Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Alita (Planet Manga)

alitadi Matilde Losani. “Stare sempre sulla difensiva, fuggire via da tutto, serve solo a farti marcire dentro. Non posso più continuare a vivere in quel modo... Non posso stare senza combattere contro qualcosa o qualcuno. Sono fatta così...”. Questa la descrizione che Alita, alias Angelo Assassino, dà di se stessa prima di scendere nella pista di un torneo all'ultimo sangue, anche se di sangue ce n'è davvero poco nei cyborg. Ancor prima di essere una guerriera a pagamento, Alita era un essere senza nome, ritrovato dal dottor Ido nella “Città discarica”, abbandonata tra i rifiuti, con un corpo smembrato, senza un passato. In lei Ido trova uno scopo di vita e, dopo aver inutilmente tentato di modellarla secondo il proprio ideale di ragazza, le fornisce un corpo invincibile, aiutandola a diventare una “hunter warrior” come lui, ossia un cacciatore di taglie. Sperimenta anche l'amore e le sofferenze che da un tale nobile sentimento possono derivare, soprattutto se oggetto del desiderio è un giovanotto disposto anche ad uccidere per guadagnare dei “chip” per poter raggiungere Salem, la città sospesa, abitata da pochi eletti, ammirata dal basso, quel basso dove finiscono – appunto – i rifiuti prodotti dai cittadini di classe A. Non è un nome casuale: Salem, infatti, è l'antico nome di Gerusalemme, che, secondo le profezie bibliche, si dividerebbe tra “Gerusalemme di sopra (o superiore)” e “Gerusalemme di sotto (o inferiore)”. Ma a parte questo riferimento - e sempre che non abbiate già letto quest'opera negli anni Novanta (si tratta, infatti, di una ristampa a distanza di 25 anni dalla sua prima uscita nel 1991) – nulla è dato sapere su come sia Salem e chi siano i suoi abitanti, se non che è inaccessibile e che Ido un tempo era medico di Salem, così come silenziosamente testimonia il tatuaggio sulla sua fronte. A febbraio 2017 è prevista l'uscita del quarto albo: se ne consiglia la prenotazione nella propria fumetteria di fiducia o rischiate seriamente di perdervi l'occasione di scoprire il passato di Alita e la vera natura di Salem.

 

ALITA

di Yukito Kishiro, PLANET MANGA, brossurato, € 4,50

 

Il volume è prenotabile e acquistabile anche presso:

Fumetteria Sturiellet

VIA DANTE DI NANNI 80/A - 10139 Torino (TO)

011 19457208

Magazine

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:553 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:578 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:586 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:873 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10542 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:932 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto