Logo

Grazie, Recchioni, grazie. Se i nostri pesci d'aprile sono riusciti è tutto merito tuo!

fdaocchialidasoleIeri sulla sua bacheca di FB Roberto Recchioni ha scritto:

«Mi sono ripromesso di non parlarne perché lo so che gli si fa solo pubblicità ma questa volta non reggo. Leggevo i "pesci d'aprile" fatti da Fumetto D'autore e la miseria, la viltà, il veleno con cui sono scritti, mi ha messo una tristezza addosso incredibile. Detto questo, io mi chiedo come abbiano fatto tanti colleghi a concedere interviste a un sito di merda, gestito da persone di merda, come questo. Sul serio».

Splash! Altro che pesci d'aprile, quest'anno grazie al gioco di sponda del tronista del fumettomondo, abbiamo realizzato delle vere e proprie balene d'aprile a cui i fumettomondisti hanno abboccato con tutto l'amo. Più di 2000 contatti unici, più di 8000 pagine visitate, ecco i numeri dei nostri pesci d'aprile.

Fumetto d'Autore ringrazia dunque sentitamente Roberto Recchioni. Solo grazie al suo prezioso contributo, infatti, i pesci d'aprile di quest'anno di Fumetto d'Autore sono perfettamente riusciti.

Per quanto riguarda la sua "tristezza incredibile" consigliamo a Recchioni il Prozac e l'aiuto di uno specialista bravo, ma bravo veramente. Per la sua educazione impeccabile invece ringraziamo mammà Recchioni per il capolavoro prodotto.

Ps: solo un vero imbecille si indigna per un pesce d'aprile.

Pps: A Recchiò ma tu che stai a fatte la bocca larga de miseria e viltà e veleno, ma sei lo stesso Recchiò che comodo dietro ad un monitor dalla tastiera tua ci insulti e poi quanno ce incontri in giro abbassi lo sguardo e tiri dritto? Ma nun è che ce stanno due Recchiò? La prossima volta fai uscì de casa quello leone, nun mandà in giro il sosia coglione.

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.