Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

ALIAS (Panini Comics)

aliasdi Matilde Losani.

Ammetto di essere in tremendo ritardo sulla tabella di marcia delle letture supereroistiche, ma grazie al mio rifornitissimo compagno di vita, mi ritrovo tra le mani un gioiello della casa Marvel. L'input è arrivato dalla serie televisiva “Jessica Jones”, che per quanto mi sia piaciuta, non può certo eguagliare la potenza narrativa del fumetto. Jessica Jones è una ex supereroina in calzamaglia, ma, ad un certo punto, decide di dedicarsi alle investigazioni private, a seguito del trauma causatole da Kill Grave, uno psicopatico in grado di costringere le persone a fare quello che vuole lui, semplicemente chiedendoglielo. Diversamente da quanto accade nella serie TV, nel fumetto non vengono raccontati i dettagli della cattura di Jessica e di quello che Kill Grave la costringe a fare, quasi a lasciar intendere che è troppo doloroso per la protagonista riportare alla luce ricordi che ha voluto seppellire con tutte le sue forze. Inoltre, quando ne parla, Jessica lo fa per spiegare al suo amico-amante-alleato Luke Cage (eh già! La ragazza ha buon gusto...) il perché di certi suoi atteggiamenti, ma non per un ritorno di scena di quel delinquente. Nei casi affidati a Jessica traspaiono quelle che sono le sue super-capacità, ossia una forza smisurata, saltare in alto per metri e planare (ma, attenzione, non sa volare!!), ma soprattutto le sue qualità di donna matura, perspicace, generosa, coraggiosa. In questo Omnibus trovano spazio storie tra loro indipendenti, unite dal filo rosso del metodo investigativo tutto personale adottato da Jessica, che le cose non le manda a dire, ma le dice e basta, senza nemmeno chiedere permesso. Non ha la sensualità di Catwoman, né la risolutezza di Wonder Woman, ma ha tutto quello che serve per renderla vicina a chi non ha una vita in discesa, ma che vive ogni giorno eroicamente, nonostante le proprie mancanze, le circostanze avverse ed un viso segnato forse da poche ore di riposo, troppe sigarette o qualche bicchierino di troppo. Sarà per tale ragione che questa anti-eroina cattura la mia attenzione e si guadagna il mio rispetto? O forse perché, nonostante tutto, mantiene viva la sua umanità ad ogni costo?

 

 

ALIAS di Bryan Michael Bendis e Michael Gaydos, colori, Panini Comics

 

banner2 sturiellet

 

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:832 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1358 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1040 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1231 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:1175 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:666 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:4001 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto