Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Le invenzioni folli del Professor Caspita

Nelle vignette del fumettista Lorenzo De Felici una galleria di oggetti bizzarri e insensati. Come la nostra quotidianità.

di Giuseppe Pollicelli*

Le non molte informazioni disponibili sul Professor Caspita si ricavano dall’introduzione al primo libro a lui dedicato, introduzione in cui si legge: “Il Professor Caspita è una delle più grandi menti della modernità. Nonostante questo, essendo il professore rimasto lontano dalle lusinghe della popolarità, quasi niente si sa sul suo conto. (...). Dopo una gioventù trascorsa tra i libri e la lotta con gli alligatori, Caspita intraprende una brillante carriera accademica a bordo di uno shuttle interstellare. (...) Inizia a lavorare nella sua soffitta e produce così i primi brevetti . Sovvenzionato dalla vendita degli stessi e dal commercio di reliquie maledette, il Professore acquista il complesso che in seguito diventerà noto come i Laboratori Caspita. Richiamate ben presto dall’eco dell’incredibile produzione del professore e dalla promessa di un tesoro dei pirati, intorno a Caspita e ai suoi laboratori cominciano a gravitare le menti più brillanti della scienza mondiale”. Il Professor Caspita, insomma, è uno che tiene in gran conto la riservatezza, e infatti nel libro su di lui di cui abbiamo detto, “Le geniali invenzioni del Professor Caspita!” (Ed. Ultra, pp. 192, euro 12,90), il misterioso scienziato non compare mai. In compenso compaiono, come il titolo fa capire, molte delle cose da lui ideate. A visualizzarle è un bravo autore di fumetti, Lorenzo De Felici, che tra le altre cose fa il colorista per la Sergio Bonelli Editore (sono suoi i colori della nuova miniserie fantascientifica “Orfani”, per esempio). Due sono le caratteristiche precipue delle invenzioni di Caspita: la prima è che esse onorano una delle tendenze più forti della contemporaneità, quella alla iper specializzazione; la seconda è che a questa iper specializzazione in realtà si ribellano - sabotandola e mostrandone le parossistiche derive - in virtù del fatto che non servono assolutamente a niente. Spesso, anzi, sono proprio dannose, dalla chitarra scordata (nel senso di dimenticata a casa in occasione di un falò sulla spiaggia) al sistema di sicurezza aerospaziale senza mezze misure (a cui basta che un cassetto non si chiuda molto bene per avviare l’autodistruzione di una navicella). Ciascuna delle invenzioni del Professor Caspita innesca un salutare deragliamento del senso, sottolineando impietosamente - seppure in modo ilare - quante nevrosi vi siano dietro l’ossessione per il controllo e la gestione di ogni particolare delle nostre vite, ed evidenziando come tanti oggetti che la società dei consumi contrabbanda per necessari siano in realtà perfettamente inutili. Quasi quanto l’aquilone subacqueo o il portachiavi a forma di Godzilla a dimensioni naturali progettati da Caspita.

caspita01

caspita02

caspita03

caspita04

*Articolo tratto da "LiberoVeleno" dell'8 dicembre 2013. Per gentile concessione dell'autore.

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:632 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI la prima parte) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco, quando...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1078 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli anni '80. Nati come...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:1319 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto

DAIAPOLON: piccola storia di un grande robot rivoluzionario

07-06-2017 Hits:12563 Cuore e Acciaio Redazione

  di Tiziano Caliendo. Esistono opere che entrano di prepotenza nel palinsesto immaginario della cultura pop, ottenendo un successo fulmineo e dirompente. Alcune di esse perché ricoprono un indiscutibile ruolo pionieristico in un determinato mercato, come il caso di UFO Robot Grendizer in Italia, altre perché è destino che la riforma e...

Leggi tutto

Cagliostro E-Press distribuito in esclusiva da Manicomix

02-06-2017 Hits:1362 Autori e Anteprime Redazione

Comunicato dell'Editore L’Associazione Culturale Cagliostro E-Press è felice di comunicare la firma dell’ accordo di distribuzione in esclusiva stipulato con Manicomix.     Questa partnership ha l'obiettivo di rafforzare la presenza dei fumetti made in Cagliostro nelle fumetterie italiane, dando ulteriore slancio a quella che è la "mission" ultima dell’Associazione, ovvero dare massima visibilità...

Leggi tutto

Novegro 2017 Spring Edition - Festival del Fumetto

27-05-2017 Hits:1801 Reportage Redazione

di Leandro Amodio. Nelle giornate del 20 e 21 maggio, il Parco Esposizioni di Novegro, frazione del comune di Segrate (MI), ha ospitato il Festival del Fumetto Spring Edition 2017. Dinanzi alla biglietteria, la fila era interminabile (per fortuna avevo l'accredito stampa), e l'interno era gremito di gente di tutte...

Leggi tutto

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:1875 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto