Logo

Dopo Lucca, AfuI versus Alastor e Planeta DeA: secondo round

planetadeagostini[05/11/2010] » L'Associazione Fumetterie Italiane continua a denunciare la presunta cattiva gestione degli arretrati operata da Planeta De Agostini in accordo con Alastar, il distributore italiano per le fumetterie degli albi della multinazionale italospagnola.

Non lo abbiamo ricevuto, ce lo siamo cercato, lo abbiamo trovato e lo pubblichiamo volentieri:

L'A.Fu.I. denuncia pubblicamente la deprecabile scelta di Planeta/De Agostini e di Alastor di mettere in vendita durante Lucca Comics copiose quantità di molti dei titoli che le fumetterie aspettano da mesi (a partire da aprile scorso).

I timori che l'A.Fu.I. aveva manifestato, sperando fossero infondati, si sono invece concretizzati in spregio del tentativo fatto da A.Fu.I. di porre chiarezza su un'insostenibile situazione che ormai va avanti da 6 mesi.
Prima della fiera lucchese A.Fu.I. ha contattato Planeta De Agostini e Alastor per cercare di far luce sulla situazione e -non ricevendo risposta- ha successivamente reso pubblica la lettera.

La lettera non ha avuto risposta ufficiale, ma -ancor peggio- il suo contenuto e è stato dileggiato nei fatti dall'inaccettabile comportamento di Planeta De Agostini e Alastor.
L'A.Fu.I. si impegnerà quindi -come Associazione e tramite ogni singola libreria associata- nel pubblicizzare il più possibile l'accaduto e sta valutando forme di protesta drastiche nei confronti dell'Editore e del Distributore in oggetto, il cui comportamento evidenzia l'assoluto disinteresse per il danno economico perpetrato ai danni delle fumetterie.

L'A.Fu.I. non accetterà più comportamenti deontologicamente aberranti come quello tenuto da Planeta e Alastor durante la fiera di Lucca, oltre a riservarsi fin da ora di accertare l'effettiva liceità della cosa.

Secondo l'AFuI - presieduta adesso da Daniele Pignatelli, il titolare della fumetteria Comic House di Sarzana (SP) - quindi il distributore italiano esclusivo per le fumetterie della Planeta DeA, ovvero Alastor, preferirebbe, in accordo con il colosso italospagnolo dell'editoria, tenere fermo in magazzino il materiale dell'editore in attesa di venderlo a prezzo pieno alle fiere di settore piuttosto che distribuirlo e fatturarlo alle fumetterie sul territorio nazionale con continuità.

Rimanete collegati su Fumetto d'Autore, continueremo a occuparci di questa tempesta in bicchiere d'acqua nei prossimi giorni.

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.