Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

  • Categoria: Fumetti
  • Visite: 705

Spaesati: crowdfunding per film e fumetto comico

locandina eppelaRiceviamo e publichiamo.

Il "progetto SPAESATI" è basato sulla campagna crowdfunding rivolta a produrre un film comico e un fumetto (come sorta di spin-off) per la più originale e divertente celebrazione del trash!

L'Associazione Culturale "Alò", in collaborazione con IMIM LAB - etichetta del portale artistico web www.imim.it - e MilaneschiFilms, è lieta di annunciarvi il lancio della campagna crowdfunding su eppela.com per la produzione del lungometraggio "SPAESATI" e della prima uscita del fumetto "Ciofo in Chiane"!

"SPAESATI" è il lungometraggio scritto e diretto da Emanuele Upini e Mireno Scali, liberamente ispirato al racconto comico "Spaesati#1" (© 2015 Emanuele Upini, Cerebro Editore Milano) promosso da IMIM!

"Ciofo in Chiane" è la testata umoristico-satirica il cui primo albo a fumetti, interamente scritto e disegnato da Emanuele Upini, verrà pubblicato in concomitanza della distribuzione del film "SPAESATI" se e soltanto se la campagna crowdfunding in oggetto andrà a buon fine!

"SPAESATI": una folle commedia stile anni '80!

Quello che si propone - con una sceneggiatura ben scritta e curata sotto tutti gli aspetti, dalla caratterizzazione dei personaggi alle battute - è la più originale e divertente celebrazione del trash: del genere - per intenderci - dei più esilaranti film comici del passato che, ancora oggi, ad ogni passaggio tutti noi amiamo rivedere...

I cosiddetti "film trash" sono cult (da Wikipedia, enciclopedia libera: "Film cult è un'opera cinematografica che ha superato il livello del successo per arrivare a quello di notissima icona sociale spesso al di là dei mezzi economici impiegati per produrla [...] ") rimasti nell'immaginario collettivo come vere e proprie "perle", testimoni del tempo e del costume di un'Italia "leggera" che amava divertirsi, con un umorismo fatto di brillanti caratteristi e ragazze procaci, di una bellezza prorompente... come la Fenech, come la Cassini, Gloria Guida e Carmen Russo (per citare qui solo alcune delle più apprezzate)!

Si vuol rilanciare l'umorismo che in quegli anni ci ha fatto crescere, accompagnandoci fin da bambini in quel tempo (quello degli anni '80) disinibito e dissacrante in cui non eravamo ancora entrati negli stereotipi del "questo non si può dire... questo non si può fare..." fatto di tabu e di un perbenismo pudico che, alla fin fine, ha come solo risultato la limitazione della creatività dell'individuo!

In breve, l'incipit del lungometraggio "SPAESATI":

"Tre amici artisti: pittore l'uno, sceneggiatore e disegnatore di fumetti gli altri due. Nella storia, il gruppetto ama ritrovarsi di sovente all'interno di un bar (del quale, nel film, l’esercente è Mireno Scali). Lo sceneggiatore, quarantenne depresso, in crisi di ispirazione, è continuamente vessato dal disegnatore che, senza di lui, non può produrre e pubblicare fumetti. Il pittore, nobile squattrinato e goliardico che vive sotto ai ponti della periferia del paese, è un folle, un pazzoide che non manca di elargire ai due "preziosi" consigli. Ruota attorno a questi una vasta quantità di altri personaggi, tra i quali la ragazza... quella di turno: l'avvenente fanciulla che, tra una gag e l'altra, fa letteralmente perdere la testa ai più! Ma la vera “primadonna” del film è una prostituta eccentrica e disarmante interpretata dall’onnipresente Mireno Scali. Nell’epilogo si vedrà, in un modo – diciamo – poco convenzionale, come Fulvio (il disegnatore) riuscirà finalmente a pubblicare il suo fumetto. Merito – o demerito – di Altamante (lo sceneggiatore) se, pur a discapito di entrambi – e vedremo come – dall’edicola del paese arriverà la loro tanto agognata popolarità!"

Omaggi al Ciofo della serie "Ciofo in Chiane"...

Poche settimane prima del lancio della campagna, lo staff di IMIM ha contattato vari autori: esordienti, emergenti o affermati, ai quali, in amicizia, chiedevamo sostegno per la promozione del crowdfunding. Ringraziamo sentitamente tutti quanti hanno risposto gentilmente all'appello, realizzando e fornendo gratuitamente vignette a tema sul personaggio di Ciofo ("Ciofo in Chiane", ndr) da utilizzare - a fini pubblicitari e promozionali - per l'intera operazione.

E' possibile consultare la pagina http://www.imim.it/spaesati/crowdfunding, per le principali info sul progetto, per i link agli altri articoli in merito e alle vignette-omaggio di tutti gli autori e per i ringraziamenti.

Note sul background del personaggio:

"Ciofo è un tipo strampalato: il suo nome viene proprio dall'etimologia della parola "Ciofo" (in Toscana, "uomo sciocco e balordo o anche sciatto e trasandato"). E' il classico "matto" - come lo definiremmo nella vita reale - dal comportamento schietto e dalla battuta arguta. Gli piace fumare: è all'eterna ricerca di una qualche buonanima che sia disposta a passargli sigarette a fondo perduto ("buonanima", diciamo... in realtà, però, per Ciofo il "prossimo" è il potenziale solito "citrullo" da sfruttare per le proprie - pur futili - esigenze)...".

Per qualunque altra informazione, oltre che contattare gli autori sul sito di eppela o sui social, è possibile scrivere per e-mail all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Magazine

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:443 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:6743 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:484 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto

L'Uomo Bagno. Tra fumetto punk ed epica supereroistica.

06-04-2017 Hits:829 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Se credete che Vito Angelo Vacca manchi di tempi comici, che sia fautore di un umorismo ormai obsoleto, oppure se semplicemente avete come metro quello dei fumetti umoristici di tendenza disegnati male, ecco, vi conviene mollare questa recensione e andare a leggere altri articoli. Anzi, se preferite...

Leggi tutto

XXXombies. Porno, Zombie e qualche occasione sprecata.

30-03-2017 Hits:803 Critica d'Autore Redazione

  di Giorgio Borroni. Ai loro occhi rossi, 30 centimetri di dimensione artistica sono solo un hot dog maxi; 2 meloni rifatti disgustoso cibo in scatola, se si buttano in mezzo a una ammucchiata è solo per abbuffarsi! Signori e signori, preparatevi a uno spettacolo mai visto: gli zombie invadono il...

Leggi tutto

Zombie Feast

13-03-2017 Hits:1006 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Allora, c’è un francese, un italiano e un tedesco... no, aspettate, non era così. Ricominciamo: c’è uno sfigato quattrocchi e sua sorella Barbara al cimitero che, ehm... no. No, accidenti, mi confondo... aspettate mi sa che era una via di mezzo. Com’è che era? Gesù, la memoria...

Leggi tutto