Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

SONO SAKAMOTO, PERCHE'? (J-Pop)

sakamotodi Matilde Losani. Una commedia in 4 atti, uno più esilarante dell'altro.

Sakamoto è uno studente del primo anno di liceo, ma in realtà è un alieno (non nel senso comune del termine … o quantomeno il racconto non fornisce mai delle prove né delle smentite sul punto). Incarna in sé la perfezione e anche quando non sa fare una cosa, gli basta poco per diventare il migliore. Non c'è spavalderia, né orgoglio nel suo agire, tantomeno disprezzo per i suoi compagni che non riescono ad eguagliarlo. Emana una luce bella come quella della luna, da cui sono irrimediabilmente attratti gli insetti che lo circondano, non per ingannare e deridere l'insetto, ma per tendergli la mano e aiutarlo a riprendere il volo dopo un cedimento.

Tra i sorrisi che questa miniserie riesce a strappare al lettore, chi crede che un fumetto possa essere qualcosa di più di una lettura poco impegnativa prima di addormentarsi, potrà scorgere dei piccoli e preziosi insegnamenti. Se ciascuno di noi riuscisse ad essere un po' Sakamoto il mondo sarebbe un posto migliore. “Sono Sakamoto, perchè?”: per scoprire a cosa si riferisce il titolo dovrete leggere tutto il racconto e allora saluterete anche voi con un pizzico di nostalgia questo mio amato personaggio.

 

SONO SAKAMOTO, PERCHE'? di Nami Sano, Edizioni J-Pop, miniserie di 4 volumi, B/N, Collection Box Euro 24,60

 

 

Il volume è prenotabile e acquistabile anche presso:

Fumetteria Sturiellet

VIA DANTE DI NANNI 80/A - 10139 Torino (TO)

011 19457208

Magazine

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:384 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:6713 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:449 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto

L'Uomo Bagno. Tra fumetto punk ed epica supereroistica.

06-04-2017 Hits:799 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Se credete che Vito Angelo Vacca manchi di tempi comici, che sia fautore di un umorismo ormai obsoleto, oppure se semplicemente avete come metro quello dei fumetti umoristici di tendenza disegnati male, ecco, vi conviene mollare questa recensione e andare a leggere altri articoli. Anzi, se preferite...

Leggi tutto

XXXombies. Porno, Zombie e qualche occasione sprecata.

30-03-2017 Hits:770 Critica d'Autore Redazione

  di Giorgio Borroni. Ai loro occhi rossi, 30 centimetri di dimensione artistica sono solo un hot dog maxi; 2 meloni rifatti disgustoso cibo in scatola, se si buttano in mezzo a una ammucchiata è solo per abbuffarsi! Signori e signori, preparatevi a uno spettacolo mai visto: gli zombie invadono il...

Leggi tutto

Zombie Feast

13-03-2017 Hits:985 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Allora, c’è un francese, un italiano e un tedesco... no, aspettate, non era così. Ricominciamo: c’è uno sfigato quattrocchi e sua sorella Barbara al cimitero che, ehm... no. No, accidenti, mi confondo... aspettate mi sa che era una via di mezzo. Com’è che era? Gesù, la memoria...

Leggi tutto