Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

ARCHIE Volume Uno (Edizioni BD)

Archie Vol 1di Alessandro Bottero. Archie è la serie cardine della Archie Comics, quella dedicata al personaggio principale, il ragazzo attorno a cui ruotano tutte le storie che accadono a Riverdale. Ultimamente la Archie Comics ha rilanciato la serie partendo da un nuovo numero 1 e ha affidato i testi a Mark Waid , uno degli sceneggiatori più bravi degli ultimi anni. Per ha la memoria corta Mark Waid ha lavorato con la Marvel, la DC Comics, la Boom, e altir ancora. Ultimamente è un po’ scivolato via dall’occhio miope della critica perché non lavora più per Marvel o DC Comics, e quindi automaticamente non sei più cool, ma in realtà Waid è bravo come sempre, anzi ancora di più. Il suo lavoro su Archie ne è la dimostrazione. Archie apre dopo la catastrofe. Archie Andrews e Betty Cooper La coppia perfetta di Riverdale ha rotto, l’incanto del vero amore si è spezzato, e nulla sarà mai più coem prima. Il terribile (e dico sul serio) Incidente del Rossetto ha cambiato le vite di due ragazzi e di una città intera. Nulla sarà mai più lo stesso. Aggiungiamo l’arrivo in una città tranquilla, normale, della provincia sana americana di un miliardario alla Lex Luthor (se vogliamo anche più stronzo) con una figlia adolescente che mette gli occhi su Archie. Waid è perfetto perché recupera ogni elemento dell’Archie classico, rendendolo però nuovo e molto XXI# secolo

 

ARCHIE Volume Uno

Mark Waid (testi) Fiona Staples (disegni capitoli 1-3) Annie Wu (disegni capitolo 4) Veronica FIsh (disegni capitoli 5-6)

Edizioni BD, brossurato, 15 euri

 

 

Magazine

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:588 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:603 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:615 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:902 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10652 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:969 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto