Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Caso Giannino, parla un testimone anonimo: «Oscar, ma cosa mi dici mai?»

topogigiodi Giuseppe Pollicelli*

La scabrosa vicenda che vede protagonista l’esperto di economia Oscar Giannino, reo di essersi attribuito due lauree immaginarie, un inesistente master universitario alla Chicago Booth e soprattutto una mai avvenuta partecipazione allo Zecchino d’Oro, si arricchisce ora di nuovi capitoli. Si tratta di particolari provenienti dal passato di Oscar, dettagli che potrebbero proiettare su di lui ombre ancora più fosche. «LiberoVeleno» è riuscito a entrare in contatto con un testimone che ha conosciuto bene Giannino per averci avuto a che fare proprio ai tempi in cui l’ex leader di Fare per Fermare il Declino provò, senza successo, a esibirsi sul celebre palco dell’Antoniano di Bologna. La persona in questione, per lungo tempo collaboratrice della storica manifestazione canora, pur accettando di rispondere alle nostre domande ha comprensibilmente richiesto di restare anonima, ragione per cui nell’intervista che segue sarà indicata solamente con le iniziali.

LiberoVeleno - Qual è stato il primo contatto tra lei e Giannino?

T.G. - Fu lui a cercarmi, tanti anni fa, dicendomi che era un mio estimatore e che voleva farmi autografare la sua tessera di appartenente al Club di Topolino. Tessera poi rivelatasi contraffatta: i bollini erano fotocopiati.

LiberoVeleno - Come ha fatto a scoprire il raggiro?

T.G. - Ho mostrato la tessera direttamente a Topolino.

Li beroVeleno - Poi cos’è accaduto?

T.G. - Prima che scoprissi l’inganno dei bollini, Giannino mi aveva detto di voler partecipare allo Zecchino d’Oro con una canzone che aveva scritto lui stesso. Il ritornello faceva così: “Ullallalà, ullalalà, ullalalà, questo è il valzer di Oscar Giannino, ullallalà, ullalalà, ullalalà, lui di lauree ne ha in gran quantità...”. Ma musicalmente era un plagio del “Valzer del moscerino” e dnque Oscar non venne preso in considerazione.

LiberoVeleno - Che anno era?

T.G. - Il 1970.

LiberoVeleno - Ma all’epoca Giannino aveva già nove anni, non era troppo grande?

T.G. - Aveva barato sull’età, diceva di averne cinque.

LiberoVeleno - Quando si interruppero definitivamente i rapporti tra lei e Oscar?

T.G. - Dopo che, a causa della sua passione per il vestire eccentrico, si rese protagonista di un paio di episodi incresciosi a danno di due miei cari amici.

LiberoVeleno - Ci racconti.

T.G. - Avevo suggerito a Oscar di rivolgersi a Paperon de’ Paperoni per apprendere da quest’ultimo almeno i rudimenti dell’economia. Ma dopo poco tempo Giannino gli rubò le ghette.

Libero Veleno - L’altra vittima chi è?

T.G. - Sbirulino. A lui Oscar ripulì l’intero guardaroba.

*Articolo apparso originariamente su Libero Veleno (inserto satirico di Libero) del 24/02/2012. Per gentile concessione dell'autore. (nella foto: il modello stilistico a cui si ispirava Giannino? Ah, saperlo...)

Magazine

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:1556 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:960 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2907 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:3038 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:2718 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:3004 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:2204 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto