Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

IL CINECOMIC E I SUOI EFFETTI MULTIMEDIALI

 

 cinecomic

di Leandro Amodio. Il termine Cinecomic è piuttosto recente, ed è stato coniato in seguito al susseguirsi di numerosi film, tratti dalle avventure di noti personaggi dei fumetti, pubblicati principalmente da Marvel e DC, ma a volte anche da altre case editrici, non necessariamente d'oltreoceano. Si tratta di pellicole che, nella maggior parte dei casi, registrano incassi notevoli ai botteghini, ma si sono verificate anche situazioni, in cui i risultati si sono rivelati al di sotto delle aspettative. In realtà nelle sale cinematografiche, si sono viste proiezioni di questo tipo, finanziate da studi prestigiosi, già nella seconda metà degli anni '70 (un esempio per tutti il primo Superman interpretato da Christopher Reeve), ma anche un decennio prima se includiamo le produzioni giapponesi (Ultraman, Il ritorno di Diavolik, quest'ultimo ispirato al personaggio di Fantaman). È a partire dai primi anni del 2000 però, che le uscite sono diventate sempre più assidue, con differenti reazioni da parte degli spettatori. La critica più esigente lamenta un'eccessiva enfasi attribuita agli effetti speciali e le scene d'azione, mentre, a loro parere, la storia potrebbe mostrare una più ragguardevole consistenza. Pur volendo prendere atto di questo punto di vista, va tenuto presente che si tratta comunque di lungometraggi destinati soprattutto ai più giovani e, ovviamente, a chi da giovane ha letto le imprese da cui traggono ispirazione. Diventa naturale pertanto, soffermarsi su quegli elementi caratterizzati da un maggiore impatto visivo. Ritengo tuttavia, che tali perplessità vadano riesaminate, se trasferiamo il discorso alle serie tv e quindi al piccolo schermo. È innegabile che le numerose proposte, sono conseguenza del gradimento dei Cinecomic da parte del pubblico, ma penso che nello specifico sia doverosa una distinzione. Se da un lato abbiamo serial televisivi interessati ancora all'avventura allo stato puro (Flash, Arrow, Supergirl), ne esistono altri invece (Gotham, Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage) le cui trame, oltre a offrire azione e suspense, non disdegnano argomenti di una certa rilevanza, destinati a un pubblico più maturo. Una scelta questa, che è stata premiata da commenti positivi, provenienti anche dalla stampa specializzata. Sappiamo bene però, che il video è condizione necessaria anche per un'altra forma d'intrattenimento, rappresentata dai Games (videogiochi). Marvel e DC, ma non solo, li hanno sfornati copiosamente, tutti dedicati ai protagonisti delle loro testate. Anche questo è chiaramente dovuto all'affermarsi dei Cinecomic, nel panorama cinematografico mondiale. E non dimentichiamo infine, l'azione più ovvia sugli articoli da cui direttamente hanno origine, ovvero i fumetti. Non è possibile infatti escludere, che l'incremento nelle vendite di molti albi, sia dovuto proprio all'effetto promozionale delle pellicole che gli stessi hanno partorito. Da tutto ciò si evince, il riflesso favorevole dei Cinecomic sull'intera industria dell'intrattenimento che, coi prodotti multimediali da essi derivanti, ha ormai notevolmente ampliato il suo bacino d'utenza, scoprendosi in grado di soddisfare anche i gusti più ricercati.

 

Magazine

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:168 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto

Analogie kafkiane tra Egon Schiele e Angelo Stano

12-09-2017 Hits:579 Critica d'Autore Redazione

    Le atmosfere gotiche nell’opprimente angoscia di un comune tratto artistico di Roberto Scaglione   Forse non aveva tanto torto Hugo Pratt a definire il fumetto quale “letteratura disegnata”, con un chiaro omaggio autoreferenziale alle proprie indelebili opere ed in particolare alla più rilevante, quel Corto Maltese che lo rese celebre come uno dei...

Leggi tutto

Monolith - il film: Recensione e Analisi

21-08-2017 Hits:1524 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

di Lorenzo Barruscotto (contiene – forse - spoiler) Il nostro Lorenzo Barruscotto, titolare della seguitissima rubrica Osservatorio Tex, recensisce Monolith, il film coprodotto da Sky che vede l'esordio alla produzione cinamtografica di Sergio Bonelli Editore.Il fim, distribuito in 200 sale, dal 12 agosto, giorno della prima, al 20 agosto ha incassato 265.808...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:1379 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:1716 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:1697 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:1689 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto