Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

LEO ORTOLANI lascia RATMAN per BEFORE WATCHMEN!

unoalbarRiporto dalla rubrica TEMPO PERSO DI  Leo Ortolani  03/02/2012 - PRIMA DI TUTTO

«Scusate la poca chiarezza, ma sono veramente emozionato. Veramente.
 
A seguito dell’iniziativa BEFORE WATCHMEN, i dirigenti della DC COMICS hanno deciso di aprire le porte anche ad autori sconosciuti, a giovani con il desiderio di mettersi in gioco per una grande opera. Raccontare la storia di tutti, ma proprio tutti i personaggi del capolavoro di Alan Moore, WATCHMEN.

Lo ammetto. Mi sento davvero come un novellino, un pivello che si avvicina al fumetto professionista per la prima volta in vita sua.Va bene Rat-Man, va bene tutto quello che ho fatto prima, ma sono sempre rimasto dentro le quattro pareti di casa nostra.Da oggi non più.

Non so se questo rallenterà l’uscita degli ultimi numeri di Rat-Man, o se dovrò rinunciare, per il momento, a proseguire questa serie. Fatto sta che un’occasione come questa, arrivata dopo tanti anni di duro lavoro, è vedere realmente riconosciuto il proprio valore ANCHE all’estero.

Mi perdoneranno gli amici di Panini Comics se riceveranno la notizia così, attraverso le pagine di questa rubrica che gentilmente mi hanno concesso, ma…niente, scusate, scusate davvero, il fatto è che ieri sera mi chiamano dall’America, e giuro su Dio che non so come avessero il mio numero di telefono, forse i contatti tra Andrea Plazzi e gran parte del comicdom statunitense, insomma, per farla breve, realizzerò una storia PREQUEL di WATCHMEN anch’io. Mi è stata affidata la storia di UNO AL BAR.

Personaggio che non emerge forse troppo, nell’affresco di Moore, lo si vede sullo sfondo della quinta vignetta a pagina cinque del CAPITOLO IV.
Un personaggio che ha grandi potenzialità e che sicuramente non mancherà di aggiungere importanti elementi all’opera che conosciamo finora.
Sarà infatti grazie a UNO AL BAR, che i Watchmen scopriranno…Ma non voglio anticipare niente! Vi posso solo dire che in questa storia scoprirete anche PERCHE’ la DC COMICS ha cambiato logo! Dopo avere letto UNO AL BAR , non potrete più guardare WATCHMEN con gli stessi occhi.
Che leggerlo prima, senza questa storia, vi saranno sembrati 25 anni di TEMPO PERSO.»

Magazine

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:553 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:578 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:586 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:873 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10542 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:933 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto