Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Intervista a Pino Rinaldi

pino rinaldiPresentati ai lettori di Fumetto d’Autore.

Mi chiamo Pino Rinaldi, sono nato qualche tempo fa in un circo equestre e da tempo vivo stabilmente a Roma. Sono un professionista del fumetto da trentatré anni ufficialmente  e quaranta ufficiosamente…completamente autodidatta.  
Prima lettore e poi professionista del fumetto.

Quando e perché è nata la tua carriera.

Ufficialmente la mia carriera nasce nell’estate  del 1979, con un lavoro pagato per la BAUSH & LOMB (casa produttrice degli occhiali RAY BAN), dieci pagine a fumetti di un super eroe che indossando delle lenti a contatto  “SOFLENS” (il prodotto da pubblicizzare subliminalmente) acquistava dei super poteri. Scrissi e sceneggiai la storia, disegnai le matite, mio fratello RINO le inchiostrò e poi io le colorai. Vennero pubblicate in America, ma non sono mai riuscito ad averne una copia.

Regalaci qualche aneddoto sulla tua carriere.

In trentatré anni di carriera ne ho a tonnellate di aneddoti: dalla donna delle pulizie che rimase stupita che i disegnatori di fumetti venissero pagati, ai tassinari convinti che si facessero con dei timbri. Mia nonna materna non capì mai bene cosa facessi, una volta mi disse “Ho capito che lavoro fai! Si guadagna molto, ma è pericoloso!”…” No nonna!...io non vendo quel tipo di “fumo”!”

A Quali progetti stai lavorando attualmente?

Molte copertine e model-sheets per la creazione di nuovi personaggi.
Imbastire due o tre nuove serie, sperando che almeno una prenda vita e cercare di terminare la sesta miniserie di 96 pagine di WILLARD the WITCH, mi mancano solo 12 pagine per finire.

Quali progetti futuri vorresti realizzare?

Per ora quelli che sto preparando…forse, la notizia è fresca, potrei disegnare il video di una canzone… un film come protagonista?...Nooo, non ne sarei capace…però se dicono che  GABRIEL GARKO reciti, perché non potrei farlo anch’io?...

Una cosa che rifaresti e una che non rifaresti nella tua carriera.

Sono la stessa cosa: rilasciare interviste!!

La tua serie preferita?

Nei fumetti?... ora non ci sono, una volta erano L’UOMO RAGNO di Ditko, il Dr, STRANGE di G.Colan, Silver Surfer di J.Buscema, LANTERNA VERDE e FRECCIA VERDE di N.Adams e WILD THING della Marvel U.K., per dirne alcune…di italiane KEN PARKER!!!!

Il fumetto che avresti voluto disegnare tu.

Tutti quelli che mi hanno fatto sognare!

Com'è il tuo rapporto con il web ?

Ci frequentiamo, ma non siamo intimi.

Parlaci della tua giornata tipo.

Magari avere una giornata tipo… potrei sapere in anticipo cosa farò domani. Di solito mi  alzo la mattina, bevo un caffè. Passeggio, inizio a lavorare dopo pranzo e potrei continuare fino al mattino dopo.

Il palcoscenico è tutto tuo. Parole in libertà ai lettori di Fumetto d’Autore.

Se avessi un palcoscenico a mia disposizione, non lo sprecherei parlando di me, ma lo userei o per  suonare o per recitare. Ciao e grazie .Pino.

Magazine

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:553 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:578 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:586 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:873 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10542 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto

Una storia del panopticon – Un capolavoro mancato

10-04-2017 Hits:932 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. L’ospedale psichiatrico di Panopticon Bentham è un edificio antico, lugubre e austero. Un luogo perfetto per racchiudere la sofferenza dei suoi degenti, per contenerne la malattia, ma anche per diventare teatro di eventi sanguinosi e indicibili. Nel 1912 il direttore della struttura, il dottor Bonticou, decretò la...

Leggi tutto