Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Topolino non parlava forbito per irridere la lingua italiana

di Giuseppe Pollicelli*

Intervistato da Alessandro Trevisani su “La Lettura” di domenica 2 febbraio 2014, lo studioso di fumetti Matteo Stefanelli, ricercatore alla Cattolica di Milano, riferendosi all’italiano forbito che era una volta un segno distintivo delle storie disneyane realizzate nel nostro Paese, ha sostenuto che «il “fellone” detto da Zio Paperone non è il “fellone” letto nell’Ariosto ma è una presa in giro dell’italiano aulico che imbeveva il sussidiario come la tv di Stato». Non siamo d’accordo. È forse vero che un vocabolo come «fellone» veniva usato da sceneggiatori quali Guido Martina, Rodolfo Cimino o Carlo Chendi in modo ironico, ma non si trattava di un’ironia sprezzante. Era semmai un’ironia goliardica, di certo congeniale a questi vecchi autori dalla formazione marcatamente letteraria (specie Martina, che non a caso era stato soprannominato «il Professore»). È proprio della goliardia, da sempre, giocare con registri e con un lessico «alti», ma non per farsi beffe dell’italiano ricercato. Non è mai stato questo il bersaglio della goliardia. L’italiano colto è anzi, per la goliardia, uno degli strumenti più efficaci con cui fare ironia su tutt’altro: i tabù sessuali, il mondo accademico, la Chiesa e via dicendo. Dunque quella della goliardia nei confronti dell’italiano «elevato» è un’ironia non distruttiva ma, al contrario, conservativa. Proprio come quella di Guido Martina e colleghi. Un’ironia che obbligava a misurarsi con parole rare e difficili, ampliando così il vocabolario dei lettori e sollecitandone le facoltà intellettive. Una bella differenza rispetto alla situazione attuale: oggi i lettori si cerca quasi soltanto di assecondarli, con il risultato di impigrirli irrimediabilmente e di impoverirli sotto l’aspetto linguistico. Basta comprare un numero di “Topolino” per rendersene conto.

topolino forbito01

topolino forbito02

*Articolo tratto da “Libero” del 4 febbraio 2014. Per gentile concessione dell'autore.

Magazine

BERSERK: LUCI E OMBRE

27-11-2017 Hits:556 Critica d'Autore Redazione

  Di Giorgio Borroni Un paio di anni fa, quando ancora frequentavo i gruppi facebookiani relativi ai fumetti, mi capitò di esprimere un paio di mie idee sulla deriva presa da Berserk, il celebre manga di Kentaro Miura. La fauna che più spesso è attiva sui social, si sa, per una bella...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 2

21-11-2017 Hits:763 Critica d'Autore Redazione

  Justice League of Marvel   Di Alessio Sgarlato Dopo questa lunga ma necessaria premessa, veniamo all’oggetto del contendere, ovvero Justice League, il più bel sequel di Avengers uscito finora. I film Marvel e quelli della DC con questa pellicola si trovano a dover rendere conto allo spettatore di ingombranti somiglianze estetiche. Tanto negli...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 1

20-11-2017 Hits:862 Critica d'Autore Redazione

  Marvel VS DC – La battaglia del secolo   Di Alessio Sgarlato   Nel 2016 esce Batman V Superman – Dawn of Justice e diventa immediatamente un film controverso, nel quale il pubblico non riesce a ritrovare lo spirito originale dei personaggi e delle storie che lo hanno ispirato. Eppure, per me si rivela...

Leggi tutto

La distopia ucronica di “Space Anabasis"

13-11-2017 Hits:821 Critica d'Autore Redazione

    Per aspera ad astra, deinde a caelo usque ad centrum!  La distopia ucronica di “Space Anabasis”: tra i giochi di potere, nella fantascienza del passato   Roma, anno 2770 ab urbe condita: un 2017 d.C. alternativo in cui, come recita la didascalia già dalla prima striscia: « L’impero ha tenuto il sistema...

Leggi tutto

I voli pindarici di Mister No

10-11-2017 Hits:995 Critica d'Autore Redazione

      In requiem del pilota Jerry Drake, paladino dei diritti umani nel fumetto italiano: verso il rilancio! Premessa: i vecchi nostalgici lo rivorrebbero dal 380. Difatti non tutte le cose, in ossequio alla realtà non (o anti ?) relativa, cominciano dallo 0 e proseguono direttamente con l’1, per poi giungere al 2...

Leggi tutto

C’è del Ferro in questo fumetto. Intervista alla casa editrice Ferrogallico

31-10-2017 Hits:1555 Autori e Anteprime Redazione

Di Alessandro Bottero Quando nasce una nuova casa editrice non si può che essere contenti. Significa che nonostante la crisi ci sono ancora  pazzi innamorati del fumetto. Ferrogallico è una casa editrice nata nel 2017, abbastanza snobbata da critica e pubblico (almeno quello che agita il mondo dei social) perché si...

Leggi tutto

Sulle orme di Magnus: intervista a Gabriele Bernabei (saggista e promotore del Magnus Day)

04-10-2017 Hits:2258 Autori e Anteprime Redazione

  di Giorgio Borroni. Nell’era di internet l’esperienza del fumetto si può vivere in tanti modi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Uno può essere un semplice lettore, un collezionista che con un semplice click può procurarsi più facilmente di una volta ciò che cerca, il professionista della tavola disegnata o sceneggiata...

Leggi tutto