Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Abbeverarsi a questa fonte

edicola editorialedi Alessandro Bottero

Una gentile chiarificazione per i nostri amici che regolarmente scassano ‘e ball.

Visto che stiamo rimettendo in moto la macchina è il caso che con molta gentilezza, bonomia e serenità d’animo si ribadisca un concetto chiarissimo, ma che per qualche oscuro motivo ancora non entra nella testa di chi critica Fumetto d’Autore: le testate giornalistiche e i giornalisti non devono rivelare le proprie fonti. Punto. Chiaro? Sono sei anni che alcuni (pochi ma rumorosi) insiste nel dire che “siccome non ci dite nome, cognome, codice fiscale e altro su chi vi da i dati di vendita o le notizie allora siete dei buffoni”. Nel corso di questo anno e qualche mese quando nella mia pagina facebook scrivevo  su dati di vendita me lo sono sentito dire più volte. Siccome non dico CHI mi da i dati allora quello che scrivo è squalificato. Come potrebbe dire un famoso curatore “Sono attendibile come Libero”. Peccato però che quando ci fu il rilancio di Dylan Dog  e Libero intervistò il famoso curatore allora Libero era attendibile (Perché uno non rilascia interviste da giornali che ritenne non attendibili, giusto? Ah, l’attendibilità a comando, che bella cosa…). Beh, il punto è che gli addetti ai lavori e le persone con un minimo di materia grigia o forse è meglio dire le persone NON PREVENUTE sanno benissimo chele fonti non si citano.

E la cosa accade di continuo nei giornali e nelle riviste. L’ultimo esempio è del 13 settembre. Su Repubblica è apparso un articolo dove si dice che hacker russi hanno bucato il sito della Wada e hanno scoperto che molti atleti USA facevano uso di sostanze illecite. Ne riportiamo uno stralcio che forse può interessare ai minus habens che ancora si ostinano a non voler capire cosa diciamo_
«“Se l'autenticità delle carte fosse confermata - spiega a Repubblica una fonte autorevole - non ci sarebbe alcun illecito. Certo risulta comunque quantomeno singolare che una atleta di quel livello abbia gareggiato alle olimpiadi sotto gli effetti di una terapia che di solito si prescrive ai narcolettici ".
Dalle carte hackerate sarebbe risultata positiva alle anfetamine Elena Delle Donne, star del basket americano. Gli hacker russi che hanno firmato il blitz nei database della Wada sono gli stessi che hanno rivelato le mail di Hillary Clinton e che alcuni mesi fa ebbero accesso sempre al database dell'agenzia antidoping mondiale. Fonti di Repubblica confermano l'autenticità di una buona parte dei documenti.»

Ora a me pare che Repubblica, ossia il primo o secondo giornale per diffusione in Italia – e amato da tutti perché parla sempre male di Berlusconi quindi non è certo Libero, e quindi (per la seconda volta) è attendibile -  non dica NOME E CONGOME delle fonti da lei consultate, ma dica “Fonti autorevoli”. E i lettori non scrivono nei commenti “Buffoni!!!! Ci dovete dire i nomi delle fonti”.

Allora mi spiegate una volta per tutte, perché dovrei dare retta a una decina di dementi che fanno ammuina sui social chiedendo che io riveli le mie fonti,  e addirittura dovrei dar loro ragione e dire “Avete ragione. Sono un buffone e non dovete prendermi sul serio”. Quando me lo spiegherete allora poi scrivete anche a Repubblica e ditegli che devono rivelare la loro fonte autorevole sul caso Wada.

Ps. Ecco la FONTE dell’articolo

Magazine

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:1197 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto

L'Intervista - Alessia Mainardi e Casa Ailus, destinazione Lucca 2018

25-10-2018 Hits:1088 Autori e Anteprime Redazione

Lucca 2018 si avvicina, scopriamo tutte le novità del collettivo Casa Ailus insieme alla sua vulcanica "capitana", la scrittrice Alessia Mainardi. Fumetto d'Autore: Buongiorno Alessia. Vorresti presentarti ai lettori del nostro sito? Alessia Mainardi: Buongiorno a tutti i lettori di Fumetto d'Autore. Di me posso dirvi che mi chiamo Alessia Mainardi, di...

Leggi tutto

L'Intervista - Paul Izzo, sceneggiatore per tutti i gusti

15-12-2017 Hits:10328 Autori e Anteprime Giorgio Borroni

Oggi, qui in esclusiva su Fumetto d’Autore ho il piacere di intervistare un fumettista a 360 gradi, che può vantare esperienze che vanno dalla pubblicazione indipendente su web fino a collaborazioni con una testata del calibro di Diabolik. Ladies and Gentlemen, ecco a voi… Paul izzo! FdA: Benvenuto su FdA, Paul, tolgo...

Leggi tutto

BERSERK: LUCI E OMBRE

27-11-2017 Hits:12069 Critica d'Autore Redazione

  Di Giorgio Borroni Un paio di anni fa, quando ancora frequentavo i gruppi facebookiani relativi ai fumetti, mi capitò di esprimere un paio di mie idee sulla deriva presa da Berserk, il celebre manga di Kentaro Miura. La fauna che più spesso è attiva sui social, si sa, per una bella...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 2

21-11-2017 Hits:12331 Critica d'Autore Redazione

  Justice League of Marvel   Di Alessio Sgarlato Dopo questa lunga ma necessaria premessa, veniamo all’oggetto del contendere, ovvero Justice League, il più bel sequel di Avengers uscito finora. I film Marvel e quelli della DC con questa pellicola si trovano a dover rendere conto allo spettatore di ingombranti somiglianze estetiche. Tanto negli...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 1

20-11-2017 Hits:12005 Critica d'Autore Redazione

  Marvel VS DC – La battaglia del secolo   Di Alessio Sgarlato   Nel 2016 esce Batman V Superman – Dawn of Justice e diventa immediatamente un film controverso, nel quale il pubblico non riesce a ritrovare lo spirito originale dei personaggi e delle storie che lo hanno ispirato. Eppure, per me si rivela...

Leggi tutto

La distopia ucronica di “Space Anabasis"

13-11-2017 Hits:12155 Critica d'Autore Redazione

    Per aspera ad astra, deinde a caelo usque ad centrum!  La distopia ucronica di “Space Anabasis”: tra i giochi di potere, nella fantascienza del passato   Roma, anno 2770 ab urbe condita: un 2017 d.C. alternativo in cui, come recita la didascalia già dalla prima striscia: « L’impero ha tenuto il sistema...

Leggi tutto