Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

  • Categoria: Dal Mondo
  • Visite: 7580

Africa a fumetti

congolese[21/06/2010] » I bambini di strada delle periferie degradate delle città del Senegal raccontano le loro esperienze attraverso il fumetto in una mostra a Dakar.

I lavori sono esposti a Dakar alla Casa della Cultura "Douta Seck". Sono bambini ospiti di case di accoglienza. La mostra è stata promossa dall'Ufficio internazionale per le Migrazioni e coordinata da un giovane pittore e autore di fumetti di Dakar, Amidou Badji. "Servendosi della tecnica fumettistica - ha spiegato Badji - i bambini hanno raccontato il loro vissuto in famiglia o in strada e questo è servito anche a liberarsi delle loro paure".

Il fumetto africano ha una storia relativamente recente. Fino all'Ottocento i fumetti che si ritrovavano nelle colonie provenivano prevalentemente dai paesi colonizzatori. Ciò nonostante, il fumetto africano oggi vive una crescita interessante e, anche attraverso uno scambio continuo e un interesse intatto per il fumetto europeo, sta trovando una sua particolarissima identità. Finiti i mondiali magari parleremo ancora dell'Africa con lo stesso identico interesse o forse (è auspicabile) con un pizzico di interesse in più.

La tavola a fumetti a corredo dell'articolo è di Anton Kannemeyeranzi, fumettista di fama internazionale che con il nome d’arte Joe Dog fondò, nel 1992, con Conrad Botes, la storica rivista Bitterkomix, appartenente al genere underground, famosa per i suoi attacchi alla cultura e alla lingua afrikaner, e per la feroce critica alla società sudafricana, all’ipocrisia delle convenzioni morali, alla violenza nascosta sotto l’ordine delle strutture familiari.

Magazine

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:329 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:6630 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:411 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto

L'Uomo Bagno. Tra fumetto punk ed epica supereroistica.

06-04-2017 Hits:763 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Se credete che Vito Angelo Vacca manchi di tempi comici, che sia fautore di un umorismo ormai obsoleto, oppure se semplicemente avete come metro quello dei fumetti umoristici di tendenza disegnati male, ecco, vi conviene mollare questa recensione e andare a leggere altri articoli. Anzi, se preferite...

Leggi tutto

XXXombies. Porno, Zombie e qualche occasione sprecata.

30-03-2017 Hits:723 Critica d'Autore Redazione

  di Giorgio Borroni. Ai loro occhi rossi, 30 centimetri di dimensione artistica sono solo un hot dog maxi; 2 meloni rifatti disgustoso cibo in scatola, se si buttano in mezzo a una ammucchiata è solo per abbuffarsi! Signori e signori, preparatevi a uno spettacolo mai visto: gli zombie invadono il...

Leggi tutto

Zombie Feast

13-03-2017 Hits:927 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Allora, c’è un francese, un italiano e un tedesco... no, aspettate, non era così. Ricominciamo: c’è uno sfigato quattrocchi e sua sorella Barbara al cimitero che, ehm... no. No, accidenti, mi confondo... aspettate mi sa che era una via di mezzo. Com’è che era? Gesù, la memoria...

Leggi tutto