Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Editoriale - Bonelli: il “nuovo” che avanza?

edicoladi Alessandro Bottero

I fatti: negli ultimi mesi la Bonelli ha fatto partire le seguenti miniserie Darwin, Mister No il ritorno, Magico Vento, Zagor le origini.

Ora qui non stiamo parlando della validità o meno di queste miniserie. Sicuramente saranno ottime, e personalmente, visto che sono frutto del lavoro di persone che ci hanno messo tempo, fatica e impegno, spero sinceramente che vendano abbastanza da rientrare perlomeno delle spese.

Detto questo però una critica che voglia essere rompipalle come deve essere la critica seria non può non far notare come questo sia un segnale negativo per la politica editoriale Bonelli. Il nuovo che avanza è la riproposta del vecchio che non avanzava più ai suoi tempi?

Chiarisco: Si dice da sempre che è necessario tentare strade nuove, che è necessario innovare, che è necessario trovare modi per attirare nuovi lettori per ridare vita al settore. E la strada è riproporre personaggi che avevano esaurito il loro ciclo vitale nelle edicole, o prodotti rivolti agli appassionati iperspecializzati?

Ripercorriamo con occhi cinici e spietati il passato recente.

Four Hoods: fiasco

Bonelli Kids: fiasco

Dragonero adventures: fiasco

Cartone animato di Dragonero: in un limbo da cui non si sa se uscirà mai

Sembra quasi che i tentativi di rivolgersi a un pubblico nuovo e più giovane siano andati incontro a musate terrificanti, e quindi ci si rivolge allo zoccolo duro e puro degli irriducibili lettori bonelliani, che mano a mano che il tempo passa invecchia e si radicalizza nel suo volere fumetti “come quelli di una volta”.

È un caso che invece di dedicare una testata a Kit Willer si sia deciso di realizzare una sorta di Untold Stories of Tex Willer?

È un caso che tornino in edicola Mister No e Magico Vento, personaggi che personalmente apprezzo (più il primo del secondo), ma io ho 57 anni, e non sono un “lettore della nuova generazione”. Amo Mister No perché un fumetto di avventura classico, senza masturbazioni mentali sperimentaloidi. E se con Mister No si pensa di attirare lettori under 25, si sbaglia. Ci si rivolte a chi già legge fumetti e a chi vuole UN tipo di fumetto preciso. Ancora di più con Zagor le Origini. Non attiri i ragazzi con Zagor le Origini. Attiri una parte dei lettori di Zagor, che amano un genere di fumetto ben preciso, delimitato e impervio alla sperimentazione.

La mia impressione è che i tentativo di provare strade nuove siano falliti miseramente, e ci si sia rivolti al fumetto classico, proponendo prodotti per lettori over 40.

È vero, potremmo discutere di Mercurio Loi, Odessa, Cani Sciolti e altro. E lo faremo. Ma per adesso lasciatemi dire che se il nuovo che avanza è questo la sensazione è di un ripiegamento su pubblico dei fedelissimi, per mungerlo ancora di più.

Magazine

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:547 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:607 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:754 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:848 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:412 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3746 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto

L'Intervista - Alessia Mainardi e Casa Ailus, destinazione Lucca 2018

25-10-2018 Hits:3577 Autori e Anteprime Redazione

Lucca 2018 si avvicina, scopriamo tutte le novità del collettivo Casa Ailus insieme alla sua vulcanica "capitana", la scrittrice Alessia Mainardi. Fumetto d'Autore: Buongiorno Alessia. Vorresti presentarti ai lettori del nostro sito? Alessia Mainardi: Buongiorno a tutti i lettori di Fumetto d'Autore. Di me posso dirvi che mi chiamo Alessia Mainardi, di...

Leggi tutto