Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

IL PAESE DEI TRE SANTI (Kleiner Flug)

il paese dei tre santidi Matilde Losani.

La voglia di leggere autori del fumetto italiano mi ha spinto a vagliare anche questo, sebbene la copertina mi suggerisse ambientazioni da ghetto americano. E invece... La storia si svolge in un piccolo paese del Molise, in cui le persone - che parlano ancora in dialetto - si conoscono tutte per soprannome e parentele, legate alle tradizioni religiose quanto all'onore di matrice mafiosa, che anche i più giovani imparano in modo naturale, come noi tutti impariamo a respirare.
Sono numerosi i personaggi che vengono presentati, ma i veri protagonisti sono i tre omonimi dei santi del paese: Michele, Nicandro e Marciano. Il primo è un ex pugile ('U boxèr), ormai tossicodipendente da dieci anni, che ha mandato in frantumi la promettente carriera sportiva per guadagnare soldi facili nel mondo delle scommesse, per ritrovarsi infine solo, senza soldi, con una mamma malata, che lo confonde con il suo defunto padre. Michele non è cattivo, ma è un debole, che ha usato la forza fisica per motivi sbagliati e al servizio di chi gli prometteva la sicurezza economica. Nicandro è il più giovane dei tre, ma non per questo manca di determinazione... nel delinquere, perché è l'unica cosa che sa fare per mantenersi e provvedere alla nonna con cui vive, orfano di un padre considerato un mentecatto codardo. Spaccia qualunque cosa sia richiesta dal mercato, ma non è abbastanza per essere degno del rispetto dei fratelli di Titti, la ragazza che ama.Infine, quello che considero il vero eroe: Marciano, l'uomo che dopo 10 anni di galera ha ricostruito la sua vita insieme ad una donna che conosce il suo passato e che lo ha aiutato a non farvi ritorno, aprendo un'attività in proprio, che lo fa cadere nell'occhio del mirino del boss di turno, esigente il pizzo. Lui resiste, faccia a faccia con il malavitoso, manifestando scaltrezza e diplomazia nelle proprie parole, ma è anche consapevole che certe persone comprendono solo la lingua del “ferro”.Le storie di tutti si intrecciano e trovano un epilogo, che non è possibile definire in alcun modo, se non dicendo che questa è la “vita”, quella scomoda da raccontare, resa complicata dalle contraddizioni che costituiscono il cuore dell'umanità stessa (come mi ha insegnato Alita in Last Order... ma questa è proprio un'altra storia...), di cui molti portano i segni sulla pelle o nel proprio animo. Il tutto illuminato dalla luce dorata del tramonto e delle luminarie della festa dedicata ai tre santi, che fa da collante tra i passaggi narrativi e la cui conclusione sigilla la fine del racconto...

 

IL PAESE DEI TRE SANTI, di Stefano Nardella e Vincenzo Bizzarri, Kleiner Flug (https://www.facebook.com/kleinerflug/), colori, brossurato, Euro 22,00, autoconclusivo.

 

banner2 sturiellet

 

Magazine

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:94 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:1812 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:1946 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:1118 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1685 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1340 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1607 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto