Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

  • Categoria: Reportage
  • Visite: 13304

Saguaro chiuderà: rispondendo a Bruno Enna

saguaro01In merito all'articolo Chiusure vicine e lontane: Suore Ninja & Saguaro, in cui avevamo dato la notizia che la serie mensile Saguaro di Sergio Bonelli Editore chiude e presumibilmente con il numero 27, lo sceneggiatore e creatore della serie Bruno Enna ha dichiarato sul forum L'Ombra del Falco:

«Per quanto riguarda Saguaro, si naviga a vista, come al solito. Di certo, però, la serie NON chiuderà con il numero 27».

Risponde Alessandro Bottero.

Caro Enna, o numero 27, o numero 30 o  numero 35, la notizia è che Saguaro è destinato a chiudere purtroppo, cosa che ci dispiace ma che si sapeva tra gli addetti ai lavori già da Lucca 2013. "Si naviga a vista", come lei stesso dice, è sintomo che le cose non vanno bene già da un po' e infatti secondo i numeri i nostro possesso parrebbe che Saguaro possa essere sceso sotto le 20.000 copie. Varie fonti ci hanno riferito in diverse occasioni, sia prima che dopo la fiera lucchese che Saguaro avrebbe chiuso attorno al numero 30. Se abbiamo annunciato il numero 27 come albo di chiusura è perchè ce lo riferisce una fonte assolutamente certa e molto accreditata presso Sergio Bonelli Editore a cui assicuriamo l'anonimato. Ma non è questo il punto. Infatti lei, caro Enna, non smentisce la chiusura, ma dice solo che non chiuderà al 27 come abbiamo annunciato. Noi abbiamo dato solo una notizia dopo averla verificata tra varie fonti. Buon lavoro  e in bocca al lupo per il futuro (A.B.).

E ora un cortese appunto verso quei lettori che ancora insistono a “esigere” che si svelino le fonti.
Qualche giorno fa su Repubblica è apparsa un’inchiesta che ha svelato come all'’interno dell'’ATAC (la municipalizzata dei trasporti) da anni esistesse una struttura che stornava soldi, destinandoli ad un finanziamento illecito dei partiti romani. Nel primo articolo della serie i giornalisti Daniele Autieri e Carlo Bonini scrivevano testualmente: “«Che sembra un segreto di Pulcinella e che una fonte interna all'Azienda (di cui Repubblica conosce l'identità e a cui ha assicurato l'anonimato)”».

Ora il punto è che nessuno dei lettori di Repubblica ha ROTTO I COGLIONI al giornale esigendo di conoscere nome e cognome della fonte. Se una fonte chiede l’anonimato e il giornale gliela assicura, chi ha la fregola di saperne il nome è costretto a restare con la bava alla bocca. Capito?

È molto semplice.

E allora perché TUTTE LE VOLTE che Fumetto d'’Autore dice di avere fonti riservate a cui assicura l’'anonimato deve sempre arrivare qualcuno a ROMPERE I COGLIONI? Magari qualcuno che non è giornalista però pretende di darci lezioni di deontologia, arrivando al punto da denunciare Giorgio Messina all'’Ordine dei Giornalisti del Lazio e Molise, inventandosi anche inesistenti discorsi circa reprimende mai avvenute? Faccio riferimento a un amministratore del Forum di Comicus che si vanta di cose mai accadute, e spaccia per vere notizie mai successe.

Conclusione: le fonti? Sappiamo chi sono, esistono, sono state verificate e QUESTO VI DEVE BASTARE come basta in qualsiasi altro giornale al mondo. Punto.

Ulteriori richieste perentorie di "rivelare le fonti" dimostreranno solo la malafede di chi le fa.

Magazine

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:461 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:6790 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:523 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto

L'Uomo Bagno. Tra fumetto punk ed epica supereroistica.

06-04-2017 Hits:868 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Se credete che Vito Angelo Vacca manchi di tempi comici, che sia fautore di un umorismo ormai obsoleto, oppure se semplicemente avete come metro quello dei fumetti umoristici di tendenza disegnati male, ecco, vi conviene mollare questa recensione e andare a leggere altri articoli. Anzi, se preferite...

Leggi tutto

XXXombies. Porno, Zombie e qualche occasione sprecata.

30-03-2017 Hits:848 Critica d'Autore Redazione

  di Giorgio Borroni. Ai loro occhi rossi, 30 centimetri di dimensione artistica sono solo un hot dog maxi; 2 meloni rifatti disgustoso cibo in scatola, se si buttano in mezzo a una ammucchiata è solo per abbuffarsi! Signori e signori, preparatevi a uno spettacolo mai visto: gli zombie invadono il...

Leggi tutto

Zombie Feast

13-03-2017 Hits:1040 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. Allora, c’è un francese, un italiano e un tedesco... no, aspettate, non era così. Ricominciamo: c’è uno sfigato quattrocchi e sua sorella Barbara al cimitero che, ehm... no. No, accidenti, mi confondo... aspettate mi sa che era una via di mezzo. Com’è che era? Gesù, la memoria...

Leggi tutto