Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

  • Categoria: Fd'A
  • Visite: 8323

Di ritardi, lettere, e colpe varie

lioncomicsdi Alessandro Bottero

Un editoriale? No. Una precisazione, o meglio  "il punto di vista del direttore su un caso specifico" o meglio ancora "un corsivo".

Questo corsivo si riferisce a questi articoli:

Lettere al Direttore » Alastor distribuisce i titoli Lion preferenzialmente nel suo circuito

Lettere al Direttore » Alastor, Lion, Pegasus e StarShop, il quadrilatero no?

Lettere al Direttore » parola al titolare dello Star Shop di Ostia

Lettere al Direttore » le scuse del lettore e i chiarimenti di Pegasus e Star Shop

La questione posta da Andrea Fabris con la sua lettera in cui riportava l’esperienza di un disservizio pare essersi conclusa. Andrea aveva scritto alla redazione del nostro e di altri siti di informazione per dare voce ad un suo problema. Da questo è scaturito uno scambio di mail che ha poi portato ad una chiarificazione. Ufficialmente oggi pare che il problema di Andrea sia dipeso da un problema interno al negozio da lui frequentato e non da decisioni prese da altri. Il gestore della fumetteria Star Shop di Ostia ha detto che la responsabilità è sua, che probabilmente ha calibrato male i tempi di ordine dei volumi Lion, e poi non ha seguito la cosa come avrebbe dovuto. Bene. Tutti contenti?

 No. Non sono affatto contento. E non lo sono per una serie di motivi.

1 - esiste una figura sovrana da cui, nei fatti, dipende l’esistenza di tutti, ossia il lettore. Senza lettori, editori, distributori, autori, rockstar dei blog, e siti sui fumetti non esistono. Se nessuno comprasse fumetti chi li pubblica, chi li distribuisce, chi li scrive, chi li disegna, chi ne parla sul web, non avrebbe niente da fare. Quindi, nei fatti, i lettori sono la figura più importante. Un po’ come i cittadini e i prefetti. Se non ci fossero i cittadini, i prefetti su chi prefetterebbero? Per cui alzarsi e pretendere rispetto perché “lei deve dire Signora Prefetto, ha capito?” è da ridicoli. E credo che ci siamo capiti. Se poi un lettore non solo è lettore, ma segue le regole stabilite nel rendere pubblica una lamentela, ossia non si limita al mugugno indistinto dei forum o dei blog, e manda esplicitamente una lettera firmata con nome e cognome, e non con un nick o con un “lo staff di…”, allora il rispetto deve essere doppio.

2 – se si vuole essere giornalisti o se si pensa di fare giornalismo, quando un lettore ti manda una lettera all’indirizzo ufficiale della redazione la si DEVE pubblicare. Sei giornali di carta possono avere il limite dello spazio, un sito di informazione non ha nemmeno questo albi.  Le pagine in cui i lettori scrivono ai giornali esistono. Le ha Repubblica, il Corriere della Sera, il Messagero, Avvenire il Giornale, Libero,La Gazzetta dello Sport. Ossia i lettori scrivono ei giornali pubblicano. E nessuno si sente offeso. Spesso le lettere restano senza risposta, perché l’importante non è rispondere. L’importante è dare “voce ai lettori”. Poi si vedrà

3 – solo noi abbiamo dato voce al lettore. Gli altri siti se ne sono ampiamente fregati, nonostante abbiamo letto in copia tutto il carteggio che noi invece abbiamo pubblicato, e la cosa ancora una volta non depone a favore del “giornalismo” altrui. Quindi ancora una volta chi pretende di insegnare agli altri come si fa giornalismo, poi nei fatti è manchevole.

4 – il problema del servizio degli arretrati nel circuito delle fumetterie esiste. Non prendiamoci in giro. Esiste da anni. Esiste a Roma, a Milano, a Torino, a Bari, a Palermo. Esiste e basta. Non è il caso singolo di Fabris a farlo nascere, e il problema non è circoscritto allo Star Shop di Ostia. I problemi risiedono in altri punti della filiera commerciale, e lo sappiamo tutti, ma nessuno lo dice.

5 – Fumetto d’Autore, come tutti gli organi di informazione dove appaiono le lettere dei lettori non deve essere il tribunale dove si decide chi ha ragione e chi torto. Non spetta a noi, né voglio farlo, essere quello che dice “Il responsabile è X”.  Diverso sarebbe se partendo dalla lettera di Fabris avessimo fatto un’inchiesta. Allora avremmo sentito il gestore della fumetteria, poi il responsabile di Star Shop, poi quello di Alastro, chiedendo chi avesse ordinato cosa, quando, e incrociando le varie risposte. A quel punto avremmo dato una nostra ipotesi su come erano andate le cose, e avremmo ipotizzato una responsabilità finale. L’abbiamo fatto? No. In questo caso abbiamo solo pubblicato (come era dovere) una lettera di un lettore. Punto. Quindi non mi interessa sapere chi sia il responsabile. Potrei avere delle idee diverse da cosa si è detto, ma lasciamo perdere.

Magazine

Justice League - Una critica d'autore - Parte 2

21-11-2017 Hits:199 Critica d'Autore Redazione

  Justice League of Marvel   Di Alessio Sgarlato Dopo questa lunga ma necessaria premessa, veniamo all’oggetto del contendere, ovvero Justice League, il più bel sequel di Avengers uscito finora. I film Marvel e quelli della DC con questa pellicola si trovano a dover rendere conto allo spettatore di ingombranti somiglianze estetiche. Tanto negli...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 1

20-11-2017 Hits:335 Critica d'Autore Redazione

  Marvel VS DC – La battaglia del secolo   Di Alessio Sgarlato   Nel 2016 esce Batman V Superman – Dawn of Justice e diventa immediatamente un film controverso, nel quale il pubblico non riesce a ritrovare lo spirito originale dei personaggi e delle storie che lo hanno ispirato. Eppure, per me si rivela...

Leggi tutto

La distopia ucronica di “Space Anabasis"

13-11-2017 Hits:385 Critica d'Autore Redazione

    Per aspera ad astra, deinde a caelo usque ad centrum!  La distopia ucronica di “Space Anabasis”: tra i giochi di potere, nella fantascienza del passato   Roma, anno 2770 ab urbe condita: un 2017 d.C. alternativo in cui, come recita la didascalia già dalla prima striscia: « L’impero ha tenuto il sistema...

Leggi tutto

I voli pindarici di Mister No

10-11-2017 Hits:534 Critica d'Autore Redazione

      In requiem del pilota Jerry Drake, paladino dei diritti umani nel fumetto italiano: verso il rilancio! Premessa: i vecchi nostalgici lo rivorrebbero dal 380. Difatti non tutte le cose, in ossequio alla realtà non (o anti ?) relativa, cominciano dallo 0 e proseguono direttamente con l’1, per poi giungere al 2...

Leggi tutto

C’è del Ferro in questo fumetto. Intervista alla casa editrice Ferrogallico

31-10-2017 Hits:1085 Autori e Anteprime Redazione

Di Alessandro Bottero Quando nasce una nuova casa editrice non si può che essere contenti. Significa che nonostante la crisi ci sono ancora  pazzi innamorati del fumetto. Ferrogallico è una casa editrice nata nel 2017, abbastanza snobbata da critica e pubblico (almeno quello che agita il mondo dei social) perché si...

Leggi tutto

Sulle orme di Magnus: intervista a Gabriele Bernabei (saggista e promotore del Magnus Day)

04-10-2017 Hits:1774 Autori e Anteprime Redazione

  di Giorgio Borroni. Nell’era di internet l’esperienza del fumetto si può vivere in tanti modi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Uno può essere un semplice lettore, un collezionista che con un semplice click può procurarsi più facilmente di una volta ciò che cerca, il professionista della tavola disegnata o sceneggiata...

Leggi tutto

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:2009 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto