Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Il protogiornalismo a fumetti di Luigi Barzini

barzinicopertina[08/07/2010] » La Fondazione Corriere della Sera pubblica il prezioso carnet de voyage dell'illustratore inviato di inizio secolo scorso.

Quando ancora il fumetto non era la nona arte, quando ancora il taccuino Moleskine non era di moda, agli inizi del secolo scorso, il carnet de voyage, il taccuino di viaggio, era la forma di documentazione più usata per immortalare la cronaca di un viaggio. con i disegni Luigi Barzini, illustratore per il Corriere degli inizi del ventesimo secolo, raccontava con i suoi disegni i viaggi da inviato, componendo con la sua arte realisticamente delicata una sorta di proto-reportage a fumetti, di cronaca giornalistica sequenziale. La Fondazione Corriere della Sera,  tramite una donazione, è riuscita ad entrare in possesso del prezioso carnet e lo pubblica in una preziosa edizione.

La Fondazione Corriere della Sera, nel volume Luigi Barzini. Impressioni di viaggio. 1900-1902 pubblica una scelta di disegni tratti da un prezioso carnet de voyage appartenuto a Luigi Barzini e da lui composto durante alcuni viaggi compiuti per il «Corriere» agli inizi del secolo. Personaggi, figure tipiche, paesaggi, mappe, monumenti, una rassegna di costumi di nazionalità diverse vengono catturati dall’occhio veloce del giornalista in serie di schizzi di piccole dimensioni vergati prevalentemente a china.

Le illustrazioni, che tra il 1900 e il 1902 servirono per illustrare i suoi reportage sulle pagine del
«Corriere della Sera» o sul suo supplemento mensile «La Lettura», restituiscono la vivida impressione dei luoghi visitati dall’inviato,  imbastendo storie oppure ritraendo in maniera fulminea e condensata il sapore di un episodio particolare.  Le serie di disegni si riferiscono a cinque aree geografiche visitate da Barzini durante i suoi servizi per il giornale (Cina, Giappone,  Siberia, Argentina e Terra Santa) e costituiscono un documento prezioso di un tempo in cui la fotografia non costituiva ancora un supporto grafico per le notizie.

Accompagna ciascuna serie di  disegni di Barzini una scelta di due fra i numerosi articoli che il giornalista inviò al «Corriere della Sera» dai paesi che visitava e che furono al tempo pubblicati con il corredo dei suoi schizzi: si fornisce così una chiave di lettura e un inquadramento narrativo per comprendere meglio il rapporto che si crea sulla pagina di giornale tra la scrittura e l’immagine.

Il volume si apre con l’introduzione di Attilio Brilli, che insegna Letteratura angloamericana presso l’Università di Siena e si è a lungo occupato di letteratura di viaggio. Fra le sue opere più recenti Il viaggio in Italia. Storia di una grande tradizione culturale e Il viaggio in Oriente (il Mulino, 2006 e 2009).

Il taccuino di Barzini è custodito nell’Archivio storico del Corriere della Sera, cui è stato donato da Maria Antonelli Carandini il 31 gennaio 2008: il lascito contribuisce ad alimentare il patrimonio archivistico del quotidiano, integrandone i fondi iconografici che, insieme ai carteggi, alla documentazione amministrativo-gestionale  e alla raccolta completa della testata e dei suoi supplementi  costituisce non  solo una fonte ricchissima per esplorare la storia del giornale, ma anche, di riflesso,la società, la politica e la culturale italiana degli ultimi centotrent’anni.

I materiali dell’Archivio storico costituiscono la base per una collana di eleganti volumi di piccolo formato (che la Fondazione edita dal 2005) dedicata a documenti, in gran parte inediti, che danno testimonianza della storia del quotidiano e mettono in luce aspetti meno noti della biografia di giornalisti e collaboratori.

Barzini01

Barzini02

barzini03

Collana: Le “carte” del Corriere

Editore:Fondazione Corriere della Sera

Caratteristiche tecniche:Brossura con sovraccoperta 11,8 x 16,7 cm

Pagine: pp. 250

Prezzo: € 12,00

Data di uscita: 16 giugno 2010

ISBN 978-88-96820-02-5


Volumi pubblicati:

  • Sulla libertà di stampa. 1945-1947 (fuori commercio)
  • Dino Buzzati. Il giornale segreto (fuori commercio)
  • Il «Corriere della Sera» a Berlino. 1930-1936 (fuori commercio)
  • Luigi Einaudi – Luigi Albertini. Lettere (1908-1925) a cura di Marzio Achille Romani. Prefazione di Mario Monti (fuori commercio)
  • Arnaldo Fraccaroli. Corrispondenze da Caporetto a cura di Alceo Riosa
  • Guareschi al «Corriere». 1940-1942 a cura di Angelo Varni
  • Giovanni Mosca. L’esordio al «Corriere». 1937 con una introduzione di Alfredo Barberis e un contributo di Benedetto Mosca
  • Edmondo De Amicis. Scritti per «La Lettura». 1902-1908 a cura di Antonio Faeti
  • Giovanni Gentile.  Scritti per il «Corriere» 1927-1944 a cura di Gabriele Turi
  • Giovanni Raboni. Il libro del giorno. 1998-2003 introduzione di Massimo Onofri
  • Eugenio Balzan. L’emigrazione in Canada nell’inchiesta del «Corriere». 1901 a cura di Renata Broggini. Prefazione di Gian Antonio Stella
  • Salvatore Aponte. Il «Corriere» a Mosca tra Trockji e Stalin. 1926-1929 introduzione di Luciano Canfora

Per ulteriori informazioni, www.fondazionecorriere.it.

Magazine

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:192 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto

Analogie kafkiane tra Egon Schiele e Angelo Stano

12-09-2017 Hits:591 Critica d'Autore Redazione

    Le atmosfere gotiche nell’opprimente angoscia di un comune tratto artistico di Roberto Scaglione   Forse non aveva tanto torto Hugo Pratt a definire il fumetto quale “letteratura disegnata”, con un chiaro omaggio autoreferenziale alle proprie indelebili opere ed in particolare alla più rilevante, quel Corto Maltese che lo rese celebre come uno dei...

Leggi tutto

Monolith - il film: Recensione e Analisi

21-08-2017 Hits:1563 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

di Lorenzo Barruscotto (contiene – forse - spoiler) Il nostro Lorenzo Barruscotto, titolare della seguitissima rubrica Osservatorio Tex, recensisce Monolith, il film coprodotto da Sky che vede l'esordio alla produzione cinamtografica di Sergio Bonelli Editore.Il fim, distribuito in 200 sale, dal 12 agosto, giorno della prima, al 20 agosto ha incassato 265.808...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:1436 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:1798 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:1750 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:1748 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto