Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Così nacquero i cartoni animati made in Italy

di Giuseppe Pollicelli*

Affascinante e insospettabilmente ricco almeno quanto sconosciuto e sottovalutato. È l’universo che la studiosa milanese Raffaella Scrimitore ha indagato con competenza e passione nel saggio Le origini dell’animazione italiana. La storia, gli autori e i film animati in Italia 1911-1949 (Ed. Tunué, pp. 224, euro 16,50). Suddiviso in due sezioni, il libro, dopo avere raccontato la progressiva differenziazione del cinema animato dal cinema dal vero (percepiti fino agli anni Venti come una medesima forma di attrazione-spettacolo), propone dapprima un esaustivo excursus che va dagli albori dell’animazione nel Belpaese - con gli esperimenti, tra gli altri, di Fregoli e dei fratelli Ginanni Corradini - fino al secondo Dopoguerra, quando (con i film di Anton Gino Domeneghini e dei frateli Pagot) si tentò senza successo la strada del lungometraggio animato, resa impraticabile sia dalla qualità superiore dei prodotti Disney sia dall’attenzione pressoché esclusiva al realismo che contraddistingueva il dibattito culturale di quegli anni. La ricca seconda parte è invece occupata da esaustive schede critiche, comprensive di filmografia, dedicate ai numerosi «pionieri» dell’animazione tricolore.

animaz ita tunue

*Articolo pubblicato originariamente su “Libero” del 21 agosto 2013. Per gentile concessione dell'autore.

Magazine

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:701 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto

DAIAPOLON: piccola storia di un grande robot rivoluzionario

07-06-2017 Hits:11778 Cuore e Acciaio Redazione

  di Tiziano Caliendo. Esistono opere che entrano di prepotenza nel palinsesto immaginario della cultura pop, ottenendo un successo fulmineo e dirompente. Alcune di esse perché ricoprono un indiscutibile ruolo pionieristico in un determinato mercato, come il caso di UFO Robot Grendizer in Italia, altre perché è destino che la riforma e...

Leggi tutto

Cagliostro E-Press distribuito in esclusiva da Manicomix

02-06-2017 Hits:796 Autori e Anteprime Redazione

Comunicato dell'Editore L’Associazione Culturale Cagliostro E-Press è felice di comunicare la firma dell’ accordo di distribuzione in esclusiva stipulato con Manicomix.     Questa partnership ha l'obiettivo di rafforzare la presenza dei fumetti made in Cagliostro nelle fumetterie italiane, dando ulteriore slancio a quella che è la "mission" ultima dell’Associazione, ovvero dare massima visibilità...

Leggi tutto

Novegro 2017 Spring Edition - Festival del Fumetto

27-05-2017 Hits:1229 Reportage Redazione

di Leandro Amodio. Nelle giornate del 20 e 21 maggio, il Parco Esposizioni di Novegro, frazione del comune di Segrate (MI), ha ospitato il Festival del Fumetto Spring Edition 2017. Dinanzi alla biglietteria, la fila era interminabile (per fortuna avevo l'accredito stampa), e l'interno era gremito di gente di tutte...

Leggi tutto

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:1377 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:1521 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto