Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Saguaro chiuderà: rispondendo a Bruno Enna

saguaro01In merito all'articolo Chiusure vicine e lontane: Suore Ninja & Saguaro, in cui avevamo dato la notizia che la serie mensile Saguaro di Sergio Bonelli Editore chiude e presumibilmente con il numero 27, lo sceneggiatore e creatore della serie Bruno Enna ha dichiarato sul forum L'Ombra del Falco:

«Per quanto riguarda Saguaro, si naviga a vista, come al solito. Di certo, però, la serie NON chiuderà con il numero 27».

Risponde Alessandro Bottero.

Caro Enna, o numero 27, o numero 30 o  numero 35, la notizia è che Saguaro è destinato a chiudere purtroppo, cosa che ci dispiace ma che si sapeva tra gli addetti ai lavori già da Lucca 2013. "Si naviga a vista", come lei stesso dice, è sintomo che le cose non vanno bene già da un po' e infatti secondo i numeri i nostro possesso parrebbe che Saguaro possa essere sceso sotto le 20.000 copie. Varie fonti ci hanno riferito in diverse occasioni, sia prima che dopo la fiera lucchese che Saguaro avrebbe chiuso attorno al numero 30. Se abbiamo annunciato il numero 27 come albo di chiusura è perchè ce lo riferisce una fonte assolutamente certa e molto accreditata presso Sergio Bonelli Editore a cui assicuriamo l'anonimato. Ma non è questo il punto. Infatti lei, caro Enna, non smentisce la chiusura, ma dice solo che non chiuderà al 27 come abbiamo annunciato. Noi abbiamo dato solo una notizia dopo averla verificata tra varie fonti. Buon lavoro  e in bocca al lupo per il futuro (A.B.).

E ora un cortese appunto verso quei lettori che ancora insistono a “esigere” che si svelino le fonti.
Qualche giorno fa su Repubblica è apparsa un’inchiesta che ha svelato come all'’interno dell'’ATAC (la municipalizzata dei trasporti) da anni esistesse una struttura che stornava soldi, destinandoli ad un finanziamento illecito dei partiti romani. Nel primo articolo della serie i giornalisti Daniele Autieri e Carlo Bonini scrivevano testualmente: “«Che sembra un segreto di Pulcinella e che una fonte interna all'Azienda (di cui Repubblica conosce l'identità e a cui ha assicurato l'anonimato)”».

Ora il punto è che nessuno dei lettori di Repubblica ha ROTTO I COGLIONI al giornale esigendo di conoscere nome e cognome della fonte. Se una fonte chiede l’anonimato e il giornale gliela assicura, chi ha la fregola di saperne il nome è costretto a restare con la bava alla bocca. Capito?

È molto semplice.

E allora perché TUTTE LE VOLTE che Fumetto d'’Autore dice di avere fonti riservate a cui assicura l’'anonimato deve sempre arrivare qualcuno a ROMPERE I COGLIONI? Magari qualcuno che non è giornalista però pretende di darci lezioni di deontologia, arrivando al punto da denunciare Giorgio Messina all'’Ordine dei Giornalisti del Lazio e Molise, inventandosi anche inesistenti discorsi circa reprimende mai avvenute? Faccio riferimento a un amministratore del Forum di Comicus che si vanta di cose mai accadute, e spaccia per vere notizie mai successe.

Conclusione: le fonti? Sappiamo chi sono, esistono, sono state verificate e QUESTO VI DEVE BASTARE come basta in qualsiasi altro giornale al mondo. Punto.

Ulteriori richieste perentorie di "rivelare le fonti" dimostreranno solo la malafede di chi le fa.

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:491 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:866 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:872 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:907 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:1334 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1775 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:2143 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto