Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Italia-Cuba: Ritorno al Futuro parte IV

fidel_castro[03/12/2010] » Si organizza un presidio per non fare parlare all'Università di Pisa Yoani Sanchez, Gordiano Lupi e il Senatore Achille Totaro.

Riceviamo dagli anni '70, e pubblichiamo.....

Ah no, scusate. Il comunicato è del 2010 e si riferisce ad un "presidio" organizzato per oggi all'Università La Sapienza di Pisa.

E' chi lo scrive che deve esserci addormentato quarant'anni fa, e risvegliato solo oggi.  Che poi ci domandiamo....questa povera Yoani Sanchéz. che scrive, scrive, scrive, scrive di dissidenza, di diritti, di aspirazioni, di libertà...eccheppalle!!!! Chiaro alla fine i Barbudos si risentano.

Chiudiamo, prima di lasciarvi al comunicato, con un pensiero vago e solitario: chi vuole difendere la libertà dei popoli opporessi, negando agli altri la libertà di esprimere le proprie idee,  ci lascia sempre un poco perplesso. A voi no?

 

mercoledì 1 dicembre 2010

Ass.Italia-Cuba di Pisa : Presidio Venerdi 03 Dicembre davanti alla Sapienza di Pisa

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Circolo “ C. Cienfuegos”

via Bovio 48 , Pisa

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La nostra associazione avuto notizia di una vergognosa iniziativa organizzata per Venerdì 3 Dicembre alle ore 17,30 presso l'aula magna della Sapienza di Pisa, con la presenza del parlamentare oggi del PDL Achille Totaro e il buffone Gordiano Lupi traduttore e rappresentante in Italia della bloggera Sanchez.

Indice un presidio dalle ore 17 di fronte alla Sapienza di Pisa Via Curtatone e Montanara

Chiediamo a tutte/i le compagne/i di partecipare e a tutte le organizzazioni sociali, politiche, studentesche di dare la loro adesione, il loro sostegno la loro partecipazione, per contrastare l'ennesima farsa di disinformazione contro un popolo e la sua rivoluzione che da anni resistono agli attacchi terroristici, economici, mediatici della più grande potenza mondiale, gli Stati Uniti.

In un periodo politico traversato da una profonda crisi sistemica del capitale, dove nel nostro democratico paese si tagliano posti di lavoro, soldi per l'istruzione e la cultura, finanziamenti per la sanità, dove ogni semplice oppositore viene sempre additato come sovversivo e viene represso, in un paese dove l'informazione ormai globalizzata non da più nessuna notizia che non sia ben vista dal " padrone capitalista ", continuano gli attacchi ad una Nazione ed a un popolo che ha scelto una strada diversa, che con la sua rivoluzione ha scelto di creare una società non basata sullo sfruttamento e sul consumo ma sulla solidarietà sulla fratellanza e sulla partecipazione popolare.

Anche nel periodo più buio della storia cubana, gli anni 90, dopo la caduta dei paesi socialisti e la ulteriore restrizione del blocco economico statunitense, il governo cubano non ha mai tagliato i fondi per lo studio, la cultura, la sanità, il governo cubano non ha mai lasciato soli e senza lavoro i lavoratori che per effetto della mancanza di materie prime e di mercati perdevano il loro lavoro con la chiusura delle fabbriche, un governo che è riuscito a superare quel triste periodo con il contributo, sostegno e il sacrificio di tutto il suo popolo.

Le falsità scritte e diffuse, grazie ai milionari finanziamenti che gli Stati Uniti stanziano e distribuiscono ogni anno, trovano sempre ampio spazio nei nostri organi di informazione, come le falsità diffusa dalla Signora Sanchez, che come dimostrano varie interviste rilasciate ( la più interessante del Proffessore della Sorbona Salim Lamrani ) ha una cultura e conoscenza sociale e politica molto limitata, tuttavia la " giornalista " e bloggera cubana riscuote un grande interesse nei nostri midia e vengono organizzate iniziative come quella che dobbiamo contrastare Venerdì prossimo.

Vi aspettiamo davanti alla Sapienza .

Hasta siempre
.

Magazine

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:64 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:613 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:618 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:632 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:913 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10692 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto