Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Aspettando Mundial Goal #03

mundialgoalaspettando03

Vignetta di Enzo Troiano, Testo di Azad

Italia-Argentina 1 a 0: lancio, triangolo, tacco, tiro, gol... tutto di prima, o quasi.

Mondiali di Argentina. 1978. I mondiali di Videla. I mondiali dei giocatori che non partono con le loro nazionali per protestare contro il regime dei colonnelli. Lo fa Paul Breitner della Germania Ovest. Vuole emulare Johan Crujiff che non va in Argentina con la sua nazionale e ha rilasciato delle dichiarazioni contro il governo argentino. Il più forte giocatore del mondo (in quel momento) si scorda però di raccontare, preso dal furore dell'impegno politico, che durante le qualificazioni mondiali ha litigato con tutta la squadra orange, compreso il selezionatore, e ha rimediato anche un destro di Van Hanegem negli spogliatoi. Nemmeno lui andrà ai mondiali. Dopo il naufragio di Germania 1974, l'Italia arriva a questo nuovo appuntamento mondiale con una squadra completamente rinnovata e un mister tutto nuovo. Bearzot punta sul blocco Juve del Trap, che vince e convince anche se con un gioco sparagnino e catenacciaro, spesso più del dovuto. A Buenos Aires il 10 giugno, ore 19.15, allo Stadio Monumental, davanti a più di 70000 spettatori, si incontrano Italia e Argentina. E' l'ultima partita del gruppo 1. Le due nazionali sono a punteggio pieno. La partita non è influente per la qualificazione, ma l'Argentina vuole arrivare prima per rimanere a giocare le partite del turno successivo davanti al pubblico della sua capitale. In Italia è mezzanotte quando va in onda la diretta. I bambini non se ne vanno a dormire. I giornali titolano: "Gli azzurri ci tolgono il sonno".  Noi abbiamo paura di Mario Kempes, loro hanno paura di Antognoni. Inizia una partita a scacchi. Bearzot muove le sue pedine, il mister argentino, Menotti, risponde. Le iniziative si alternano. Al minuto 6 si rompe Bellugi che aveva il compito di scrivere la biografia delle gambe di Kempes. Entra Cuccureddu. Difesa italiana tutta juventina. Bettega dagli sviluppi di un calcio d'angolo impegna il portiere argenitno Fillol. Risponde Kempes con una punizione di sinistro. Zoff c'è. Ci facciamo un pò schiacciare e così a Kempes capita la palla buona sul destro, ma lui è un mancino puro. Il tiro finisce a lato accompagnato dallo sguardo magnetico di Dino Zoff. Fine del primo tempo. In Italia non dorme nessuno. Torniamo in campo e gli argentini ci schiacciano fin da dentro gli spogliatoi. Vogliono vincere. Noi non vogliamo perdere.  Bearzot dichiarerà l'indomani che i "titolari" hanno voluto esserci a tutti i costi. Minuto 68. Non ne abbiamo combinata una buona fino a quel momento. Non ci lasciano giocare. Causio sul centro sinistra la da a Bettega, Bettega la gira di prima su Rossi, Rossi, già un pò Pablito, di tacco la restituisce al volo a Bettega portandosi a spasso per le vie del centro quasi tutta la difesa argentina. Bettega stoppa in corsa portandosi avanti la palla, vede di sottecchi Tarantini che tenta una scivolata dsperata e Fillol che esce a valanga. Tiro ad incrociare. Bobby Gol esulta. La penisola nottambula appresso a lui. Al Monumental cala il silenzio per lunghi e interminabili secondi. I nostri mondiali di Argentina finiscono là. Forse ci fa male che tutti si mettano a fare paragoni tra i "messicani" e gli "argentini". Saremo comunque gli unici a battere i futuri campioni del mondo che esattamente quindici giorni dopo questa partita rimarranno per sempre nella storia con l'immagine di Tarantini che abbraccia Fillol accasciato per terra, sulle ginocchia, le braccia al petto incrociate, la testa china per l'incredulità del trionfo. L'Olanda ha perso la sua seconda finale mondiale consecutiva, ma questa è un altra storia e stavolta senza Johan Crujiff.

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:610 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI la prima parte) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco, quando...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1073 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli anni '80. Nati come...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:1309 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto

DAIAPOLON: piccola storia di un grande robot rivoluzionario

07-06-2017 Hits:12548 Cuore e Acciaio Redazione

  di Tiziano Caliendo. Esistono opere che entrano di prepotenza nel palinsesto immaginario della cultura pop, ottenendo un successo fulmineo e dirompente. Alcune di esse perché ricoprono un indiscutibile ruolo pionieristico in un determinato mercato, come il caso di UFO Robot Grendizer in Italia, altre perché è destino che la riforma e...

Leggi tutto

Cagliostro E-Press distribuito in esclusiva da Manicomix

02-06-2017 Hits:1344 Autori e Anteprime Redazione

Comunicato dell'Editore L’Associazione Culturale Cagliostro E-Press è felice di comunicare la firma dell’ accordo di distribuzione in esclusiva stipulato con Manicomix.     Questa partnership ha l'obiettivo di rafforzare la presenza dei fumetti made in Cagliostro nelle fumetterie italiane, dando ulteriore slancio a quella che è la "mission" ultima dell’Associazione, ovvero dare massima visibilità...

Leggi tutto

Novegro 2017 Spring Edition - Festival del Fumetto

27-05-2017 Hits:1778 Reportage Redazione

di Leandro Amodio. Nelle giornate del 20 e 21 maggio, il Parco Esposizioni di Novegro, frazione del comune di Segrate (MI), ha ospitato il Festival del Fumetto Spring Edition 2017. Dinanzi alla biglietteria, la fila era interminabile (per fortuna avevo l'accredito stampa), e l'interno era gremito di gente di tutte...

Leggi tutto

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:1836 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto