Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

> Le letture per ipo e non vedenti di "UNA VOCE PER TE": il progetto gratuito dei video che si ascoltano

foto 3 min

 

 

Si tratta di una mia iniziativa personale, gratuita e senza scopo di lucro, che ho battezzato per l'appunto Una voce per te”.

Tale progetto si può trovare concretizzato sul canale Youtube omonimo di questa rubrica, “Osservatorio Tex”.

Lo scopo è quello di, in un certo qual modo, unire, aggregare, affratellare, ri-unire, cosa che si può fare anche grazie a mezzi di comunicazione digitali, soprattutto in tempi sfortunati e terribili come questi, alla fine del 2021, nei quali il peggio si spera sia per la maggior parte passato ma che risulta ancora troppo... presente. Tempi in cui nella vita di ognuno si registra ancora la cupa, opprimente, costante ombra del Covid-19, non importa quale "corrente di pensiero", o anti-pensiero, si sia scelto di percorrere, tempi che ci costringono ancora a mantenere fisicamente le distanze.

Il tutto è nato nella speranza di riuscire a realizzare qualcosa di concretamente “non inutile” nel mio piccolo in aiuto, sostegno, supporto degli altri. Chi sono questi “altri”? Nello specifico si tratta di persone con disabilità visive, ipo e non vedenti, che sia una condizione persistente o che sia temporanea, sopraggiunta in seguito ad un incidente, ad un trauma oppure ad una patologia. Ma in generale non ha importanza definire il concetto di “tutti”, perchè per l'appunto tutti sono gli altri e tutti sono il prossimo, nei termini della società civile. E tutti, noi compresi, chi vi parla per primo, abbiamo sempre bisogno di una mano, che sia tesa per farci rialzare o sotto forma di una non meno valida pacca sulla spalla. Oppure di qualche minuto di svago, spesso necessario quanto un mese di vacanza, messo a disposizione di, e fruibile da, chiunque.

L'idea è partita da una “semplice” domanda che mi sono posto: perché chi ha difficoltà a vedere, qualunque tipo di difficoltà, deve restare fuori dalla porta del mondo del Fumetto? In special modo se si tratta di ragazzi ma non è detto, dal momento che è una passione che annovera moltissimi affezionati anche in età adulta. Io stesso sono un “fumettaro” convinto.

Quindi, per creare qualcosa di diverso ma concreto, per iniziare, ho contattato al fine di proporre un concetto che speravo venisse considerato quanto meno non subito cestinabile alcune associazioni di ipo e non vedenti, in Piemonte, io sono di Asti, ma anche in Lombardia perché a Bergamo vive la mia fidanzata Dafne, ed a livello nazionale, a cui sottoporre la mia proposta: ce ne sono state alcune, come ad esempio APRI (Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti), Ageranvi (Associazione Genitori Ragazzi Non Vedenti) e "Dialogo nel buio" legata all'Istituto Ciechi di Milano che hanno raccolto quasi subito il mio “appello”, nei modi che esporrò più avanti.

E poi un po' tra curiosità, faccia tosta, tentativi e perseveranza ho messo insieme un mattone dopo l'altro.

Da ormai più di quattro anni circa sul sito Fumetto d'Autore gestisco una rubrica di recensioni, interviste ed articoli che vertono sul mondo delle nuvole parlanti, principalmente incentrata sull'universo western, tanto più che la rubrica si chiama proprio “Osservatorio Tex”. Ciò mi ha permesso di gettare le basi ed ora sto pensando di creare un mio sito per fornire una ancora più indipendente e più agile fruibilità e dare corpo, come dire, più stabile, definito ed identificabile al complesso, pur mantenendo la piattaforma di partenza.

In sostanza inizialmente ho riadattato per la lettura e successivamente creato anche per l'occasione brani, alcuni corti mentre altri anche corposi, affinché potessero essere, come ormai è chiaro, letti da parte di voci note, doppiatori o attori, qualora avessero voluto mettere a disposizione di questa iniziativa il loro tempo e la loro professionalità. Qualcuno mi ha anche contattato telefonicamente per chiarimenti.

In modo indipendente da Case Editrici - anche se c'è l'eccezione di Astorina e la Sergio Bonelli Editore recentemente si è timidamente interessata - sempre senza alcuno scopo di lucro, ci tengo a ribadirlo, e, come specifico ogni volta che ho la possibilità di esporre il mio lavoro, completamente gratuito, sia per chi partecipa, cioè i doppiatori, sia per chi ne usufruisce.

Il progetto, come detto, si chiama “UNA VOCE PER TE”: la sua intenzione è di creare una sorta di ponte tra il mondo del Fumetto, e non solo, con la realtà delle persone visivamente disabili in modo da condividere e coinvolgere chi lo volesse nelle emozioni che un racconto, una storia o LA Storia, con la S maiuscola, possono trasmettere. Per aggregare e non isolare.

Man mano che “Una voce per te” si è conquistato il suo spazio ho provato anche ad affrancarmi dai fumetti inserendo alcuni brani di taglio puramente storico, sempre sulla storia del West e della Frontiera perché io sono appassionato di quel genere, dal rodeo ad alcune leggende e tradizioni dei nativi americani. Prima, quando neanche io pensavo che avrei riscontrato una risposta “così”, il nome dell'idea aveva una X in più, era “Una voce per te(x)” proprio per il riadattamento dei brani che provenivano dalle mie recensioni su quel fumetto, simbolo universale entrato nell'immaginario collettivo quando si pensa al genere western di china, ma poi si è, diciamo, ramificata e la X è caduta a favore del titolo definitivo.

 

Cowboy 1b min

 

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, il “prodotto finito” consiste in uno di quelli che ho battezzato "video che si ascoltano": l'uso di Youtube (nella descrizione di ogni brano c'è una brevissima spiegazione dell'iniziativa, divenuta mirata man mano che il numero dei video cresceva, con i nomi di chi ha collaborato, dalla lettura alla musica ai “regali” di qualche artista) risulta necessario poiché ne facilita oggettivamente la diffusione e ne garantisce la disponibilità immediata gratuitamente: questi pezzi consistono in qualche immagine fissa con la voce “di turno” che recita/legge il testo.

Ogni volta che ho contattato un professionista del settore del doppiaggio ho specificato che, essendo - ribadisco - gratuito, per il lavoro non c'era nessuna fretta né nessuna scadenza o richiesta di metodi specifici e potevano inviarmi i files nel modo a loro più congeniale. Mi sono arrivati infatti anche brani tagliati in più parti che poi ho montato e messo insieme "in post-produzione", aggiustando un po' l'audio se necessario, tramite email, su Whatsapp, con i social. Qualcuno ha registrato da casa, altri perfino in uno studio di registrazione.

Una volta completato tale passaggio, l'audio definitivo viene sovrapposto all'inevitabile sequenza che compone il video finale, come me lo permettono i miei mezzi e le mie capacità, per essere infine caricato su Youtube: quindi il link può essere condiviso e ascoltato direttamente.

Finora nella mia “collezione” sono stati pubblicati e perciò sono già pronti, ma continuerò man mano ad aggiornarne sempre il numero, 35 brani: mi riferisco unicamente alle letture, escludendo i contributi puramente musicali o gli extra come i saluti di alcuni attori anche internazionali, tutte declamate da doppiatori diversi, sia uomini che donne naturalmente, già a disposizione per chi voglia "provarli".

Sono piuttosto orgoglioso di aver raggiunto questa cifra, ci è voluto del tempo, anni, nonchè una certa dose di cocciutaggine e perseveranza, nonchè anche parecchio lavoro, per mettere insieme le cose, ma lo ritengo un traguardo importante.

A Luglio 2019 avevo potuto fare un intervento in onda in diretta su Radio Deejay in cui avevo spiegato il progetto, che allora stava muovendo i primi passi. Inoltre eventi dedicati al doppiaggio, riviste, siti, giornali e quotidiani, tra questi ultimi c'è anche "La Stampa" (ed altri: cito solamente quelli locali della mia città come la "Gazzetta d'Asti", "La voce di Asti", "La Nuova Provincia" che hanno pubblicato articoli fino a fine Aprile 2021), hanno col tempo manifestato un certo interesse.

In ordine rigorosamente cronologico finora questi sono i nomi di chi ha collaborato con una lettura:

Angelo Maggi, Christian Iansante, Fabrizio De Flaviis, il purtroppo recentemente scomparso Claudio Sorrentino, Dario Agrillo, Gerolamo Alchieri, Fabio Massimo Bonini, Alessandro Campaiola, Guido Cavalleri, Antonio Amoruso, Ivo De Palma, Gianfranco Miranda, Marco Balbi, Joe Prestia, Alessandrio Leaf, Roberto Gammino, Massimo Corvo, Natale Ciravolo, Cristina Poccardi, Paola Masciadri, Barbara Castracane, Lavinia Paladino, Gabriele Lopez, Riccardo Isgrò, Andrea Lombardo, Daniele Campanari, Marco Maffei, Massimo Rossi, Alessandro Messina, Antonella Giannini, Mino Caprio, Cindy Yurth.

- Dall'inizio del 2022 per ora sono 3 le letture che si sono aggiunte a quelle precedentemente create e pubblicate sotto forma di video che si ascoltano, grazie alla cordialità, disponibilità e professionalità dei doppiatori Massimiliano Alto e Giorgio Bonino(Un ringraziamento particolare va proprio al signor Bonino perchè il suo pezzo detiene il record di lunghezza diventando una sorta di "documentario sul campo" intinto nella vera storia del West: quasi 29 minuti di lettura che raggiunge, come molte altre d'altronde, un altissimo livello qualitativo ed interpretativo.) Lettura numero 35 appena pubblicata, vi sto scrivendo questo inserto da metà marzo 2022: voce di Massimiliano Lotti. Poi per arrivare a quota 39 si sono ulteriormente aggiunti Giulia Santilli, Paila Pavese, Francesco De Marco, Alessandra De Luca

Adesso non ci sono solo brani letti ma anche canzoni, di impronta country: per esempio alcune sono eseguite dall'artista italiano Graziano Romani che ne ha autorizzato l'utilizzo esclusivamente per questa iniziativa e da un cantante proveniente dagli Stati Uniti, David Ball, il quale mi ha dato il permesso di includere un paio di suoi brani dal sapore puramente western. Una nuova guest star che si "aggiunge al coro" contribuendo ad impreziosire lo "spin-off" dell'iniziativa (detto "Una canzone per te") è il grande trombettista Andrea Giuffredi che ha acconsentito di fornire in utilizzo come sottofondo o proprio come colonna sonora un paio di arie suonate da lui stesso in onore delle musiche del maestro Ennio Morricone tratte dall'immortale Trilogia del Dollaro.

 

Al cuore Ramon min

 Ritratto di Clint Eastwood ad opera di Lorenzo Barruscotto

 

Perchè il West?

Sono molti gli aspetti del mondo della Frontiera che mi hanno fin da subito stregato. Non sto parlando "solo" dell'azione, delle scazzottate o degli scambi di opinione a base di piombo, che comunque fanno la loro parte. Per me il West è davvero un universo da conoscere ed esplorare con molteplici sfaccettature sia che lo si consideri dal lato degli uomini bianchi che dei pellerossa. Per i primi era letteralmente un Nuovo Mondo da conquistare e mi ha sempre colpito quel misto di coraggio, fede e ardore che spingeva gli esploratori ad aprire sentieri e piste negli sterminati territori dell'Ovest Americano. Naturalmente sono ben conscio dell'altra faccia della medeglia, poichè la vita vera non consente di mantenere a lungo un innocente atteggiamento, nè romantico nè sognatore, verso gli ingranaggi dell'esistenza: la "conquista" di quelle terre si porta dietro un grandissimo carico di dolore e distruzione così come spesso le ragioni che motivavano i coloni a rischiare tutto erano ben più drammaticamente tangibili e palesemente imperative del puro spirito di avventura.

Ma è ponendo l'attenzione su quanto la realtà quotidiana dell'epoca fosse dura che si può apprendere da essa. Andando oltre il velo della leggenda, sia per venire a conoscenza della Storia e comprendere meglio un libro, un fumetto o per mera passione personale, ma anche proprio per imparare a conoscere, consentitemi un'espressione un po' altisonante, se stessi. E' quando le cose vanno male che la tempra di un uomo o una donna si mostra per ciò di cui è fatta davvero. Pertanto provenienti dalle nebbie del tempo, dando del tu a cowboys e fuorilegge, cavalleggeri e sceriffi, condottieri e capi indiani, guerrieri e pistoleri, si scoprono anche valori nobili e fondamentali come abnegazione, senso del dovere e della giustizia, sacrificio, onore, lealtà, amicizia, ardimento, odio verso il razzismo, rispetto per le diversità ed insofferenza nei confronti di qualunque tipo di prevaricazione, ma sull'altro piatto della bilancia si sbatte contro alcuni dei più infimi livelli che il genere umano abbia mai raggiunto: dimostrazioni di cosa accade quando si è pervasi da ira, ignoranza, sete di denaro e di potere oppure quando si hanno gli occhi velati da preconcetti o dalla paura, restando basiti di fronte a terribili bassezze, sporche macchinazioni e vigliaccherie, innumerevoli lutti, inaccettabili soprusi, madornali errori tattici e prepotenze perpetrate in nome della "civiltà", tali da far rabbrividire anche un cubetto di ghiaccio. Cose che purtroppo sono situazioni veramente accadute invece di essere scene di una narrazione particolarmente fantasiosa o cruda.

Non si può cambiare il passato, nè sarebbe giusto farlo decontestualizzando un evento, un comportamento o il modo di agire di una persona vissuta tra polvere e deserto. Però si può e si deve fare tesoro delle esperienze. Il West cattura, il West si sente, si percepisce, si vive. Anche ed ancora ai giorni nostri. Per certi versi purtroppo, per altri meno pesanti per fortuna. Secondo me, perfino ai più scettici, a coloro i quali sono radicalmente detrattori del genere o comunque decisamente non estimatori, nel profondo, se dedicassero un minuto, o meno, aprendosi alle sconfinate praterie o alle talvolta isolate cittadine nelle quali bisognava proteggere le spalle al proprio compagno - bisognava poter contare su di lui e viceversa se si voleva scongiurare un pericolo - qualcosa rimarrebbe: una frase, una musica, un suono, un trucco per ritrovare le tracce, un dettaglio. Qualcosa. Per un attimo, solo un attimo, si sentirebbero audaci, si sentirebbero anche soltanto vagamente più forti. Si sentirebbero liberi. 

 

Wyatt Earp min

 Ritratto del vero Wyatt Earp ad opera di Lorenzo Barruscotto

 

Qui di seguito ecco l'elenco aggiornato di tutti i video, in ordine di pubblicazione, delle letture con il titolo ed il corrispondente nome dell'artista della voce che ha partecipato all'iniziativa. Ogni link rimanda direttamente ai singoli brani su Youtube.

TABLA SAGRADA - Angelo Maggi : https://www.youtube.com/watch?v=HyOowYeG5Zo

LA LEGGENDA - Christian Iansante : https://www.youtube.com/watch?v=L1GbQqgMWuQ

GLI EROI DI DEVIL PASS - Fabrizio De Flaviis : https://www.youtube.com/watch?v=-veWD_p-QHE

IL RANGER - Claudio Sorrentino : https://www.youtube.com/watch?v=V6ZKV06728M 

IL MAGNIFICO FUORILEGGE - Dario Agrillo : https://www.youtube.com/watch?v=-sUS_gaDPQ0 

WOLFMAN - Fabio Massimo Bonini : https://www.youtube.com/watch?v=IS8FyDYVLbo 

MOCTEZUMA! - Gerolamo Alchieri : https://www.youtube.com/watch?v=CIRG6n9GrlA 

IL PATTO DI SANGUE - Alessandro Campaiola : https://www.youtube.com/watch?v=I4jpQSM-Sjc 

L'UOMO SENZA PASSATO - Guido Cavalleri : https://www.youtube.com/watch?v=lZ709qH0xU4 

RACCOLTO INSANGUINATO - Antonio Amoruso : https://www.youtube.com/watch?v=arH5XaUXQJQ 

DINAMITE - Ivo De Palma : https://www.youtube.com/watch?v=17rV-o6LIJU 

L'APACHE BIANCO - Gianfranco Miranda : https://www.youtube.com/watch?v=JYDCKFx3JFs 

EVASIONE! - Marco Balbi : https://www.youtube.com/watch?v=X6xVMqsaZz0 

SFIDA INFERNALE - Joe Prestia : https://www.youtube.com/watch?v=fNtic2K7qPU 

IL VOLO DI PICCOLO FALCO - Alessandro Leaf : https://www.youtube.com/watch?v=jryrh6sEH94 

UCCIDETE KIT WILLER - Roberto Gammino : https://www.youtube.com/watch?v=W9Up36jXNPg 

DAGO, IL GIANNIZZERO NERO: TRIBUTO - Massimo Corvo : https://www.youtube.com/watch?v=jyA3Flc3wXE 

I RANGERS DEL TEXAS - Natale Ciravolo : https://www.youtube.com/watch?v=N4mg1LNT58Q 

KATE WARNE - Cristina Poccardi : https://www.youtube.com/watch?v=zV2t2Un79B0 

LA LEGGENDA DEL WINDIGO - Paola Masciadri : https://www.youtube.com/watch?v=vciEr8ZzxP0 

IL RODEO - Barbara Castracane : https://www.youtube.com/watch?v=kfnNY2AtMk0 

ALLAN PINKERTON - Lavinia Paladino : https://www.youtube.com/watch?v=r-iBV1Whm-w 

DIABOLIK - Gabriele Lopez : https://www.youtube.com/watch?v=k2YG0oC1RSE 

I FUCILI SHARPS - Riccardo Isgrò : https://www.youtube.com/watch?v=FUhkLuS6AUU 

AGENTE INDIANO DELLA RISERVA - Andrea Lombardo : https://www.youtube.com/watch?v=co4bUuZLWBI 

LA CASACCA MAGICA - Daniele Campanari : https://www.youtube.com/watch?v=r7Gi9aEg4gY 

DEADWOOD DICK: TRIBUTO - Marco Maffei : https://www.youtube.com/watch?v=uMdwo3aQke8 

IL KILLER MISTERIOSO - Massimo Rossi : https://www.youtube.com/watch?v=TraLMnG49ZQ 

UN VERO UOMO DEL WEST: JAMES EARP - Alessandro Messina : https://www.youtube.com/watch?v=fCTN1UtuW1Y 

IL WEST DEI TEXAS RANGERS - Antonella Giannini : https://www.youtube.com/watch?v=-x-gyAVm9qk 

COWBOYS - Mino Caprio : https://www.youtube.com/watch?v=dsh10W9EyMA 

MISS NAVAJO NATION - Cindy Yurth : https://www.youtube.com/watch?v=0VNJ98GQIiI 

 

Nel 2022 :

 

DOC - Massimiliano Alto :  https://www.youtube.com/watch?v=YLzH2orJm1c 

JOHNNY RINGO: un fuorilegge, un Cowboy, un mistero - Giorgio Bonino :  https://www.youtube.com/watch?v=K73E7pumOX4  

Un simbolo del West: BUFFALO BILL - Massimili.ano Lotti:  https://www.youtube.com/watch?v=TFQAuLxNj48 

Gastronomia nel West: le patatine fritte di CRUM - Giulia Santilli:  https://www.youtube.com/watch?v=YsmNL48ioFU

L'idea di Buffalo Bill, il WILD WEST SHOW - Francesco De Marco:  https://www.youtube.com/watch?v=Hw5qoV7d22Y

JIM BOWIE ed il coltello che porta il suo nome - Paila Pavese:  https://www.youtube.com/watch?v=Y8Omq3_TX3c

Veterano della Frontiera, uomo di legge e giornalista sportivo: la storia di BAT MASTERSON - Alessandra De Luca:  https://www.youtube.com/watch?v=GJXzgUxGcb8

 

 

 Mani Copia min

 

 

Per completezza fornisco anche la lista dei video delle canzoni, delle musiche e degli interventi legati al progetto principale ma originatisi dai suoi nuovi rami, sviluppati col tempo. Come per le letture anche questi sono i link diretti. 

 

INTERVENTO SU RADIO DEEJAY : https://www.youtube.com/watch?v=j_e4FdoU39Y  

"GOLDENA" SONG - Graziano Romani : https://www.youtube.com/watch?v=9Y6gVWznOKk 

MY NAME IS TEX - Graziano Romani : https://www.youtube.com/watch?v=aHE4ty7yTAc 

SCOTT METKO PER "UNA CANZONE PER TE" - Scott Metko : https://www.youtube.com/watch?v=-ST2t7kzVT8 

DUE CHIACCHIERE SULLA VITA DA COWBOY NEL 2020 - Tyson Durfey : https://www.youtube.com/watch?v=ya5-oe8u8AE 

"COUNTRY GIRL ANTHEM" LIVE DURING LOCKDOWN - Sarah Ross : https://www.youtube.com/watch?v=lgcSn3G7Www 

"MY RIFLE, PONY AND ME" - Dean Martin e Bobby Solo : https://www.youtube.com/watch?v=V1w1tV8TIFY 

"TEXAS ECHO" - David Ball : https://www.youtube.com/watch?v=eE6R4eNpXag 

"TOO MUCH BLOOD IN MY ALCOHOL LEVEL" - David Ball : https://www.youtube.com/watch?v=Zf753OyIHIU 

KATHLEEN KINMONT PER "A VOICE FOR YOU" - Kathleen Kinmont : https://www.youtube.com/watch?v=jWg4MrsuH04 

"FOUR BRAVE RIDERS" - Graziano Romani : https://www.youtube.com/watch?v=puJoUZWWgy0 

"LILYTH" - Graziano Romani : https://www.youtube.com/watch?v=FbpRNhCNuQ4 

"EL MUERTO" SONG - Graziano Romani : https://www.youtube.com/watch?v=GWigBd49Wkw 

DAVID ANDREWS SUL SUO RUOLO IN "WYATT EARP" - David Andrews : https://www.youtube.com/watch?v=lbNeE-ZRZrI 

DIFFERENZA TRA MARSHAL E SHERIFFO - Sheriff Mark Lamb : https://www.youtube.com/watch?v=6J-GChau-H8 

TRIBUTE TO "IL BUONO, IL BRUTTO, IL CATTIVO": art and music - Andrea Giuffredi : https://www.youtube.com/watch?v=cWxjAXE2scs 

 

 John Wayne sguardo lontano min

 Ritratto di John Wayne ad opera di Lorenzo Barruscotto

 

Prima ho detto che tutto il mio lavoro, per adesso, è indipendente da contatti con le varie case editrici. E' vero, anche se proprio all'inizio di quest'anno risale l'eccezione. Comunicando tramite email con Mario Gomboli, il direttore di Astorina cioè il "rifugio editoriale" di Diabolik, gli ho spiegato di cosa si tratta e ho scritto ad hoc un brano di presentazione del personaggio, per trasmettere anche a chi non può conoscerle, o come ho riscontrato da un commento, chi le conosceva ed è riuscito a ritrovarle in una variante a cui ora può accedere, le atmosfere di quella testata. Successivamente il noto doppiatore Gabriele Lopez lo ha declamato. Anche questo rimane sempre gratuito, non è stato un “lavoro per Diabolik”. Ecco il link dell'articolo sul sito ufficiale di Diabolik che parla di ciò: https://www.diabolik.it/lanews/una-voce-per-te .

C'è anche il duplice scopo di far conoscere la mia iniziativa e coinvolgere più persone in questo tentativo di condivisione. Inoltre, grazie alla comprensione ed apertura proprio del signor Gomboli, il video che si ascolta relativo contiene alcuni disegni originali realizzati dal maestro Zaniboni, per i quali ho ottenuto il consenso affinchè fossero inseriti solo ed esclusivamente in quella lettura e che presentano il marchio Astorina.

L'articolo tutt'ora presente sul sito www.diabolik.it contenente anche la locandina di un incontro tenutosi a settembre 2021 a Torino in cui ho esposto lo scopo ed i risultati del progetto presso la sede torinese dell'Associazione APRI, è stato condiviso anche sulla pagina Facebook ufficiale del "Re del terrore" e della sua casa editrice.

 

 Diabolik film 2b min

 Ritratto del Diabolik cinematografico ad opera di Lorenzo Barruscotto.

Opera ricondivisa dai principali social ufficiali dedicati al Re del terrore.

 

Il signor Moreno Burattini, curatore della testata “Zagor” della Bonelli e colonna della casa editrice milanese ha manifestato curiosità e valutazioni positive verso il mio lavoro, condividendo anch'egli locandina e presentazione. 

Una delle principali riviste sul Fumetto, se non la principale, “Fumo di china” mi ha informato, sempre nell'autunno del 2021, tramite mail dell'intenzione di condividere sulla pagina Facebook, insieme ad altre pagine e gruppi del settore, la locandina ed il breve accompagnamento che avevo pubblicato per l'occasione. Dalla redazione mi è stata mandata l'indicazione di riassumere tutto questo in 1500 battute per un articolo che comparirà sulla versione cartacea e digitale della stessa rivista, nei prossimi mesi. In data 26 novembre 2021 sono lieto di annunciare che il Blog ufficiale di Fumo di china, e dunque anche sulla corrispettiva pagina Facebook, è stato pubblicato un articolo riguardante proprio l'iniziativa, il quale include anche collegamenti diretti a questa Rubrica, al sito Fumetto d'Autore e proprio a queste parole che state leggendo. Nonchè ad un articolo comparso su "La Stampa" vertente su un mio altro progetto chiamato "Ritratti per aiutare chi aiuta" risalente al periodo tra marzo 2020 ed aprile 2021 pensato e realizzato a sostegno principalmente della lotta al Covid di Croce Rossa ed Emergency. Questo è il link dell'articolo in questione sul Blog della prestigiosa rivista: http://ilblogdifumodichina.blogspot.com/2021/11/una-voce-per-te-letture-per-ipo-e-non.html .

 

 Blog FdC min

 

Come si può notare dell'elenco, che ne annovera già uno concretizzato sul canale Youtube "Osservatorio Tex", ho preparato anche alcuni brani completamente in lingua inglese, per allargare gli orizzonti, diciamo. Nel novembre 2021 il primo di questi è stato letto da una donna molto simpatica e cordiale, che ho conosciuto tramite email e social in occasione di alcune ricerche per un'intervista tempo addietro, con cui nel corso dei mesi ho sviluppato un certo rapporto di amicizia nonostante la distanza, nonchè vera esperta di cultura e tradizione Navajo: l'ex reporter ed autrice del "Navajo Times" Cindy Yurth, la quale direttamente dalla Riserva della Navajo Nation declama tale brano, relativo ad un argomento che racchiude storia e spiritualità, con voce gentile e tono trascinante, regalandoci perfino diverse parole in dialetto Dinè.

Un altro paio, che spero potranno quindi giustificare la creazione dello spin-off “A voice for you” dopo quello delle musiche “Una canzone per te”, sono stati anche controllati per quanto riguarda la grammatica - quello già pubblicato ha avuto l'approvazione da parte di miss Yurth sotto tale aspetto - da un "supporto" madrelingua, sempre gratuitamente: si tratta della simpatica Sarah Jane Ranieri, la speaker del programma che ha ospitato un mio intervento su Radio Deejay. Le letture in inglese nuove, tra cui una relativa ai Texas Rangers, che intendo inviare proprio ai Rangers, dato che diversi mesi fa ero riuscito ad ottenere tutte le risposte ad un'intervista esclusiva tramite l'ufficio del comandante dei Rangers, veri, Chance Collins, intervista che non ho ancora pubblicato, sono ora in lavorazione e spero mi arrivino da parte di ben 5 tra attori ed attrici provenienti da Stati Uniti o Gran Bretagna.

Anche per questa sorta di parallelo "English spoken" ho mandato svariate richieste a numerose voci famose oltre manica o al di là dell'Atlantico... ed incassato già alcuni no, per quanto nessuno mi abbia, per ora, chiesto di venire pagato, come invece mi è successo in un paio di casi stando nei confini di casa nostra. Richiesta che ho ovviamente declinato cordialmente ma senza perdermi in troppi salamelecchi.

Dato che alcuni pezzi già pronti sono venuti più lunghi dei miei soliti, cioè di quelli già considerati lunghi, ho pensato ad una variante “corale”, cioè al coinvolgimento di due o più lettori, nel caso si volesse fare come nelle staffette dei 400 per intendersi. Un paio di letture di questo genere sono a tutt'oggi in lavorazione.

 

lucisullevoci Staff Voci nellombra min

 

Già dall'anno scorso, parlando del 2020, curo una rubrica che si chiama “Luci sulle voci” per il Festival Internazionale del Doppiaggio - Voci nell'ombra dove parlo di curiosità su doppiatori e personaggi del cinema, ottenendo feedbacks piuttosto incoraggianti da parte del pubblico ma anche di addetti ai lavori. Tale rubrica, che si affianca ad altre di cui mi occupo - oltre che per "Osservatorio Tex" su Fumetto d'Autore scrivo anche per il prestigioso sito Farwest.it sul quale compaiono miei articoli dagli argomenti prettamente storici e su talune riviste diffuse in Italia ed anche negli Stati Uniti - è caratterizzata dalla presenza di ritratti realizzati da me di attori e doppiatori, situazione nuova nel suo genere.

In effetti, ogni articolo che firmo contiene disegni o ritratti tutti realizzati personalmente dal sottoscritto, salvo rari casi in cui mi è stato dato il permesso di inserire una determinata opera da parte dei fumettisti che l'hanno creata. Questa mia attività che si è consolidata nel corso di diversi anni mi ha permesso di acquisire esperienza pratica e vincere alcuni concorsi a livello nazionale ed internazionale, l'ultimo dei quali ad ottobre 2021, in conseguenza del quale potrò realizzare una mostra personale a Torino alla fine del mese di febbraio 2022.

La rubrica sulle voci mi ha in aggiunta consentito di arrivare ad alcuni dei professionisti che poi ho “reclutato”. Da settembre ho ottenuto l'autorizzazione da parte della direttrice di "Voci nell'ombra" Tiziana Voarino di presentare il progetto e di pubblicare a settimane alterne, i video che si ascoltano: spero così di ampliare il pubblico attingendo anche da appassionati di cinema ed arte di quella che chiamo colonna sonora dell'anima. In tal modo sicuramente i brani acquisiscono una maggior ufficialità dal momento che il Festival, che si tiene ogni anno a Savona, lo scorso febbraio si è svolta online la 21esima edizione, è una sorta di Oscar del doppiaggio.

Forse, sarebbe un privilegio e mi piacerebbe molto, prossimamente parteciperò per la seconda volta ad una puntata di un programma che va in onda in diretta su Youtube ed altre piattaforme, su social come Facebook oltre che su diverse emittenti radiofoniche, ideato e condotto dal famoso doppiatore Alessio Cigliano.

 

Screenshot 10 min

 Un momento durante la conferenza del 24 settembre 2021 presso la sede dell'APRI a Torino

 

In relazione a questo mio impegno, che dura ormai da più di tre anni, l'associazione APRI (Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti) si è interessata maggiormente di altre alla mia attività. Ho avuto la possibilità in tempi pre-Covid di conoscere il presidente di "Apri Onlus", il signor Marco Bongi, che si è dimostrato fin da subito disponibile a darmi una mano a diffondere il progetto.

Insieme ai brevi articoli nelle varie newsletter sul sito ufficiale dell'Apri, articoli nei quali sono state e spero saranno condivise con il pubblico le letture, suddivise in piccoli gruppi, grazie alla pubblicazione ogni volta di link di alcuni brani, mi è stata proposta un'intervista per fare il punto della situazione e presentare in dettaglio l'iniziativa che, oltre ad essere a disposizione sul canale Youtube dell'Associazione, è stata anche trasmessa per intero sul canale televisivo piemontese GRP, nella fascia preserale il 20 Aprile 2021. 12 minuti complessivi di chiacchierata che propongo fornendo il link specifico: https://www.youtube.com/watch?v=D3dAUs79MFU .

Come accennato poc'anzi, il 24 settembre 2021 si è tenuta presso la sede APRI a Torino una conferenza dove ho potuto intervenire per spiegare esponendo nei dettagli ogni aspetto di "Una voce per te" e delle costole nate da esso. Mi sono stati messi a disposizione una ventina di minuti durante i quali ho inoltre avuto la possibilità di far ascoltare quattro estratti da altrettante letture di maggior lunghezza, che avevo preparato per l'occasione, in modo da dare un'idea dell'intero progetto, delle sue potenzialità e finalità. Pertanto sicuramente l'Apri, perdonate il gioco di parole, ha accolto il progetto a braccia aperte, e ringrazio davvero per tale interessamento sia il presidente che la dottoressa Simona Guida che mi ha fatto da referente ed "ufficiale di collegamento", per così dire. 

 

 Gazzetta dAsti per 24 settembre 2021 min

 

 

Aggiornamento del 18 febbraio 2022:

da oggi sul sito ufficiale delle Biblioteche Civiche di Torino è presente un approfondimento relativo alla lettura accessibile che si intitola “La cultura senza barriere: risorse culturali accessibili alle disabilità visive” e, come mi ha comunicato personalmente il dottor Claudio Burdese, responsabile del Servizio Libro Parlato delle Biblioteche Civiche torinesi, che ringrazio, “vuole restituire una sintetica carrellata delle principali risorse in rete e sul territorio relative all'accessibilità delle offerte culturali.” Ovviamente per quanto riguarda il territorio al momento ci si riferisce a quello piemontese, la mia regione.

E' stata creata una sezione battezzata "Audiofumetti" dove è stato riportato il mio progetto, c'è il link diretto a questo articolo tramite il nome dell'iniziativa, Una voce per te, sul quale nome basta cliccare per essere riportati proprio alle righe che state leggendo.

Per quanto soprattutto recentemente si siano integrati argomenti differenziati soprattutto dal punto di vista storico, venire associato agli audio-fumetti disponibili sul sito della Rai come unica altra realtà fruibile rappresenta senza dubbio un motivo di orgoglio ed anche una ragione per continuare su una strada che sebbene non propriamente in discesa si sta rivelando quella giusta.

Questo è il link alla pagina in questione del sito delle Biblioteche Civiche di Torino: https://bct.comune.torino.it/la-cultura-senza-barriere# .

 

uvpt Biblioteche Torino min

 

 

Tra gli altri Enti ho già menzionato in precedenza "Dialogo nel Buio" dell'Istituto Ciechi di Milano e "Ageranvi" (Associazione Genitori Ragazzi non Vedenti) che hanno fornito riscontri positivi. In tempi preCovid ero riuscito a raggiungere anche svariate cliniche e strutture specialistiche tramite email e qualcuna mi aveva invitato a mandare il materiale che avevo a disposizione all'epoca, erano molti meno lavori, affinché potessero esaminarlo e scegliere se o come utilizzarlo per i loro pazienti o organizzazioni associate. Un esempio su tutti di coloro con i quali sono ancora in contatto è il dottor Alfredo Pece, che oggi tra le altre cose è direttore del “Centro Oftalmologico Retina3000” a Milano, e che è sempre stato molto cordiale nei miei riguardi. Sto cercando di ricontattare, ovviamente contando e sperando sull'alleggerimento dell'emergenza Coronavirus, alcune Onlus e Centri specializzati o anche ospedali per riformulare la mia proposta di collaborazione, contatti divenuti dopo l'inizio del 2020 indubbiamente non certo una priorità e messi in secondo piano per motivi che non serve spiegare, ed al contempo sono sempre disponibile nel trovare Associazioni a cui tale progetto possa essere motivo di qualche interesse.

 

 

AGGIORNAMENTO DEL 1 SETTEMBRE 2022

 

annuario del fumetto 2022 min

 

 

Sull'Annuario 2022 del Fumetto di Fumo di China a pagina 20 c'è un articolo che spiega per filo e per segno tutto ciò che c'è da sapere sul progetto "Una voce per te": come è nato, le ragioni della sua esistenza, innanzitutto, nonchè le ragioni in merito alla scelta di far prevalere il West nelle narrazioni e nelle letture, i risultati raggiunti ed i propositi.

 

Articolo completo FDC min

 Fotografia dell'articolo nella sua complettezza

 

Ovviamente il tutto è da considerare aggiornato al momento in cui ho inviato il testo alla Redazione, quindi ad un po' prima dell'estate 2022, dal momento che l'uscita nelle edicole del suddetto Annuario era prevista per Agosto, dopo qualche slittamento.

Procurarselo non è stato così facile, quanto meno nella mia città, Asti, che evidentemente per qualche ragione risultava ancora meno raggiungibile di un avamposto in pieno territorio Apache, però l'acquisto online vanifica eventuali disguidi sulla distribuzione del territorio, se si passa sopra a qualche mal di fegato per giri a vuoto tra vari edicolanti.

Comunque sia, mentre i tempi editoriali facevano la loro parte, anche il lavoro dell'iniziativa è continuato ed attualmente i brani disponibili sul canale Youtube "Osservatorio Tex" - non ho ancora creato un sito in cui raccogliere ogni mia attività e nel quale pertanto avrà un suo ampio spazio fruibile a tutti anche la parte delle letture, ma ci sto lavorando - sono diventati 39. Un risultato niente male, essendo partito dal nulla, fatemela fare un'auto pacca sulla spalla.

A dire il vero ne ho 5 in lavorazione, come asserito più in alto in questo stesso pezzo, per quel che riguarda lo spin-off in lingua inglese "A voice for you" ed altre 5 sono in divenire in lingua italiana, cioè rimango in attesa della conferma da parte dei professionisti che avevo contattato. I tempi si sono allungati oltre ai relativi impegni lavorativi ed a questioni legate al Covid, anche perchè c'è stata la pausa estiva e non sono certo andato a disturbare la gente in vacanza.

Forse i più attenti avranno notato che il nome dell'autore dell'articolo sull'Annuario non è il mio. Sinceramente non ho idea di chi sia il signor Tommaso Cevoli ma presumo che si tratti di colui che ha impaginato e riadattato, seguendo anche le indicazioni che ho fornito, il testo che ho mandato, insieme ai quattro disegni che sono stati selezionati, quando avevo scritto per proporre un pezzo relativo a questo mio impegno. Non lo dico per sminuirne il lavoro, anzi, lo ringrazio insieme al signor Loris Cantarelli senza il quale non avrei avuto questa occasione, ben due pagine in un annuario che rimarrà negli... annali.

Lo dico solo perchè sempre i più attenti avranno notato il mio stile di scrittura, osservazioni di questo genere mi sono già state fatte, ed anche che le parole sono le mie, molto simili proprio a quelle che si possono leggere in questo articolo, sebbene lo mantenga periodicamente aggiornato con il proseguire dell'attività, in qualche post o in alcuni giornali.

 

FDC 1 min

 Prima pagina dell'articolo

 

I ritratti presenti tra le colonne raffigurano Diabolik come appare nel recente film, omaggio doveroso per il fatto che la casa editrice Astorina è stata la sola nel panorama editoriale del nostro Paese a credere nel mio progetto dandomi perfino il consenso all'utilizzo nel "video che si ascolta" relativo alla lettura con cui ho omaggiato il famosissimo ladro di Clerville di alcune immagini originali realizzate e firmate da grandi autori, disegni inseribili esclusivamente per tale scopo. Cosa di cui ringrazio ancora il signor Gomboli che ha dimostrato disponibilità, lungimiranza e gentilezza, caratteristiche assai non scontate in nessuno, men che meno quando ci si avventura tra i sentieri dell'editoria italiana.

Poi si può riconoscere Cristina Poccarti, la prima voce femminile ad essere salita a bordo e il grande doppiatore Claudio Sorrentino, terzo in ordine cronologico ad aver aderito, purtroppo scomparso.

L'altro disegno che compare invece all'inizio dell'articolo è quello "ufficiale" proprio della rubrica, omonima dell'idea generale, nata in seguito alla mia collaborazione con il "Festival Internazionale del Doppiaggio - Voci nell'ombra" sulle cui pagine social, Facebook ed Instagram, sono già comparsi alcuni dei brani e proprio dei "video che si ascoltano", i quali sono la colonna portante del progetto.

Non nego che sia una grande soddisfazione per me veder associare il mio nome a giganti, un esempio fra tutti la Bonelli, o anche la già citata Astorina, prima ancora era avvenuto addirittura con la Rai, e sono onorato che quel poco che faccio in concreto, sebbene con passione ed anche un qb di cocciutaggine, venga riconosciuto come valido anche in questo ambito, insieme dunque al mondo del Doppiaggio, sia per pubblico sia per riscontri da parte di addetti ai lavori, dopo anni di piccoli passi.

 

FDC 2 min

 Seconda pagina dell'articolo

 

Per concludere, posso affermare quindi che, nonostante ci sia qualcuno che ostinatamente fa spallucce - ma per carità si può sempre cambiare idea e riconoscere i propri errori di valutazione, io sono sempre aperto al dialogo - e non serve neanche dire di chi si tratti, tra l'altro forse chi conosce un minimo l'ambiente non avrà troppe difficoltà ad immaginarselo, il mondo del Fumetto e non solo lui ha, non diciamo "consacrato", quanto bensì, volando più basso come mi si confà, ha iniziato ad accettare la presenza di questo progetto, considerandolo non nocivo e neanche "nemico" o estraneo.

Anzi mi spingo a sperare che possa venire considerato per quel che effettivamente è: un modo gratuito e senza scopo di lucro per affratellare, che non cerca riflettori per la gloria ma che prova ad ampliare il pubblico del Fumetto stesso, e non solo, magari tramite vie differenti, arrivando o per lo meno facendo del proprio meglio per arrivare a coloro i quali potrebbero essere accolti come nuovi "compadres", "hermanos" o che potrebbero tornare ad esserlo, per ri/accogliere una parte di quel pubblico, costituito da adolescenti ed adulti, dal quale momenti tragici della vita li avevano costretti ad allontanarsi: per unire quindi, per condividere le emozioni che una voce può suscitare.

E dimostrare così che la colonna sonora dell'anima ha il potere di trascendere certe difficoltà, certe barriere e che può riempire il cielo di tutti, pur facendolo restare senza tempeste nè acquazzoni, con le "nuvole parlanti" e con racconti, rievocazioni, brevi incursioni in un passato selvaggio ma con i suoi lati affascinanti, da cui si dovrebbe poter apprendere ed imparare, nello specifico riferiti all'epopea del West salvo qualche eccezione, a 360 gradi quindi anche con rimandi storiografici e cinematografici.

Tutti dovremmo ascoltare di più. Il nostro prossimo, la realtà che ci circonda, noi stessi. Ed ascoltare queste letture può essere un buon modo per svagarsi anche solamente alcuni minuti, cosa di cui si ha bisogno sempre, vacanze o non vacanze.

Inoltre non si sa mai da dove possa spuntare un messaggio positivo, magari potrebbe provenire sotto l'inaspettata forma dell'eco di uno sparo che si sta perdendo tra i canyons del tempo, giungendo fino a noi, fino a chiunque abbia la voglia e la curiosità di prestare... orecchio a "Una voce per te".

 

 Annuario 2 minRiassunto Annuario FdC Fb min

 Presentazioni nei trafiletti online sul sito di Fumo di China

 

Mi auguro di poter continuare, sicuramente pubblicando i pezzi che sono ancora in sospeso e che mi arriveranno. Magari un giorno riuscirò a pubblicare i miei libri, entrambi ambientati, neanche a dirlo, nel West: uno intitolato "Sorrow" e l'altro, un vero e proprio romanzo con sfumature autobiografiche intitolato "Buco nel cuore". E se o quando accadrà, mi piacerebbe che potessero venire diffusi anche in una versione letta, proprio come avviene per i brani che formano questo mio "investimento" di emozioni e speranze.

Forse adesso che “Una voce per te” è diventato più corposo, ha acquisito una leggermente maggiore stabilità e si sta facendo conoscere mi sarà un pò più facile, diciamo meno difficile, raggiungere più persone e risultare utile, nel mio piccolo.

Sicuramente è un'attività che occupa ore di impegno, ma per cui ne vale e ne varrà sempre la pena.

 

 

20220901 133555 min

Magazine

Intervista a SILVIA ZICHE su "QUEI DUE"

01-01-2021 Hits:2021 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto e Dafne Riccietti

      Bentrovati, appassionati delle nuvole parlanti. Sono lieto ed orgoglioso di presentarvi la versione integrale dell'intervista, comparsa sull'importante numero 300 di “Fumo di China”, realizzata con la mitica Silvia Ziche, che ringrazio nuovamente.   Ritratto di Silvia Ziche, visionato anche dall'artista prima della pubblicazione, ad opera di Lorenzo Barruscotto.   Le tre vignette che troverete ad...

Leggi tutto

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:3726 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:2641 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:4991 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:5064 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:4518 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:5027 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto