Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Ultim'Ora » Il Papa a Palermo, la Digos alla Fumetteria Altroquando

altroquando[05/10/2010] » Le forze dell'ordine impegnate nel servizio d'ordine per la visita del Papa a Palermo sequestrano uno striscione e una locandina e il gestore della fumetteria dichiara: «questo provvedimento mina fortemente i diritti costituzionali sulla libertà di manifestazione del proprio pensiero». Ad Altroquando dimenticano però quando furono loro a minare il diritto costituzionale sulla libertà di manifestazione del pensiero altrui.

Dante parlerebbe di contrappasso. Ma questa storia più che di contrappasso sa di paradosso. Veniamo ai fatti. La Fumetteria Altroquando di Palermo, venuta alla ribalta delle cronache estive del fumettomondo, per una campagna virale di raccolta fondi iniziata dopo aver dichiarato di essere a rischio chiusura (QUI la nostra rassegna stampa), domenica 3 ottobre è stata al centro di una visita di agenti della Digos e delle forze dell'ordine.

L'intervento delle forze dell'ordine è avvenuto nell'ambito del servizio d'ordine per la visita della recente visita del Papa a Palermo, il cui corteo sarebbe passato nelle vicinanze del negozio. Gli agenti hanno ritenuto che uno striscione (con sopra scritto "I love Milingo") e una locandina esposta in vetrina inerente la mostra di satira  "La papamobile del futuro" allestita per l'occasione andassero rimosse per questioni di sicurezza.

Sul blog della fumetteria la vicenda viene raccontata così:

Stamani, Domenica 3 Ottobre 2010, alle ore 11,30, numerosi agenti della polizia di stato in divisa e agenti della Digos hanno intimato la rimozione di uno striscione posto all'interno della vetrina della libreria AltroQuando in via Vittorio Emanuele 143 a Palermo. Lo striscione recitava la frase: I LOVE MILINGO. Gli agenti lo hanno sequestrato assieme alle locandine della mostra “La Papamobile del futuro” da tre giorni allestita presso la stessa libreria. La motivazione addotta al provvedimento è stata quella di ritenere offensiva una simile frase proprio nel momento in cui il corteo del pontefice sarebbe passato da corso Vittorio Emanuele.

Riteniamo che questo provvedimento mini fortemente i diritti costituzionali sulla libertà di manifestazione del proprio pensiero, sia attraverso la critica che la satira. Riteniamo che il messaggio in questione non offendesse nessuno, né tantomeno istigasse a comportamenti violenti.
Al contrario era un segno di quella politica dell'Amore che tanto ha fatto strada ultimamente in Italia. Perché un messaggio d'amore e riconciliazione dovrebbe essere offensivo? Perché Papa Benedetto XVI dovrebbe ignorare la regola del perdono su cui si fonda la dottrina cristiana? Veramente Milingo non merita di essere amato? Palermo si merita davvero questo miracolo alla rovescia?

E i parlanti diventarono muti... Così. Per miracolo.

E' possibile vedere anche un breve video dell'accaduto cliccando QUI.

Ad Altroquando, lamentandosi giustamente della loro libertà di espressione negata (articolo 21 della Costituzione) sembrano però dimenticare quando furono loro a minare fortemente i diritti costituzionali sulla libertà di manifestazione del proprio pensiero e della propria creatività, negando lo stesso principio di cui ora si sentono defraudati ingiustamente.

Accadde nell'aprile del 2006. Dopo avere accettato una mostra e una presentazione sul primo de Gli Albi di Occidente (pubblicati Cagliostro E-Press), i fumetti tratti dalla saga letteraria ucronica di Mario Farneti pubblicata per l'Editrice Nord e la Tea, si tirarono indietro all'ultimo con la seguente motivazione:  «Avendo sufficienti motivi per ritenere il prodotto da voi edito lontano dalla politica che ci contradistingue, rinunciamo ad ospitare la presentazione del vostro fumetto nei locali di Altroquando. Saremmo inoltre grati se non venisse ulteriormente accostato nè il nome nè il logo di Altroquando alle vostre iniziative». Quanto accadde allora è ancora consultabile QUI.

Più che un contrappasso è un paradosso lamentarsi ora di avere subito ciò che si è inferto ad altri nel passato.

O come funziona? La propria libertà di espressione è sacrosanta (per restare in tema papale) intoccabile e assoluta, quella degli altri è in deroga ad altre variabili soggettive?

Solidarietà ad Altroquando, perchè quello che è capitato a loro non debba mai succedere a nessuno, solidarietà però condita con l'invito "cristiano" a non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te stesso.

Magazine

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:727 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:669 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2531 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2647 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:2213 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2665 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1869 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto