Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Siamo tutti recchioni con il Dyd degli altri #02: intanto nel vecchio west...

strcda02

La vignetta si riferisce all'ennesima "recchionata" del curatore di Dylan Dog. Sulla scia del clima emozionale che si è venuto a creare tra gli autori italiani del fumettomondo dopo la carneficina di vignettisti satirici avvenuta per mano di terroristi fondamentalisti islamici in Francia a Parigi presso il settimanale "Charlie Ebdo", Roberto Recchioni aveva pubblicato l'8 gennaio sul suo profilo FB la vignetta che segue.

strcda02-recchioni-vig

Tralasciando il fatto che nella foga dell'usuale e spasmodica ricerca di applausi e "mi piace" che contraddistingue la comunicazione di Recchioni on line, quest'ultimo se la prenda anche con due politici d'opposizione finendo per fare involotariamente satira di regime, tralasciando che con la domanda finale cerchi di dire che tutti i terroristi sono uguali evitando qualsiasi accenno all'Islam (varie vignette contro l'Islam pubblicate da Charlie Hebdo sono state il motivo per cui negli anni la sede del giornale è stata incendiata e 12 persone sono morte per mano di un assassini di matrice islamica), salta all'occhio principalmente che Recchioni se la prende anche con i lettori di Libero, quotidiano a cui lui stesso, in veste di curatore di Dylan Dog, aveva rilasciato il 30 settembre 2014 una lunga intervista sul rinnovamento del famoso personaggio Bonelli creato da Tiziano Sclavi.

strcda02-libero

Ora, se i terroristi hanno la cultura dei lettori di Libero, lo stesso Recchioni ha rilasciato un'intervista a dei terroristi in favore di un pubblico di altri terroristi. C'è anche da dire che il "metodo Recchioni" di additare un quotidiano e i suoi lettori per le idee espresse è molto simile a quello che l'opinione pubblica di stampo musulmano faceva nei confronti di Charlie Hebdo. Insomma il curatore di Dylan Dog non è molto brillante in veste di vignettista.Già immaginaniamo quale sarà la risposta di Recchioni a questo tipo di critiche. Spiegherà, come altre volte quando ha fatto analoghe figure infelici (ribattezzate "recchionate") che quello che lui scrive sul suo profilo FB non rigurda il suo lavoro e i suoi datori di lavoro ma sono solo sue idee da privato cittadino. Rimane il fatto che in Bonelli hanno a libro paga un tizio che ha bisogno di dire sempre la sua su tutto e il cui compito invece sarebbe soprattutto quello di risollevare le vendite del personaggio di Dyd di cui cura la testata e non quello di prendersela con dei lettori. Che siano quelli di Libero poco importa, perchè i lettori del quotidiano fondato da Feltri potrebbero anche essere lettori Bonelli,  presenti passati e potenzialmente futuri. E poi c'è l'insegnamento di Sergio Bonelli che in 60 anni di pubblicazioni non aveva mai espresso pareri politici per non infastidire nessuno dei suoi lettori, figurarsi se insultava i lettori di un quotidiano che aveva parlato delle sue pubblicazioni.

E allora noi di Fd'A che spesso pubblichiamo per gentile concessione articoli apparsi su Libero, a satira rispondiamo con altra satira. E seguendo la lezione di C.H., chiamiano le cose con il loro nome.

Magazine

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:168 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto

Analogie kafkiane tra Egon Schiele e Angelo Stano

12-09-2017 Hits:579 Critica d'Autore Redazione

    Le atmosfere gotiche nell’opprimente angoscia di un comune tratto artistico di Roberto Scaglione   Forse non aveva tanto torto Hugo Pratt a definire il fumetto quale “letteratura disegnata”, con un chiaro omaggio autoreferenziale alle proprie indelebili opere ed in particolare alla più rilevante, quel Corto Maltese che lo rese celebre come uno dei...

Leggi tutto

Monolith - il film: Recensione e Analisi

21-08-2017 Hits:1524 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

di Lorenzo Barruscotto (contiene – forse - spoiler) Il nostro Lorenzo Barruscotto, titolare della seguitissima rubrica Osservatorio Tex, recensisce Monolith, il film coprodotto da Sky che vede l'esordio alla produzione cinamtografica di Sergio Bonelli Editore.Il fim, distribuito in 200 sale, dal 12 agosto, giorno della prima, al 20 agosto ha incassato 265.808...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:1379 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:1716 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:1697 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:1689 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto