Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale. Chiamare il bluff

cartedi Alessandro Bottero. Vi ricordate di Mex? Quel fumetto fantastico pubblicato su Terra-1509, dove il sito più famoso ed amato da tutto il mondo del fumetto, FUMETTO D’AMORE, ogni tanto diffonde i dati di vendita di Mex e dei suoi colleghi? Ne abbiamo parlato qualche mese fa e le reazioni sono state molto calorose e gentili.

Oggi, in questa seconda parte del discorso dedicato agli INFLUENCER torniamo su Terra 1509 per capire come fanno lì a difendersi dagli INFLUENCER quando i suddetti la fanno fuori dal vasino.

Se ricordate la casa editrice di Mex pubblica anche altre collane. Una delle più famose e vendute è BAEZ CAT, serie che ha come protagonista una “Indagatrice dell’Incubo”, ossia una ispettrice sanitaria che certifica la pulizia delle cucine e degli impianti igienici in una grande città dell’Europa settentrionale, potremmo dire Hull, citata nel famoso disco degli Housemartins, e raffigurata con le fattezze di Gwyneth Paltrow.

Baez Cat vende abbastanza. Molto meno di Mex e oltretutto è in calo progressivo, ma più o meno regge a circa 86.000 copie vendute. Qualche anno fa alla cura editoriale di Baez Cat è arrivato un nuovo curatore, che si è trovato a gestire i rapporti con i vecchi collaboratori, alcuni dei quali su Baez Cat da oltre trent’anni.

In particolare uno, Konrad King, si è trovato in rotta di collisione con il nuovo curatore, che gli ha detto molto chiaramente che era vecchio e che non c’era più spazio per lui sul nuovo corso di Baez Cat. A questo punto Konrad King ha espresso all’editore di Mex i problemi. L’editore ha chiamato il curatore e ha detto “Scusa, che succede?”. Il curatore, noto INFLUENCER di Terra 1509 ha detto “O lui o io!”. E la risposta è stata “Lui, grazie. Ciao”.

A questo punto succede – e ci avviciniamo l momento del chiamare il bluff – che il curatore spiazzato ma non domo salga sulla macchina con Pulinha Shaved, autrice di Baez Cat e corrano sulla macchina a alcool (Su Terra 1509 le macchine vanno tutte ad alcool) diretti alla casa del creatore di Baez Cat, che da anni si è ritirato e non scrive più le storie della sua personaggia. L’autore, che potremmo chiamare Raphael Klavius, che ha un rapporto molto intimo col curatore, chiama l’editore di Mex e dice “Dovete riprendere il curatore su Baez Cat, altrimenti io – autore di Baez Cat – prendo Baez Cat e lo porto da un altro editore!”, istigato in questo dal curatore che gli aveva detto che si poteva fare.

Ed ecco il punto.

L’editore di Mex invece di dire “Caro autore che prendi decine di migliaia di Talleri )la moneta ufficiale di Terra 1509) ogni mese grazie alle royalties dei fumetti da noi prodotti e da noi venduti, unica casa editrice in questo paese di Terra 1509 che vendiamo così tanto, fai pure. Prendi Baez Cat e cerca pure se c’è un altro editore che potrebbe realizzare tante serie a fumetti legate a Baez Cat come facciamo noi e soprattutto che ti potrebbe dare così tanti talleri al mese quanti te ne diamo noi”, invece di dire questo e quindi CHIAMARE IL BLUFF si – scusate il francesismo – caca in mano e richiama il curatore che in precedenza aveva invece mandato via, oltretutto facendo fare la figura del pirla a Konrad King a cui, visto che l’editore di Mex è buono, promette un contentino magari sotto forma di qualche progetto da fargli fare anche se vende pochissimo pur di dargli lavoro

Il punto, se avete capito bene piccoli lettori, è che l’autore aveva sparato un bluff. E l’editore doveva chiamarlo dicendo “Vuoi andare altrove? FALLO”.

Così l’autore (e il curatore dietro che lo spingeva) avrebbero toccato con mano che nessun altro editore avrebbe avuto la struttura redazionale, le tariffe, e le vendite che l’editore di Mex può ancora garantire per Baez Cat . Non l’avrebbe avuto la Sandwich Comics, la Etoile, la Bau Bau, la Aurum, la Worldgold

Chiamando il bluff la presa dell’INFLUENCER sull’autore si sarebbe dissolta, e si sarebbe dimostrato una volta per tutte che a parlare sono tutti bravi ma la realtà è un’altra cosa.

Ora è ovvio che se nessuno chiama i miei bluff io faccio benissimo a metterli sul tavolo.

Di chi è la colpa se uno perde al tavolo da gioco? Di chi tira il bluff o di chi casca?

Mex nei bluff non ci sarebbe mai cascato. Il suo editore – pare - sì.

Magazine

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:803 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:672 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2536 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2653 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:2222 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2668 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1882 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto