Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Vibranti moralismi, e boomdotti come se piovesse

johndoe77di Alessandro Bottero

Nel piccolo mondo del fumetto (piccolo non solo in senso geometrico/spaziale), l’ultimo scandaletto è questo:

- Alla mostra mercato di Arezzo qualcuno vendeva un albo di 8 pagine, contenente un’avventura di John Doe, il fumetto pubblicato dall’Aurea, mai pubblicata su carta. La storia era un omaggio al personaggio, in occasione del ritorno in edicola, realizzata da Roberto Gennari e Andrea Gadaldi. L’Aurea e i creatori del personaggio avevano dato il permesso a due appassionati/autori di realizzare questa storia, e di metterla a disposizione GRATIS sul web.

Invece ad Arezzo qualcuno vendeva questa storia, dopo aver scaricato le pagine, stampate, realizzato una copertina, e spillato il tutto. Prezzo richiesto per 8 pagine: 15 euro.

Leggermente illegale, non trovate?

Quando la cosa si è venuta a sapere (perché lo sceneggiatore della storia era alla mostra di Arezzo e ha comprato uno di questi albetti) il venditore ha dato questa giustificazione:

ciao, sono il venditore del fumetto in questione.
l'ho acquistato, insieme ad una montagna di altro materiale ad un mercatino la domenica precedente (a 10 euro l'uno..).
non l'avevo mai visto e pensavo valesse la pena.
NON SAPEVO ASSOLUTAMENTE LA PROVENIENZA e non conoscevo il sito dove l'hanno pubblicato.
pensate che stamattina lo avevo messo anche su ebay...
naturalmente appena saputo, ho provveduto a togliere l'inserzione rimasta visibile al massimo per un'ora.
MI SCUSO con chunque ne abbia diritto e sono naturalmente disposto a rimborsare le 3 persone a cui è stato venduto in fiera.
naturalmente le altre mie copie (ne ho prese 14) saranno distrutte o se volete posso mandarvele.
aggiungo che NESSUNO mi ha chiesto il bigliettino come dice l'acquirente altrimente non avrei avuto problemi a darglielo essendo TOTALMENTE in buona fede.
sono a vostra disposizione.

Ora….il discorso è un po’ assurdo, non credete? Uno va a un mercatino, vede 14 copie di un albo di 8 pagine, palesemente “pirata”, e senza farsi alcuna domanda non solo ne prende 1 per la sua collezione, ma addirittura ne prende 14, a 10 euro l’uno. Ossia, spende 140 euro così…in perfetta buona fede.  Poi, visto che CASUALMENTE si ritrova dei doppioni di questo strano albetto, si dice  “massì… tra una settimana c’è la manifestazione ad Arezzo…che male c’è se ne vendo qualcuno? Deve essere una RARITA’ ASSOLUTA di cui non sapevo nulla, e di cui in una settimana non sono riuscito a trovare informazioni da nessuna parte, ma sicuramente non ci sarà nulla di male a venderli a 15 euro l’uno, no?”

Tutto è possibile, certo, ma diciamo che mi permetto di conservare un certo scetticismo.

Il discorso è, direi, più semplice: qualcuno ci ha provato, e gli è andata male. Capita. Non stiamo parlando di milioni di euri rubati alle casse dello Stato. Né di contraffazioni di rarissimi e pregiatissimi numeri 1. Parliamo di un modo per alzare due euri. Ci hai provato, hai beccato tre fresconi che hanno abboccato (veramente solo due, perché una copia è stata comprata dall’autore), e poi ti hanno tanato. La prossima volta la pianti, o stai più attento.  E oltretutto tu DEVI stare più attento, perché le voci corrono, e magari la prossima volta di fresconi che abboccano non ne trovi nessuno.

Adesso però cambiamo approccio. Molto probabilmente ad indignarsi sono gli stessi che usano i "boomdotti" per procurarsi i fumetti americani su internet, senza pagarli. Se proprio vogliamo fare i moralisti, stigmatizzando il comportamento di chi vende l’albo “inedito” di John Doe, allora dovremmo condannare CON LA STESSA DUREZZA anche tutti quelli che scaricano albi da internet, senza COMPRARLI. E non ditemi “io non lo faccio mai”, perché non ci credo.

Allora “tutti colpevoli, nessun colpevole”? Forse sì, forse no. Io valuto le cose caso per caso. E se per me questo caso (aver venduto un albo di 8 pagine a 15 euro) è poco più di furto di polli, lo considero di conseguenza. Non mi straccio certo le vesti, né voglio il rogo pubblico per il rubagalline. Ci ha provato? Gli è andata male? Ok. Ma è poca cosa. E soprattutto mi da MOLTO fastidio (ok, per amore di pace diciamo “mi DAREBBE molto fastidio”) che chi ora si eleva a difensore del diritto d’autore (il proprio), in altre occasioni se ne freghi altamente.

“Tutti colpevoli, nessuno colpevole” no. Ma sicuramente “tutti colpevoli, nessuno può elevarsi a moralista”.

Ha fatto bene questo a vendere l’albo di John Doe? No, ovviamente.

Ha fatto bene chi (chiunque sia stato) a REALIZZARE questo albo “inedito” e a venderlo? No, ovviamente.

Dobbiamo bruciarlo sulla pubblica piazza, ritenendolo la fonte di tutti i mali del mondo del fumetto? No. Direi proprio di no.

Piccolo ricordo finale: Anni fa a una Lucca comics quando si stava ancofra al palazzetto dello sport, un amico mi regalò tre CD che aveva fatto lui, con delle sigle di serie TV. Ne aveva fatti un po’ e li vendeva sul prato fuori del palazzetto. Era illegale, attentava alla SIAE, ai diritti degli autori di quelle sigle, ai diritti delle case di produzione di quelle serie TV. Era un criminale reprobo e da condannare con paroledi fuoco, perché ledeva i diritti di tutti gli autori, e non pagava le tasse sui soldi che prendeva. CHE SCHIFO!!!!!!!

Io me ne sono fregato. Ho preso il suo regalo, e l’ho ringraziato. E spesso mi sento quei tre  CD, e mi piacciono.

PS. Posso dire che il fatto che ad essere stato “scaricato” sia stato un  fumetto disegnato da Andrea Gadaldi, ossia lo stesso sul forum di Comicus ha detto alla gente di scaricarsi la serie "Strange World of your dreams" di Jack Kirby, così da non comprare il volume che pubblico io, mi suona tanto di “giustizia poetica”? Posso, o qualcuno si offende?

Magazine

Intervista a SILVIA ZICHE su "QUEI DUE"

01-01-2021 Hits:1283 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto e Dafne Riccietti

      Bentrovati, appassionati delle nuvole parlanti. Sono lieto ed orgoglioso di presentarvi la versione integrale dell'intervista, comparsa sull'importante numero 300 di “Fumo di China”, realizzata con la mitica Silvia Ziche, che ringrazio nuovamente.   Ritratto di Silvia Ziche, visionato anche dall'artista prima della pubblicazione, ad opera di Lorenzo Barruscotto.   Le tre vignette che troverete ad...

Leggi tutto

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:2890 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:1998 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:4124 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:4235 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:3792 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:4191 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto