Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Moleskine #111 » La recchionata lucchese: Recchioni prima si vanta di avere cercato la rissa e poi si smentisce da solo

Moleskine #111

Appunti di viaggio nel mondo del fumetto, attraverso i suoi protagonisti e l'informazione di settore.

La recchionata lucchese: Recchioni prima si vanta di avere cercato la rissa e poi si smentisce da solo

di Giorgio Messina

Segue resoconto cronologico per immagini commentate della recchionata lucchese.

recchioni lucca2013 01

Alessandro Di Virgilio commenta così questo stato di Recchioni:

recchioni lucca2013 08

Fate caso al fatto che Recchioni non smentisce Di Virgilio che tira in ballo Luca Bertelè come fonte che racconta l’accaduto.

Il 6 novembre, lo racconto anche io l’accaduto in questo pezzo:

“A Lucca 2013 Recchioni ci insulta e cerca la rissa ma finisce solo per uccidere lo stile Bonelli”.

Attenzione: io ho 5 testimoni che hanno assistito alla scena.

Questa la reazione di Recchioni al sopraccitato pezzo.

recchioni lucca2013 02

Seguono richieste di chiarimento.

recchioni lucca2013 04

Continuano le richieste di chiarimento, Recchioni continua a smentire noi e se stesso.

recchioni lucca2013 05

Per chi non lo sapesse Francesco Fusillo è uno dei redattori di Comics Blog. Ma non parliamo di stampa berlusconiana. Questo è il fumettomondo. Chè mica Comics Blog è Il Giornale o Libero…

Ma che è successo davvero? Niente. Recchioni voleva menare le mani, tutto il resto è fiction, ma i problemi li hanno gli altri.

recchioni lucca2013 11

Ma se siamo persone con problemi allora perché la rockstar ci viene a cercare e ci invita a uscire fuori “per dirimere un’incresciosa questione nella maniera più antica e rispettabile del mondo”? Chi è più pazzo, Carnevale o chi ci va dietro? Mistero recchioniano…

Nel frattempo da un'altra parte di FB, precisamente sulla bacheca di Alessandro Di Virgilio, invece arrivano conferme che non era fiction.

recchioni lucca2013 09

A proposito di presunte querele, Recchioni insiste e spiega finalmente cosa lo agita del pezzo che ho scritto.

recchioni lucca2013 06

Nel pezzo definivo Recchioni come “pidocchio malriuscito” che è l’italianizzazione della seguente espressione dialettale siciliana: “pirocchiu malarrinisciùtu”. Si dice a uno che non vale nulla e si da delle arie. Visto che Recchioni si vantava di avere fatto “l’antico romano”, gli ho contrapposto il mio dialetto di appartenenza. Per fugare il campo da ogni dubbio recchionizzato: non ho problemi a ripetere tutto quello che ho scritto davanti ad un giudice, anche a Berlino, facendo sfilare anche i miei testimoni dell’accaduto. Io non tiro il sasso, me ne vanto e poi nascondo la mano dicendo che era "fiction".

Immaginate la scena di Recchioni davanti ad un giudice: “Signor Giudice io sono andato a cercare la rissa e non l’ho trovata ma nell’articolo che racconta l’accaduto sono stato definito pidocchio malriuscito e mi sento diffamato”.

 La prima regola del fight club però è che il fight club non esiste. E infatti ecco arrivare la giravolta recchioniana.

recchioni lucca2013 07

Per chi non lo sapesse, Uwe Boll è il regista che ha trasposto per il grande schermo dei videogiochi e che per questo ha un rapporto conflittuale con i mass media e il fandom perchè accusato di aver rovinato molti videogiochi nella versione cinematografica. Il personaggio però non si è mai tirato indietro, affrontando l'opinione pubblica con metodi non ortodossi, come, nel 2006, quando sfidò apertamente i critici in un match di boxe (i quali accettarono e persero). Io no, non ho accettato il fight club. Perché appunto, il fight club non esiste.

E questo è tutto quello che è accaduto davvero a Lucca raccontato direttamente dalla parole del solito Roberto Recchioni, rockstar del fumettomondo, curatore di Dylan Dog autore di Orfani. Caso chiuso.

Ps: durante la discussione recchionizzata, riferendosi al sottoscritto, Claudio Stassi scrive:

recchioni lucca2013 10

Di Stassi, dopo i cosiddetti Stati Generali del Fumetto, si erano perse le tracce. Avevamo capito che era entrato nello staff di disegnatori di Dylan Dog. Cioè si è tutti rivoluzionari finché il sistema non ti accoglie a braccia aperte. Lo spirito sessantottino è duro a morire anche nelle nuove generazioni fumettomondiste. Qui Stassi interviene per dare ragione in modo molto “berlusconiano” al “capo” Recchioni. Peccato che Stassi si inventa però un po’ di balle (anche qui ho i testimoni che possono confermare). Da come la racconta Stassi, sembra che entrò con atto di forza al mio stand, quando invece fu lui a venire a cercarmi e a chiedere educatamente permesso di entrare perché voleva parlarmi. Cosa che fece molto civilmente e non disse mai “ci prendiamo a cazzotti”. E non ci fu alcun “dietrofront” del sottoscritto perché non accadde mai nulla di tutta questa eroica narrativa da fight club (infatti il fight club non esiste). Infatti io continuai a criticare le iniziative di Stassi a capo di questi presunti Stati Generali del Fumetto. Come ad esempio quando criticai la bozza del contratto ideale. Ma questo era prima che lo stile fight club andasse di moda anche retroattivamente.



Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:154 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:334 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:826 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1207 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:1464 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto

DAIAPOLON: piccola storia di un grande robot rivoluzionario

07-06-2017 Hits:12662 Cuore e Acciaio Redazione

  di Tiziano Caliendo. Esistono opere che entrano di prepotenza nel palinsesto immaginario della cultura pop, ottenendo un successo fulmineo e dirompente. Alcune di esse perché ricoprono un indiscutibile ruolo pionieristico in un determinato mercato, come il caso di UFO Robot Grendizer in Italia, altre perché è destino che la riforma e...

Leggi tutto

Cagliostro E-Press distribuito in esclusiva da Manicomix

02-06-2017 Hits:1482 Autori e Anteprime Redazione

Comunicato dell'Editore L’Associazione Culturale Cagliostro E-Press è felice di comunicare la firma dell’ accordo di distribuzione in esclusiva stipulato con Manicomix.     Questa partnership ha l'obiettivo di rafforzare la presenza dei fumetti made in Cagliostro nelle fumetterie italiane, dando ulteriore slancio a quella che è la "mission" ultima dell’Associazione, ovvero dare massima visibilità...

Leggi tutto