di fredde, di organizzate, di commerciali, di assolutamente professionali fino al midollo e anche di più. E ciascuna ti invita, ti blandisce, cerca di sedurti con promesse di vario genere. Ma alla resa dei conti ognuna è unica e irripetibile, e quando una svanisce la perdita è per tutti. Narnia Fumetto non è la manifestazione più grande, né quella con più visitatori. Ma Narnia Fumetto esisteva. Aveva carne e sangue. E il fatto che in questi giorni nel 2014 non si terrà la nuova edizione, non è una bella cosa. Per nessuno. E allora ci siamo detti “Perché non chiedere direttamente a Francesco Settembre, organizzatore e dittatore unico di Narnia Fumetto, cosa è successo?”. Ed ecco cosa ci ha risposto.

Prima di parlare di cosa è accaduto per l’edizione 2014 dobbiamo necessariamente contestualizzare il tutto. Cos’è stato Narnia Fumetto fino ad oggi?

Una bella esperienza.

Insieme ad un gruppo di appassionati, divenuti poi associazione, abbiamo provato a mettere insieme idee e proposte, per realizzare, nella nostra provincia, quello che ritenevamo fosse "il meglio possibile". Nata Narnia Fumetto (2006), che doveva fare - nelle previsioni del comune - trecento ingressi, per arrivare, invece, a sfiorare i duemila, poi è toccato a Fumetterni (2009 e 2010).

Ad oggi, NF, era diventata - consentitemelo! - un gioiellino: organizzata con poco, credo che l'ingrediente principale (il cuore), l'abbia portata ad essere uno degli eventi meglio riusciti del centro italia. Soprattutto in proporzione alla grandezza del centro nel quale veniva realizzata...

All'inizio dell'estate tramite il tuo blog hai diffuso un comunicato dove dichiari ufficialmente che Narnia fumetto 2014 non si terrà. Puoi dirci perché?

Le strutture, i fondi ed i tempi non consentivano di far crescere la manifestazione.
Non quest'anno.

Quali sono le promesse, o se preferisci “assicurazioni”, che avevi ricevuto e che non sono state mantenute? 

Diciamo che speravamo in aiuti più robusti.
Non polemizziamo col Comune, che ha fatto - credo e spero - quello che ha potuto.
Ma altri enti hanno latitato troppo...

Qual è il senso di una manifestazione come Narnia Fumetto, oggettivamente più piccola come dimensioni rispetto a nomi storici come Romics o Lucca Comics?

Diffondere la cultura del fumetto e della lettura.

Se, oltre a Lucca, organizziamo altri dieci eventi di qualità, che raggiungono anche persone diverse, non togliamo niente a quell'eventone, pur dando tantissimo in termini qualitativi al fumetto ed alle realtà locali. E non solo.
E poi, scusa: Lucca ha l'esclusiva del fumetto, in Italia?

Ci sono tanti eventi più piccoli di Lucca (ancora per poco, magari) che culturalmente la superano o stanno per farlo: Etna Comics, il Comicon di Napoli.

E tanti altri, che sono in zone "desertiche", nelle quali nessuno investe, in termini di fumetto, se non pochi negozianti: vogliamo parlare di Teramo Comix?

Anni fa avevi provato ad organizzare anche una manifestazione a Terni, e anche quella dopo pochi anni è naufragata tra promesse mai mantenute. È l’Umbria in sé che non è favorevole alle manifestazioni a fumetti?

Si, e Terni poteva dare tanto di più.
Ma sono storie diverse: a Terni c'è una amministrazione sorda agli eventi culturali.
A Narni no.
I problemi non sono "in Umbria", ma nel sud della regione. Come per tutto: figli dell'egemonia culturale e politica di Perugia, che è comune, provincia più grande e capoluogo di regione.

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:154 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:334 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:826 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1207 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:1464 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto

DAIAPOLON: piccola storia di un grande robot rivoluzionario

07-06-2017 Hits:12663 Cuore e Acciaio Redazione

  di Tiziano Caliendo. Esistono opere che entrano di prepotenza nel palinsesto immaginario della cultura pop, ottenendo un successo fulmineo e dirompente. Alcune di esse perché ricoprono un indiscutibile ruolo pionieristico in un determinato mercato, come il caso di UFO Robot Grendizer in Italia, altre perché è destino che la riforma e...

Leggi tutto

Cagliostro E-Press distribuito in esclusiva da Manicomix

02-06-2017 Hits:1482 Autori e Anteprime Redazione

Comunicato dell'Editore L’Associazione Culturale Cagliostro E-Press è felice di comunicare la firma dell’ accordo di distribuzione in esclusiva stipulato con Manicomix.     Questa partnership ha l'obiettivo di rafforzare la presenza dei fumetti made in Cagliostro nelle fumetterie italiane, dando ulteriore slancio a quella che è la "mission" ultima dell’Associazione, ovvero dare massima visibilità...

Leggi tutto