Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

  • Categoria: Multimedia
  • Visite: 7114

Striscia la Notizia e Unicef insieme con un fumetto per la sicurezza dei bambini sui motorini!

campagna casco copRiceviamo e pubblichiamo.

È firmato da Pietro Favorito il mini episodio a fumetti con protagonista Luca Abete e Ciccioriccio!

È disponibile in formato digitale il fumetto "Se casco senza casco... sono caschi miei!" pensato per LAB Production da Pietro Favorito e disegnato da Domenico Nagliero. Si tratta di una mini storia di quattro tavole tutte a colori con protagonista l'inviato più inviato del momento di "Striscia la Notizia", Luca Abete, e il simpaticissimo Ciccioriccio. Il fine è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica e gli stessi bambini, sull'importanza della sicurezza dei più giovani a bordo dei motocicli, ribadendo non solo l'obbligatorietà (oltre che la sensatezza!) dell'uso del casco, ma anche l'età minima stabilita dalla legge per i piccoli passeggeri, che è di 5 anni.

Il problema è noto, e non solo a chi abita a Napoli. Chiunque segua "Striscia la Notizia" e in particolare i servizi di Luca Abete, lo ha visto inseguire e ammonire con partecipazione gente che scorrazza tranquillamente per le vie del capoluogo partenopeo in scooter senza casco e con più di un passeggero a bordo. Spesso si tratta di genitori irresponsabili all'uscita delle scuole dei propri figli, che ricambiano le civili osservazioni dell'impavido inviato con atteggiamenti e risposte non altrettanto educate e costruttive. E il ruolo del genitore "fuorilegge" è toccato proprio ad uno dei personaggi più riusciti della miniserie Lady Mafia, ovvero Nicola Giaccherini, che vediamo sulla copertina di "Se casco senza casco... sono caschi miei", in sella a un motorino mentre porta in giro la moglie e i figli!

Dunque, con il prezioso sostegno di "Striscia la Notizia" e "Unicef", e con il patrocinio del "Ministero dell'Istruzione, dell'Università, e della Ricerca", il fumetto ricostruisce tutto l'impegno di Luca Abete, senza tralasciare nulla. E poi si spinge oltre. Del mini episodio, i ragazzi sono infatti non solo i protagonisti, ma anche e soprattutto i destinatari del messaggio. Partendo da presupposti assurdi, surreali ma tristemente documentati, in cui i genitori sono incapaci di riconoscere un pericolo reale e concreto, paradossalmente si fa appello al giudizio dei piccoli, chiamati a insegnare ai grandi, dicendo "NO!" alla guida senza casco e gridando "Basta!" alla inosservanza delle regole più in generale. Indovinata, infine, la trovata di inserire nella vicenda il personaggio "Ciccioriccio", un simpatico riccio umanizzato atto a rendere la lettura più accattivante e allo stesso tempo più leggera.

Tutti pronti, quindi, a sfogliare online o scaricare "Se casco senza casco... sono caschi miei" da questo link: http://issuu.com/contattiartisticilucaabete/docs/secascosenzacascosonocaschimiei


campagna casco

Magazine

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:461 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:6790 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:523 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto

L'Uomo Bagno. Tra fumetto punk ed epica supereroistica.

06-04-2017 Hits:868 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Se credete che Vito Angelo Vacca manchi di tempi comici, che sia fautore di un umorismo ormai obsoleto, oppure se semplicemente avete come metro quello dei fumetti umoristici di tendenza disegnati male, ecco, vi conviene mollare questa recensione e andare a leggere altri articoli. Anzi, se preferite...

Leggi tutto

XXXombies. Porno, Zombie e qualche occasione sprecata.

30-03-2017 Hits:848 Critica d'Autore Redazione

  di Giorgio Borroni. Ai loro occhi rossi, 30 centimetri di dimensione artistica sono solo un hot dog maxi; 2 meloni rifatti disgustoso cibo in scatola, se si buttano in mezzo a una ammucchiata è solo per abbuffarsi! Signori e signori, preparatevi a uno spettacolo mai visto: gli zombie invadono il...

Leggi tutto

Zombie Feast

13-03-2017 Hits:1040 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Allora, c’è un francese, un italiano e un tedesco... no, aspettate, non era così. Ricominciamo: c’è uno sfigato quattrocchi e sua sorella Barbara al cimitero che, ehm... no. No, accidenti, mi confondo... aspettate mi sa che era una via di mezzo. Com’è che era? Gesù, la memoria...

Leggi tutto