Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Due agiornamenti da Tokyo

bandiera_giappone[21/03/2011] » Il blogger Ernesto continua ad aggiornarci sulla situazione giapponese.

Ernesto, autore del blog eboruggu, professore di italiano in giappone e traduttore di manga - come ha raccontato a Fumetto d'Autore -, scrive ieri, domenica 20 marzo, altri 2 aggiornamenti sulla situazione giapponse. Ve li riportiamo di seguito. Il precedente aggiornamento di Ernesto su quanto sta accadendo in Giappone potete trovarlo QUI.

 

Domenica 20 marzo, ore 10 (ora di Tokyo)

Siccome ho poco tempo (ho del lavoro arretrato da finire al più presto!) oggi segnalo solo due cose.

Prima due estratti dagli ultimi due bollettini dell'Ambasciata d'Italia a Tokyo, che potete anche leggere da voi partendo dal link nella colonna di sinistra, sezione "Utili".

In relazione alle notizie circolate circa il rilevamento di radioattivita' nell'acqua della citta' di Tokyo, l'Ambasciata d'Italia ha preso contatto con l'Ufficio Igiene del Governatorato di Tokyo per avere informazioni piu' precise e dettagliate. Secondo quanto riferitoci dai tecnici del Governatorato di Tokyo, le rilevazioni della presenza di radioattivita' nell'acqua sono iniziate a partire dal 18 marzo 2011, a causa dell'emergenza creatasi nella centrale Fukushima-I.

Nel campione di acqua prelevato i laboratori hanno rilevato un livello di radioattivita' pari a 1,47 bekerel/litro. La soglia indicata dalla Nuclear Safety Commission come compatibile con la tutela della salute umana e' pari a 300 bekerel/litro. (20 marzo, 12:00 di Tokyo)

Nella giornata di oggi e’ proseguita l’irrorazione con acqua di mare dall'esterno del reattore numero 3. L'intervento, che peraltro non puo' essere risolutivo, ha tuttavia consentito di far scendere la temperatura dell'acqua di raffreddamento di tutte le piscine di stoccaggio del combustibile nucleare al di sotto dei 100 gradi. In serata ha poi avuto successo l'allacciamento alla rete elettrica per i reattori numeri 1 e 2. , ritenuta cruciale per il raggiungimento di uno stato di stabilita' dei sistemi di raffreddamento e di rilevazione dei parametri di controllo dei reattori. Riallacciata l'elettricita' occorrera' far ripartire i sistemi ordinari di raffreddamento, riparandoli se danneggiati. Le misure di radioattivita' effettuate all'ingresso dell'impianto di Fukushima-I mostrano un lieve calo dei livelli registrati che si attestano al momento su valori di 300 microsievert/ora.
A Tokyo, le misurazioni effettuate indipendentemente dalle autorita' giapponesi, dall'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (IAEA), e dagli esperti italiani presenti in Ambasciata, mostrano valori di radioattivita' del tutto compatibili con i valori del fondo naturale. La IAEA ha inoltre verificato le rilevazioni effettuate negli ultimi due giorni in altre 47 citta’ del Giappone senza riscontrare significativi cambiamenti nei livelli di radioattivita’ che si mantengono molto al di sotto della soglia di rischio per la salute umana. (19 marzo, 22:00 di Tokyo)

Il pericolo vero è ovviamente a ridosso della centrale di Fukushima. Ma anche lì, comunque, le condizioni non sono tali da richiedere un'evacuazione.  Un residente straniero proprio a Fukushima ce ne parla in questo video.

 

Domenica 20 marzo, ore 14 (ora di Tokyo)

Un altro messaggio è giunto da poco dall'Ambasciata, e ovviamente mette quattro o cinque mani avanti avvertendo che potrebbero ancora succedere catastrofi inimmaginabili, ma tutto sommato direi che è positivo.

Ieri sera ho guardato in TV le imprese dei pompieri arrivati da tutto il Giappone per collaborare al raffreddamento della centrale di Fukushima, con tutti i rischi connessi, e c'è proprio da essere fieri di questa gente.

Sempre ieri hanno mostrato la partenza dei ragazzi di Sendai, una delle zone più colpite dal terremoto, che parteciperanno al torneo nazionale liceale di baseball, il Koshien. Come sa bene chi abbia letto qualche manga (di Mitsuru Adachi, per esempio) questo torneo giovanile estivo è uno dei più importanti dell'anno, seguito da gran parte della popolazione grazie alla massiccia copertura televisiva.  C'è chi ritiene molto più interessante il Koshien, rispetto al baseball professionistico, perché l'età dei partecipanti e la loro spontaneità lo rende più emozionante e anche commovente.

C'era stata indecisione riguardo alla possibilità di cancellare l'evento, in seguito al terremoto, ma gli organizzatori hanno deciso di non distruggere il sogno dei ragazzi di arrivare alla finale e giocare nel mitico stadio Koshien. Anche per gli abitanti di Sendai intervistati, vedere i propri ragazzi combattere con passione per i propri sogni potrà servire a ridare speranza e coraggio ai loro concittadini.

 

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:689 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI la prima parte) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco, quando...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1098 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli anni '80. Nati come...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:1340 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto

DAIAPOLON: piccola storia di un grande robot rivoluzionario

07-06-2017 Hits:12586 Cuore e Acciaio Redazione

  di Tiziano Caliendo. Esistono opere che entrano di prepotenza nel palinsesto immaginario della cultura pop, ottenendo un successo fulmineo e dirompente. Alcune di esse perché ricoprono un indiscutibile ruolo pionieristico in un determinato mercato, come il caso di UFO Robot Grendizer in Italia, altre perché è destino che la riforma e...

Leggi tutto

Cagliostro E-Press distribuito in esclusiva da Manicomix

02-06-2017 Hits:1381 Autori e Anteprime Redazione

Comunicato dell'Editore L’Associazione Culturale Cagliostro E-Press è felice di comunicare la firma dell’ accordo di distribuzione in esclusiva stipulato con Manicomix.     Questa partnership ha l'obiettivo di rafforzare la presenza dei fumetti made in Cagliostro nelle fumetterie italiane, dando ulteriore slancio a quella che è la "mission" ultima dell’Associazione, ovvero dare massima visibilità...

Leggi tutto

Novegro 2017 Spring Edition - Festival del Fumetto

27-05-2017 Hits:1838 Reportage Redazione

di Leandro Amodio. Nelle giornate del 20 e 21 maggio, il Parco Esposizioni di Novegro, frazione del comune di Segrate (MI), ha ospitato il Festival del Fumetto Spring Edition 2017. Dinanzi alla biglietteria, la fila era interminabile (per fortuna avevo l'accredito stampa), e l'interno era gremito di gente di tutte...

Leggi tutto

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:1926 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto