Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Quando Togliatti a fumetti si chiamava Rossi Rosso

di Giuseppe Pollicelli*

Ritrovato un dimenticato foglio satirico edito dalla Dc nel 1952. La pubblicazione ospita fumetti di propaganda anticomunista.

Che nel mondo politico italiano, da sempre, la doppia morale e una certa dose di ipocrisia non siano un’esclusiva di conservatori e cattolici è risaputo. Basta rimembrare, tornando agli albori della Repubblica, la relazione “scandalosa” - a tutti nota ma di cui, tra i militanti del Pci, era meglio non parlare in pubblico - che a partire dal 1946 unì la giovane deputata comunista Nilde Iotti a Palmiro Togliatti, potente segretario nazionale del Pci e, soprattutto, uomo già sposato e provvisto di un figlio. Un rapporto che, per il moralismo che allignava nelle file del Pci non meno che in quelle democristiane, rappresentò un argomento tabù almeno fino alla morte del Migliore, avvenuta nel 1964. Proprio la liaison tra Togliatti (ribattezzato nell’occasione Rossi Rosso) e la Iotti è al centro della tavola d’apertura di un fascicolo satirico, edito dalla Democrazia Cristiana e risalente al 25 maggio 1952, di cui fino a oggi non si conosceva l’esistenza. La pubblicazione, facendo il verso al «Corriere dei Piccoli», s’intitola «Il Corriere dei P.C.I.(ni)» ed è formata da un grande foglio unico ripiegato, per complessive quattro facciate. L’importante ritrovamento, che recupera un tassello dimenticato della storia della satira italiana, è stato effettuato dall’appassionato di fumetti Michele Mordente, che ne ha dato notizia attraverso il blog “Cartoonist Globale” del fumettologo Luca Boschi. Pur trattandosi di un foglio destinato alla propaganda politica, la qualità dei disegni che vi compaiono è piuttosto elevata e lascia intravedere la mano di uno o più professionisti. Su “Cartoonist Globale” studiosi e collezionisti stanno formulando ipotesi sull’identità di chi ha realizzato queste tavole anonime ma graficamente pregevoli. Antonio Cadoni scrive che «la tavola a colori in prima pagina richiama lo stile di Giovanni Manca, a quei tempi collaboratore del “Travaso” di Guglielmo Guastaveglia». E Tomaso Turchi aggiunge: «Si potrebbe pensare anche a disegnatori provenienti dal romano “Marc’Aurelio”, tipo Giuseppe Moccia, in arte Pipolo, che aveva uno stile compatibile con i misteriosi disegnatori qui oggetto di ricerca. Verdini, ad esempio, era veramente bravissimo e assai duttile: anche lui caricaturista di personaggi politici».

Sperando che prima o poi si risalga con ragionevole sicurezza alla paternità di questi fumetti di sessant’anni or sono, privi di nuvolette ma forniti di commenti in rima alla maniera del «Corriere dei Piccoli», ne proponiamo intanto una selezione ai nostri lettori.

Togliatti06


togliatti01

 

togliatti02


togliatti03

togliatti04

togliatti05

*Articolo pubblicato sull'inserto satirico “LiberoVeleno” (quotidiano Libero) del 30 settembre 2012. Per gentile concessione dell'autore.

Magazine

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #04

07-08-2017 Hits:458 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Tanto fu il successo da parte dei MOTU - che ricordiamolo sempre, è l’acronimo di Masters of the Universe -, che addirittura vennero suddivise in  ben 4 schiere di guerrieri. Una votata al bene, le altre tre votate al male: gli eroi di Eternia;...

Leggi tutto

Intervista ad Andrea Manfredini, nuovo Direttore Editoriale di Cagliostro E-Press

01-08-2017 Hits:776 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Di recente alla Cagliostro E-Press c’è stato un cambio di ruoli nella direzione editoriale e la patata bollente è passata ad Andrea Manfredini, già creatore del super eroe sopra le righe Lo Scarafaggio e al timone della serie fantascientifica "Incrociatore Stellare E. Salgari".Oggi abbiamo il piacere di torchiare...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #03

26-07-2017 Hits:844 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Il cartone animato di He-Man è composto da due serie di 65 episodi ciascuna (per un totale di 130 episodi e ne era prevista pure una terza serie, che però non fece in tempo mai a vedere la luce in quanto i giocattoli non...

Leggi tutto

Gravetown 10th. Intervista a Paolo Zeccardo

25-07-2017 Hits:884 Autori e Anteprime Redazione

Di Giorgio Borroni Vi ricordate “Kickboxer”? Già, il film che lanciò Jean Claude Van Damme e che hanno di recente rifatto (male) con più budget e meno idee? Ecco, io quando da piccolo lo vidi al cinema ne rimasi estasiato: un tizio occidentale andava in Tailandia e faceva nero Tong Po, il...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #02

11-07-2017 Hits:1276 Off Topic Super User

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) La dirigenza della Filmation era composta da tre persone: la coppia Lou Scheimer e Norm Prescott (adesso entrambi defunti), e il direttore artistico Hal Sutherland. Nel 1981 uscì BLACKSTAR (un cartone di genere fantasy), composto da 13 puntate, che però si rivelò un fiasco...

Leggi tutto

Masters of the Universe: storia di un cult - Parte #01

04-07-2017 Hits:1722 Off Topic Davide Mosciaro

di Davide Mosciaro (QUI trovate le altre puntate) Se esiste un’icona mondiale, per quanto riguarda la sezione giocattoli e cartoni, che hanno trasformato una semplice moda in un vero a proprio ‘dogma’, He-man and The Masters of the Universe rappresenta, almeno al pari dei Transformers, uno dei pilastri di maggior successo degli...

Leggi tutto

Intervista a Gino Udina

23-06-2017 Hits:2080 Autori e Anteprime Redazione

    Di Giorgio Borroni Dare un’occhiata agli scaffali dei fumetti in edicola negli anni ’90 era davvero un’esperienza. Usciva di tutto e di più: si andava dai cloni dei personaggi bonelliani più in voga, si passava ad antologici che contenevano delle vere perle o nefandezze grafiche e si finiva con albi dal...

Leggi tutto