Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

La rivoluzione del fumetto seriale bonelliano: Ken Parker

kenparkerdi Attilio Capuozzo

Ken Parker all'epoca della sua uscita (1977) ha rappresentato un elemento di sostanziale rottura con molti degli schemi bonelliani fino ad allora consolidati.

Un character completamente svincolato dalle ferree regole imposte dalla serialità; un personaggio in continua evoluzione (per dirla con un termine anglofono "in progress") che in diverse storie ha anche ceduto la scena principale ai comprimari. Con Ken Parker, Giancarlo Berardi ha creato un nuovo modo di fare sceneggiatura nell'ambito del fumetto italiano; il medium fumetto ha infatti iniziato a mutuare dal cinema il suo linguaggio soprattutto in termini di "regia" ed inquadrature delle vignette (con campi e controcampi, montaggio alternato, etc.) eliminando,inoltre, in maniera completa l'utilizzo delle didascalie.Una rivoluzione stilistica che in realtà, perlomeno in ambito strettamente bonelliano (in quanto per completezza d'informazione va ricordato che l'eliminazione delle didascalie era già avvenuta grazie ad un'altra figura chiave del fumetto nostrano, lo sceneggiatore Luciano Secchi in arte Max Bunker che in coppia con Roberto Raviola, meglio conosciuto come Magnus, a partire dagli anni '60 ha dato vita a personaggi famosi come Kriminal, Satanik e Alan Ford) era già iniziata per mano di un Maestro del fumetto: Gino D'Antonio. Naturalmente ci riferiamo alla sua monumentale Storia del West iniziata nel 1967 e terminata nel corso di ben 13 anni.

Tra i tanti meriti di D'Antonio va sicuramente ricordato quello di aver conferito alla sua colossale opera una dimensione storiografica, spesso sconosciuta ad autori ed opere fumettistiche dei decenni precedenti,  laddove lo stesso Tex, nel rappresentare la storia della Frontiera, assumeva spesso e volentieri toni da puro feuilleton.

Altro merito di D'Antonio è quello di aver cominciato una lenta ma graduale riduzione delle didascalie anche a costo di contrasti con lo stesso Sergio Bonelli! In Ken Parker la rivoluzione stilistica iniziata da D'Antonio viene portata felicemente a compimento da Berardi & Milazzo con risultati a dir poco sorprendenti.Ma Giancarlo Berardi si spingerà oltre: proprio quando le vendite di Lungo Fucile sono in lieve ma continua ascesa, decide di sottrarsi alle regole della serialità cambiando formato e periodicità al suo anti-eroe!

E nonostante una vita editoriale sì lunga ma frammentaria e travagliata, Ken Parker diventerà ben presto un indiscusso capolavoro assoluto!!!

Va anche detto, però, che capolavori come Storia del West e Ken Parker con la crisi editoriale odierna  ma anche a causa della colpevole miopia e della poca propensione al rischio degli editori attuali, oggi sarebbero difficilmente pubblicabili!

Magazine

Moleskine 122 » Quando iniziano le rottamazioni per fare largo ai giovani? [prima parte]

17-09-2016 Hits:629 Moleskine Super User

di Alexis Machine Me ne stavo spaparanzato a pescare riflettendo sul senso della vita. Era uno di quei classici pomeriggi in cui non hai un cazzo da fare e così ti metti a rimuginare sul fumetto(im)mondo che sta andando a puttane. Come è possibile commettere simili errori nell’era della comunicazione globale?...

Leggi tutto

Moleskine 121 » E se il curatore non si mangia il panettone?

11-09-2016 Hits:1829 Moleskine Super User

di Alexis Machine* Dove eravamo rimasti? Dopo tre anni di gestione e furiose polemiche si avvicina la conclusione della gestione di Dylan Dog di Roberto Recchioni. I bene informati (non chiedetemi i nomi) raccontano che tra pochi mesi o anche prima, la rockstar del fumetto italiano saluterà i lettori tra attestati...

Leggi tutto

Daitarn 3: apologia di un eroe rinnegato

07-11-2015 Hits:12441 Cuore e Acciaio Tiziano Caliendo

di Tiziano Caliendo Avrei dovuto – per amor di cronaca e storicità – scrivere un articolo su Muteki Kojin Daitarn 3 che fornisse al lettore “ignaro” o “superficiale” informazioni tecniche dettagliate o aneddoti, ma poi in fondo questa non è mai stata una serie tipica o convenzionale, e allora perché essere...

Leggi tutto

Ginguiser, il Super Robot magico

26-06-2015 Hits:11371 Cuore e Acciaio Tiziano Caliendo

di Tiziano Caliendo Tra tutti gli anime robotici degli anni settanta, Chogattai Majutsu Robot Ginguiser (1977) rappresenta il ground zero della logica fantascientifica o, semmai, l’apoteosi della fantasia intesa come pura ed incontaminata evasione. Rivedere la serie con occhi adulti può suscitare solo reazioni estreme: o la si cestina con disgusto...

Leggi tutto

John Byrne demolito dal politicamente corretto

13-06-2015 Hits:17860 Off Topic Giuseppe Pollicelli

di Giuseppe Pollicelli* Grande disegnatore, il 64enne angloamericano John Byrne - famoso per le sue storie di Superman, dei Fantastici Quattro e dell’Uomo Ragno - non è probabilmente altrettanto abile come polemista. In una discussione di qualche giorno fa con alcuni fans ha infatti avanzato, all’interno del suo blog, argomentazioni...

Leggi tutto

L'Analisi » "Fin dove arriva il mattino": il finale di Ken Parker

13-06-2015 Hits:9870 Critica d'Autore Camillo Chiarieri

di Camillo Chiarieri   Ci ho messo un po’ a riprendermi da quando, a metà Aprile, lasciai un vecchio e caro amico, appena rivisto dopo tanto tempo, colpito a morte, appoggiato alla ruota di un conestoga, ad attendere l’ultima alba che avrebbe avuto l’opportunità di vedere. L’avevo ritrovato da pochissimo e l’ho...

Leggi tutto

L'Intervista » Pratt, Manara, Pazienza & co.: vizi e virtù del fumetto italiano nei ricordi di Rinaldo Traini

13-06-2015 Hits:7549 Autori e Anteprime Giuseppe Pollicelli

di Giuseppe Pollicelli* In questo 2015 si sta variamente celebrando il mezzo secolo dall’uscita del primo numero della rivista “Linus”, ed è una cosa sacrosanta. Ma c’è un’altra ricorrenza fondamentale per la storia del fumetto italiano che non va passata sotto silenzio: i cinquant’anni dallo svolgimento della prima edizione del...

Leggi tutto

Gli aforismi di Moreno Burattini

04-06-2015 Hits:8057 Off Topic Giuseppe Pollicelli

di Giuseppe Pollicelli* La definizione che più si attaglia a Moreno Burattini, nato in provincia di Pistoia nel 1962 e cresciuto a Campi Bisenzio, è senz’altro quella di poligrafo. Di professione fa lo sceneggiatore di fumetti (oltre ad aver scritto storie di Lupo Alberto e Cattivik è da molti anni il...

Leggi tutto

Recensioni

Tutta colpa di Pupi Avati (Kappa Lab)

17-09-2016 Hits:204 Recensioni Super User - avatar Super User

Tutta colpa di Pupi AvatiAndrea Baricordi ( testi) , Gianmaria Liani (disegni)Kappa Lab, brossurato 192 pagine, euri 15 In un’ottica di recupero dei cicli pubblicati in questi anni di attività come...

Leggi tutto

Topolino Gold Edition Artibani (Panini)

17-09-2016 Hits:222 Recensioni Super User - avatar Super User

TOPOLINO GOLD EDITION storie di Francesco ArtibaniFrancesco Artibani & AA VVPanini Comics, brossurato 370 pagine a colori, euri 7,90 Poderosa antologia dedicata a Francesco Artibani, a mio avviso il migliore sceneggiatore...

Leggi tutto

Recensioni » Splatter #1-#6 (Elm Street …

01-10-2015 Hits:8464 Recensioni Super User - avatar Super User

di Alessandro Bottero Novembre 2013- novembre 2014. Nel mondo del fumetto italiano riappare per un anno Splatter, nome storico e ricco di ricordi. In questo anno escono sei numeri della riedizione...

Leggi tutto

Recensioni » Violet (GG Studio)

01-10-2015 Hits:7420 Recensioni Super User - avatar Super User

di Alesandro Bottero Napoli è tante cose. Tra le altre anche scenario molto interessante per un ipotetico/a giustiziere/a che dopo uno scontro con la camorra decide di smettere di stare a...

Leggi tutto
Vai alla Sezione Recensioni