Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Caso Giannino, parla un testimone anonimo: «Oscar, ma cosa mi dici mai?»

topogigiodi Giuseppe Pollicelli*

La scabrosa vicenda che vede protagonista l’esperto di economia Oscar Giannino, reo di essersi attribuito due lauree immaginarie, un inesistente master universitario alla Chicago Booth e soprattutto una mai avvenuta partecipazione allo Zecchino d’Oro, si arricchisce ora di nuovi capitoli. Si tratta di particolari provenienti dal passato di Oscar, dettagli che potrebbero proiettare su di lui ombre ancora più fosche. «LiberoVeleno» è riuscito a entrare in contatto con un testimone che ha conosciuto bene Giannino per averci avuto a che fare proprio ai tempi in cui l’ex leader di Fare per Fermare il Declino provò, senza successo, a esibirsi sul celebre palco dell’Antoniano di Bologna. La persona in questione, per lungo tempo collaboratrice della storica manifestazione canora, pur accettando di rispondere alle nostre domande ha comprensibilmente richiesto di restare anonima, ragione per cui nell’intervista che segue sarà indicata solamente con le iniziali.

LiberoVeleno - Qual è stato il primo contatto tra lei e Giannino?

T.G. - Fu lui a cercarmi, tanti anni fa, dicendomi che era un mio estimatore e che voleva farmi autografare la sua tessera di appartenente al Club di Topolino. Tessera poi rivelatasi contraffatta: i bollini erano fotocopiati.

LiberoVeleno - Come ha fatto a scoprire il raggiro?

T.G. - Ho mostrato la tessera direttamente a Topolino.

Li beroVeleno - Poi cos’è accaduto?

T.G. - Prima che scoprissi l’inganno dei bollini, Giannino mi aveva detto di voler partecipare allo Zecchino d’Oro con una canzone che aveva scritto lui stesso. Il ritornello faceva così: “Ullallalà, ullalalà, ullalalà, questo è il valzer di Oscar Giannino, ullallalà, ullalalà, ullalalà, lui di lauree ne ha in gran quantità...”. Ma musicalmente era un plagio del “Valzer del moscerino” e dnque Oscar non venne preso in considerazione.

LiberoVeleno - Che anno era?

T.G. - Il 1970.

LiberoVeleno - Ma all’epoca Giannino aveva già nove anni, non era troppo grande?

T.G. - Aveva barato sull’età, diceva di averne cinque.

LiberoVeleno - Quando si interruppero definitivamente i rapporti tra lei e Oscar?

T.G. - Dopo che, a causa della sua passione per il vestire eccentrico, si rese protagonista di un paio di episodi incresciosi a danno di due miei cari amici.

LiberoVeleno - Ci racconti.

T.G. - Avevo suggerito a Oscar di rivolgersi a Paperon de’ Paperoni per apprendere da quest’ultimo almeno i rudimenti dell’economia. Ma dopo poco tempo Giannino gli rubò le ghette.

Libero Veleno - L’altra vittima chi è?

T.G. - Sbirulino. A lui Oscar ripulì l’intero guardaroba.

*Articolo apparso originariamente su Libero Veleno (inserto satirico di Libero) del 24/02/2012. Per gentile concessione dell'autore. (nella foto: il modello stilistico a cui si ispirava Giannino? Ah, saperlo...)

Magazine

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:1117 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto

L'Intervista - Alessia Mainardi e Casa Ailus, destinazione Lucca 2018

25-10-2018 Hits:1018 Autori e Anteprime Redazione

Lucca 2018 si avvicina, scopriamo tutte le novità del collettivo Casa Ailus insieme alla sua vulcanica "capitana", la scrittrice Alessia Mainardi. Fumetto d'Autore: Buongiorno Alessia. Vorresti presentarti ai lettori del nostro sito? Alessia Mainardi: Buongiorno a tutti i lettori di Fumetto d'Autore. Di me posso dirvi che mi chiamo Alessia Mainardi, di...

Leggi tutto

L'Intervista - Paul Izzo, sceneggiatore per tutti i gusti

15-12-2017 Hits:10232 Autori e Anteprime Giorgio Borroni

Oggi, qui in esclusiva su Fumetto d’Autore ho il piacere di intervistare un fumettista a 360 gradi, che può vantare esperienze che vanno dalla pubblicazione indipendente su web fino a collaborazioni con una testata del calibro di Diabolik. Ladies and Gentlemen, ecco a voi… Paul izzo! FdA: Benvenuto su FdA, Paul, tolgo...

Leggi tutto

BERSERK: LUCI E OMBRE

27-11-2017 Hits:11959 Critica d'Autore Redazione

  Di Giorgio Borroni Un paio di anni fa, quando ancora frequentavo i gruppi facebookiani relativi ai fumetti, mi capitò di esprimere un paio di mie idee sulla deriva presa da Berserk, il celebre manga di Kentaro Miura. La fauna che più spesso è attiva sui social, si sa, per una bella...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 2

21-11-2017 Hits:12223 Critica d'Autore Redazione

  Justice League of Marvel   Di Alessio Sgarlato Dopo questa lunga ma necessaria premessa, veniamo all’oggetto del contendere, ovvero Justice League, il più bel sequel di Avengers uscito finora. I film Marvel e quelli della DC con questa pellicola si trovano a dover rendere conto allo spettatore di ingombranti somiglianze estetiche. Tanto negli...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 1

20-11-2017 Hits:11903 Critica d'Autore Redazione

  Marvel VS DC – La battaglia del secolo   Di Alessio Sgarlato   Nel 2016 esce Batman V Superman – Dawn of Justice e diventa immediatamente un film controverso, nel quale il pubblico non riesce a ritrovare lo spirito originale dei personaggi e delle storie che lo hanno ispirato. Eppure, per me si rivela...

Leggi tutto

La distopia ucronica di “Space Anabasis"

13-11-2017 Hits:12070 Critica d'Autore Redazione

    Per aspera ad astra, deinde a caelo usque ad centrum!  La distopia ucronica di “Space Anabasis”: tra i giochi di potere, nella fantascienza del passato   Roma, anno 2770 ab urbe condita: un 2017 d.C. alternativo in cui, come recita la didascalia già dalla prima striscia: « L’impero ha tenuto il sistema...

Leggi tutto