Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

LA SCUOLA SENZA PUDORE - CUTIE HONEY: The ORIGIN (J-POP)

gonagai2 1

di Matilde Losani. In Italia Go Nagai è diventato famoso soprattutto per i suoi robot (Atlas Ufo Robot Goldrake, Il Grande Mazinga, Mazinga Z, Jeeg Robot d'Acciaio), che hanno invaso le TV private, diventando un appuntamento imperdibile, segnando l'intera generazione degli anni '80. Tuttavia, molti ignorano che in Giappone questo mangaka è famoso anche per aver dato vita a personaggi di ben altra natura, con cui ha denunciato i mali della società e affrontato tematiche “scomode”.

La scuola senza pudore” è un'opera del secolo scorso (più precisamente datata 1968), il cui contenuto può essere sintetizzato con tre aggettivi: irriverente, scanzonato e surreale. Protagonista indiscusso è il piccolo ribelle di nome Yasohachi Yamagisti, affiancato dal timido Vicolo Cieco e dalla ninja Jubei, nella lotta più ardua per qualunque ragazzino: avere la meglio con le autorità costituite, tipiche di qualunque cultura e nazionalità, ossia i genitori e gli insegnanti, con cui si scontrano senza sosta e senza pietà per stabilire chi sia il più scaltro. In questo quadro di apparente normalità, si stagliano professori che si vestono da donne, padri che ingaggiano combattimenti all'ultimo sangue con i propri figli per i risultati scolastici, madri (o presunte tali) orgogliose dei propri figli oltre ogni ragionevolezza.

gonagai2 2

Il tratto inconfondibile del geniale Go Nagai ha dato vita a “Cutie Honey - The Origin”, che ha superato ogni mia aspettativa ed immaginazione. La storia è incentrata sulle vicende di una super-eroina con il prosperoso corpo da androide ed il cuore di fanciulla, che (come spesso accade) stravede per il proprio padre, scienziato dallo straordinario talento che morirà sotto gli artigli dell'organizzazione criminale chiamata “Panther Claw”. Da qui il desiderio di vendetta della devota figlia, la quale, grazie ad un messaggio “speciale” lasciatole dal suo creatore, scoprirà di potersi trasformare in tutto ciò che vuole, acquistando in tal modo un'incredibile forza e svariate capacità (come guidare qualunque mezzo di trasporto o eseguire sofisticate tecniche di combattimento), che le permetteranno di uccidere le pantere e fare giustizia. Ad ogni trasformazione (e non solo) Honey appare nuda e, in alcuni casi, completamente alla mercé di uomini e giovanotti, che, sebbene pronti ad aiutarla nella sua impresa, non possono fare a meno di palesare il forte desiderio sessuale che nutrono per lei.

Confrontato con il fumetto giapponese contemporaneo, la lettura di questi manga potrebbe far scappare un sorriso di sufficienza, ma se si considera il periodo storico in cui sono stati pubblicati – ossia quasi 50 anni fa – ed il pubblico a cui erano inizialmente presentati, allora le cose cambiano. Sesso, omosessualità, violenza e bizzarro eroismo fanno di Go Nagai un classico da leggere tutto d'un fiato.

 

LA SCUOLA SENZA PUDORE, Edizioni J-POP, sovracopertina, Euro 9,90

CUTIE HONEY – The ORIGIN, Edizioni J-POP, sovracopertina, Euro 9,90

di Go Nagai

Il volume è prenotabile e acquistabile anche presso:

Fumetteria Sturiellet

VIA DANTE DI NANNI 80/A - 10139 Torino (TO)

011 19457208

Magazine

Justice League - Una critica d'autore - Parte 2

21-11-2017 Hits:165 Critica d'Autore Redazione

  Justice League of Marvel   Di Alessio Sgarlato Dopo questa lunga ma necessaria premessa, veniamo all’oggetto del contendere, ovvero Justice League, il più bel sequel di Avengers uscito finora. I film Marvel e quelli della DC con questa pellicola si trovano a dover rendere conto allo spettatore di ingombranti somiglianze estetiche. Tanto negli...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 1

20-11-2017 Hits:294 Critica d'Autore Redazione

  Marvel VS DC – La battaglia del secolo   Di Alessio Sgarlato   Nel 2016 esce Batman V Superman – Dawn of Justice e diventa immediatamente un film controverso, nel quale il pubblico non riesce a ritrovare lo spirito originale dei personaggi e delle storie che lo hanno ispirato. Eppure, per me si rivela...

Leggi tutto

La distopia ucronica di “Space Anabasis"

13-11-2017 Hits:365 Critica d'Autore Redazione

    Per aspera ad astra, deinde a caelo usque ad centrum!  La distopia ucronica di “Space Anabasis”: tra i giochi di potere, nella fantascienza del passato   Roma, anno 2770 ab urbe condita: un 2017 d.C. alternativo in cui, come recita la didascalia già dalla prima striscia: « L’impero ha tenuto il sistema...

Leggi tutto

I voli pindarici di Mister No

10-11-2017 Hits:516 Critica d'Autore Redazione

      In requiem del pilota Jerry Drake, paladino dei diritti umani nel fumetto italiano: verso il rilancio! Premessa: i vecchi nostalgici lo rivorrebbero dal 380. Difatti non tutte le cose, in ossequio alla realtà non (o anti ?) relativa, cominciano dallo 0 e proseguono direttamente con l’1, per poi giungere al 2...

Leggi tutto

C’è del Ferro in questo fumetto. Intervista alla casa editrice Ferrogallico

31-10-2017 Hits:1083 Autori e Anteprime Redazione

Di Alessandro Bottero Quando nasce una nuova casa editrice non si può che essere contenti. Significa che nonostante la crisi ci sono ancora  pazzi innamorati del fumetto. Ferrogallico è una casa editrice nata nel 2017, abbastanza snobbata da critica e pubblico (almeno quello che agita il mondo dei social) perché si...

Leggi tutto

Sulle orme di Magnus: intervista a Gabriele Bernabei (saggista e promotore del Magnus Day)

04-10-2017 Hits:1766 Autori e Anteprime Redazione

  di Giorgio Borroni. Nell’era di internet l’esperienza del fumetto si può vivere in tanti modi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Uno può essere un semplice lettore, un collezionista che con un semplice click può procurarsi più facilmente di una volta ciò che cerca, il professionista della tavola disegnata o sceneggiata...

Leggi tutto

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:1990 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto