Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Speciale LiberoVeleno #100!

Alfredo Castelli, Francesco Artibani, Moreno Burattini, Krancic, Vincino e tutta la ciurma salutano il prestigioso traguardo raggiunto dall'inserto satirico del quotidiano Libero. Fumetto d'Autore augura all'unico inserto satirico di un quotidiano attualmente in edicola di festeggiare altri 10000 di questi numeri!

Cento e gratis

di Francesco Borgonovo*

E sono cento numeri, due anni di LiberoVeleno. Visto che non ci piace autocelebrarci, abbiamo chiesto ad alcuni dei più importanti fumettisti e vignettisti satirici italiani di farci gli auguri a modo loro. Ovviamente gli abbiamo chiesto di farlo gratis. Il che ci rende arroganti e pure tirchi. Costoro, che evidentemente hanno del tempo da perdere (sarà mica un lavoro vero, quello del disegnatore?), hanno accettato. Quindi su questo numero potrete vedere le vignette di Vincino, uno dei creatori del Male (cioè la rivista che ha riportato la satira in questo Paese, e alla grande), attualmente in forza al Foglio. Va detto che Vincino ci ha inviato una fattura da 30.000 euro per la sua opera. Purtroppo per lui, l’ha realizzata proprio come realizza le sue vignette. Il nostro avvocato l’ha letta e ha detto che quella dei 30.000 euro gli sembrava un bellissima battuta. Ergo, i danari se li sogna.
Poi c’è Alfio Krancic, un monumento della satira di destra in Italia. E proprio perché è di destra, non si è sognato di chiederci mezzo centesimo. Se vuole soldi, domandi a Michele Serra. Ci sono Alfredo Castelli e Francesco Artibani. Il primo è il papà di Martin Mystère (e non c’è bisogno di aggiungere altro). Il secondo è uno dei migliori autori di fumetti in Italia e ha lavorato, tra gli altri, sui personaggi Disney. Insieme hanno concepito per LiberoVeleno il Mullah Bufo: una versione del nostro Mullah ispirata all’Omino Bufo, uno dei fumetti più divertenti che si siano mai visti. Infine Moreno Burattini, una celebrità nel panorama del fumetto italiano, curatore e sceneggiatore principe del bonelliano Zagor. Qui rischia il posto di lavoro, avendoci inviato una bella vignetta, e chissà che non continui…
Ah, e poi ci siamo noi. Di Mauro, Pollicelli, Leoni, Flavio Gipo, Scronda, il grande Maurizio Milani, Ottavio Cappellani, Simone Morano, Gemma Gaetani e quel maledetto ricattatore di Dragan, il nostro slavo di fiducia. Siamo arrivati a cento e siamo l’unico inserto satirico di un quotidiano presente oggi in Italia, grazie anche alla direzione che ci permette di esistere. E grazie a voi che ci leggete. Abbiamo cambiato un po’ la veste grafica e la cambieremo ancora, ci apriremo a nuovi collaboratori e aspettiamo i vostri suggerimenti. Nel frattempo, però, ci godiamo l’anniversario.

Riceviamo e pubblichiamo

Borgonovo, imbecille! La tua mente ottusa dal bolscevismo e dagli spiriti ha prodotto un articolo non solo ripugnante quanto a forma ma altresì offensivo per il contenuto. Come osi non citare Colui che vi permette di esistere, Colui che vi ispira tutte le migliori idee, Colui che solo merita rispetto e stima? Come osi, panciafichista somaro, non nominare il Duce? Riceverai presto notizie dal mio avvocato e dal mio manganello.
In fede, il Duce

liberoveleno100-burattini

liberoveleno100-krancic

liberoveleno100-mullah bufo

liberoveleno100-vincino

*Articolo e immagini tratte da “LiberoVeleno” n. 100 (inserto satirico del quotidiano Libero) del 22 dicembre 2013. Per gentile concessione dell'autore e dell'editore.

Magazine

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:270 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto

DAIAPOLON: piccola storia di un grande robot rivoluzionario

07-06-2017 Hits:11548 Cuore e Acciaio Redazione

  di Tiziano Caliendo. Esistono opere che entrano di prepotenza nel palinsesto immaginario della cultura pop, ottenendo un successo fulmineo e dirompente. Alcune di esse perché ricoprono un indiscutibile ruolo pionieristico in un determinato mercato, come il caso di UFO Robot Grendizer in Italia, altre perché è destino che la riforma e...

Leggi tutto

Cagliostro E-Press distribuito in esclusiva da Manicomix

02-06-2017 Hits:679 Autori e Anteprime Redazione

Comunicato dell'Editore L’Associazione Culturale Cagliostro E-Press è felice di comunicare la firma dell’ accordo di distribuzione in esclusiva stipulato con Manicomix.     Questa partnership ha l'obiettivo di rafforzare la presenza dei fumetti made in Cagliostro nelle fumetterie italiane, dando ulteriore slancio a quella che è la "mission" ultima dell’Associazione, ovvero dare massima visibilità...

Leggi tutto

Novegro 2017 Spring Edition - Festival del Fumetto

27-05-2017 Hits:1067 Reportage Redazione

di Leandro Amodio. Nelle giornate del 20 e 21 maggio, il Parco Esposizioni di Novegro, frazione del comune di Segrate (MI), ha ospitato il Festival del Fumetto Spring Edition 2017. Dinanzi alla biglietteria, la fila era interminabile (per fortuna avevo l'accredito stampa), e l'interno era gremito di gente di tutte...

Leggi tutto

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:1220 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:1410 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto