Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Africa a fumetti

congolese[21/06/2010] » I bambini di strada delle periferie degradate delle città del Senegal raccontano le loro esperienze attraverso il fumetto in una mostra a Dakar.

I lavori sono esposti a Dakar alla Casa della Cultura "Douta Seck". Sono bambini ospiti di case di accoglienza. La mostra è stata promossa dall'Ufficio internazionale per le Migrazioni e coordinata da un giovane pittore e autore di fumetti di Dakar, Amidou Badji. "Servendosi della tecnica fumettistica - ha spiegato Badji - i bambini hanno raccontato il loro vissuto in famiglia o in strada e questo è servito anche a liberarsi delle loro paure".

Il fumetto africano ha una storia relativamente recente. Fino all'Ottocento i fumetti che si ritrovavano nelle colonie provenivano prevalentemente dai paesi colonizzatori. Ciò nonostante, il fumetto africano oggi vive una crescita interessante e, anche attraverso uno scambio continuo e un interesse intatto per il fumetto europeo, sta trovando una sua particolarissima identità. Finiti i mondiali magari parleremo ancora dell'Africa con lo stesso identico interesse o forse (è auspicabile) con un pizzico di interesse in più.

La tavola a fumetti a corredo dell'articolo è di Anton Kannemeyeranzi, fumettista di fama internazionale che con il nome d’arte Joe Dog fondò, nel 1992, con Conrad Botes, la storica rivista Bitterkomix, appartenente al genere underground, famosa per i suoi attacchi alla cultura e alla lingua afrikaner, e per la feroce critica alla società sudafricana, all’ipocrisia delle convenzioni morali, alla violenza nascosta sotto l’ordine delle strutture familiari.

Magazine

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:64 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:613 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:618 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:632 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:913 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10692 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto