Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

  • Categoria: Fd'A
  • Visite: 11890

Barbara Canepa reagisce da primadonna ad una normalissima richiesta di intervista

Barbara Canepadi Alessandro Bottero

Un editoriale? No. Una precisazione, o meglio  "il punto di vista del direttore su un caso specifico" o meglio ancora "un corsivo".

Il nostro collaboratore Enrico Ruocco porta avanti da mesi l'iniziativa di intervistare autori ed addetti ai lavori. Lo fa secondo uno schema preciso, identico a quello usato in altri giornali e periodici, ossia un set di domande fisse. Nulla di scandaloso né di professionalmente scadente. Semplicemente uno schema accettato ed usato da tutti nel mondo della comunicazione, quando si realizzano interviste “veloci”.

In tutti questi mesi gli autori contattati hanno risposto normalmente e tranquillamente. Poi arriva Barbara Canepa.

Ecco la mail che le ha mandato Ruocco, così come l’ha mandata a tutti:

Ciao scusa il disturbo realizzo queste interviste a schema fisso per http://www.fumettodautore.com/
vorrei intervistare anche te
se ti va queste sono le domande grazie in anticipo

1 - Presentati ai lettori di Fumetto d’Autore
2 - Quando e perchè è nata la tua carriera
3 - Regalaci qualche aneddoto sulla tua carriera
4 - A quali progetti stai lavorando attualmente?
5 - Quali progetti futuri vorresti realizzare?
6 - Una cosa che rifaresti e una che non rifaresti nella tua carriera
7 - La tua serie preferita
8 - Il fumetto che avresti voluto disegnare tu
9 -  Com'è il tuo rapporto con il web?
10 - Parlaci della tua giornata tipo
11 - Il palcoscenico è tutto tuo. Parole in libertà ai lettori di Fumetto d’Autore

Come si può vedere Enrico si presenta, dice per chi è l’intervista, e da il link per controllare chi sia Fumetto d’Autore. Chiede se l’autore è interessato, e pone la cosa come una domanda, non una pretesa. Quindi NESSUNA mancanza di buone mabniere e NESSUNA mancanza di professionalità.

Però Barbara Canepa risponde così:

Buongiorno Enrico.

Senza insegnarvi le buone maniere e un po di professionalità, vi spiego perchè la mia risposta sarà negativa.

quando si cerca un autore o un artista ci si pone di conseguenza e con rispetto.

- uno, non ci conosciamo e solo per età e il fatto che sono donna, avreste potuto almeno darmi del "voi" la prima volta che mi scrivete. Mai visto una cosa cosi da nessuno in 20 anni.

- non fate neanche lo sforzo di riscrivere il mio nome, quando vi presentate.. visto che avrete mandato lo stesso messaggio a più persone credo.

- non vi presentate. Ma chi siete intanto??

- Le domande scelte , perchè identiche per tutti? almeno, lo sforzo di 2/3 personalizzate, no?

Se questo è l'interesse del vostro sito, beh, ne faccio a meno . Non mi interessa esserci.

non scrivetemi più, per favore . Non ho tempo da perdere con persone che non hanno nessun rispetto del lavoro di un artista.

Nessuno è al servizio di nessuno... Un po di etica professionale dovreste impararla, prima di fare una richiesta simile a chiunque.

Cordialmente

Barbara Canepa

Perché pubblichiamo il tutto? Perché non è accettabile che un ottimo collaboratore come Enrico, che usa la massima professionalità, e che RISPETTA tutti gli artisti che contatta, debba ricevere questi insulti da parte di una primadonna, come si sente Barbara Canepa.

L’etica professionale la conosciamo tutti, e la applichiamo.

Le buone maniere anche.

Forse Voi, signora Canepa parlate a Ruocco, ma in realtà vi rivolgete a Voi stessa?

Non Vi preoccupate. Non Vi contatteremo più, ma non perché ci sentiamo in difetto. Semplicemente perché le primedonne qui non hanno spazio.

Magazine

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:443 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:6743 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:484 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto

L'Uomo Bagno. Tra fumetto punk ed epica supereroistica.

06-04-2017 Hits:829 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Se credete che Vito Angelo Vacca manchi di tempi comici, che sia fautore di un umorismo ormai obsoleto, oppure se semplicemente avete come metro quello dei fumetti umoristici di tendenza disegnati male, ecco, vi conviene mollare questa recensione e andare a leggere altri articoli. Anzi, se preferite...

Leggi tutto

XXXombies. Porno, Zombie e qualche occasione sprecata.

30-03-2017 Hits:803 Critica d'Autore Redazione

  di Giorgio Borroni. Ai loro occhi rossi, 30 centimetri di dimensione artistica sono solo un hot dog maxi; 2 meloni rifatti disgustoso cibo in scatola, se si buttano in mezzo a una ammucchiata è solo per abbuffarsi! Signori e signori, preparatevi a uno spettacolo mai visto: gli zombie invadono il...

Leggi tutto

Zombie Feast

13-03-2017 Hits:1006 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Allora, c’è un francese, un italiano e un tedesco... no, aspettate, non era così. Ricominciamo: c’è uno sfigato quattrocchi e sua sorella Barbara al cimitero che, ehm... no. No, accidenti, mi confondo... aspettate mi sa che era una via di mezzo. Com’è che era? Gesù, la memoria...

Leggi tutto