Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Di Dylan Dog e Diritto di parola: dieci proposte per il rilancio del personaggio

dylandog editorialedi Alessandro Bottero

Il nuovo supervisore di Dylan Dog, Roberto Recchioni, nella sua intervista a WIred online dice che ci sono «persone che non avevano diritto di scrivere niente» di Dylan Dog e dei possibili cambiamenti necessari per rilanciar eil personaggio e farlo uscire dalla crisi di vendite che lo ha visto calare dalle 200.000 copie di qualche anno fa alle quasi 150.000 di adesso.

Certo, è strano che proprio Dylan Dog, paladino dei diritti civili e della libera espressione della propria natura (ricordiamo gli innumerevoli pistolotti a favore del diverso e dei mostri, e del loro diritto a vivere ed esprimere se stessi) adesso sia diventato "cosa mia". Se da un lato può anche essere comprensibile che chi è dipendente Bonelli, o chi lavora dietro commissione esplicita della Sergio Bonelli possa avere tra le regole di ingaggio il dovere alla riservatezza per cui Tu non devi più dire un cazzo a nessuno, parlo solo io, dall’altro tutti noi altri "disoccupati" che non lavoriamo su Dylan Dog abbiamo il diritto di dire quello che ci pare. Oltretutto se come organo di informaizone ci arrivano notizie o voci interessanti su una cosa qualsiasi, abbiamo il sacrosanto diritto di pubblicarla. E prevengo già le anime belle e gli utili idioti che dicono “E no! Le notizie vanno verificate”. Le verifiche le facciamo, e se un autore ci dice “è vero.” a me basta. Non ho bisogno del imprimatur ufficiale della casa editrice. O forse per sapere se la Apple ha truffato il governo americano devo chiedere la conferma alla Apple e se mi dice “no, non è vero” allora non pubblico la notizia? Per favore utili idioti, il giornalismo lasciatelo fare a chi lo sa fare. Detto questo siccome io Alessandro Bottero in primis e poi anche Fumetto d’Autore abbiamo il diritto di dire quello che vogliamo su Dylan Dog e sui cambiamenti necessari, ecco dieci proposte che generosamente regalo al nuovo supervisore. Tanto so che dicendole pubblicamente le brucio, perché a) - mai e poi mai verranno prese in considerazione venendo da me e da Fumetto d’Autore; b) - mai e poi mai qualora fossero ritenute valide saranno applicate, per non dare ragione a me e a Fumetto d’Autore.

1 - Chiudere la serie Dylan Dog con una trilogia che sia l’ultima storia del personaggio vecchia gestione, e poi ripartire con una nuova serie di Dylan Dog, con un nuovo numero 1.

2 - Pubblicare degli spin off, ossia albi unici dedicati a personaggi collaterali a Dylan Dog (Groucho, l’ispettore Bloch e altri).

3 - Pubblicare una tavola domenicale su un quotidiano a grande tiratura.

4 - Pubblicare un webcomic a cadenza settimanale sul portale Multiplayer.it, come fanno Marvel, DC Comics e altre case editrici in America (cosa che è la più veloce da realizzare).

5 - Pubblicare miniserie a 48/64 pagine con storie fuoriserie che si affiancano alla serie regolare dedicata al personaggio.

6 - Inserire nel cast un avversario ricorrente e costruire un rapporto di conflittualità irrisolta che prosegua nel tempo.

7 - Inserire nel cast personaggi provenienti dal passato, magari parenti di Dylan Dog che mettano in discussione il rapporto con Groucho, stabilendo un rapporto di estremo affetto, fiducia e confidenza tra Dylan e il nuovo venuto, per poi rivelare che il nuovo personaggio in realtà è un traditore con lo scopo di uccidere/distruggere Dylan Dog..

8 - Stabilire una storia di amore fissa tra Dylan e un personaggio femminile che si sviluppi nel tempo e non più solo rapporti episodici.

9-Pubblicare storie in due o tre parti, secondo il concetto di minisaga, da ripresentare successivamente in volumi autoconclusivi.

10 – Realizzare micro giochi per smartphone e tablet, da diffondere gratuitamente grazie al sostegno del portale Multiplayer.it.

Queste dieci idee le regalo a Roberto Recchioni e alla Sergio Bonelli Editore. Ai posteri il controllo se le considereranno degne di nota.

Magazine

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:459 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2300 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2421 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:1486 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2433 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1667 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:2045 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto