Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Oltre il fumetto: Ricordi di un hobbit tra le note di Keith Jarret

[15/02/2012] » Da martedi 14 a giovedi 16 febbraio alla Casa del Jazz, a Roma, un vero e Proprio Evento che collega il mondo Fantasy al Jazz, nato dalla collaborazione tra la Casa del Jazz e la Società Tolkieniana Italiana. Uno spettacolo scritto da Sebastiano Fusco e Gianfranco de Turris.

Riceviamo e pubblichiamo.

ricordo-di-un-hobbit

Da martedi 14 a giovedi 16 febbraio alla Casa del Jazz,un vero e Proprio Evento che collega il mondo Fantasy al Jazz, nato dalla collaborazione tra la Casa del Jazz e la Società Tolkieniana Italiana.

Il Cuore dell’evento è uno spettacolo di teatro e musica “RICORDI DI UN HOBBIT  TRA  LE NOTE DI KEITH JARRET”.

I testi sono opera dell’esperta mano di  Sebastiano Fusco e Gianfranco de Turris.

Sul palco gli attori: Antonino Anzaldi, Rita Pasqualoni, Carlotta Piraino, Antonio Radazzo,   Gennaro Saveriano  e i musicisti  :  Alessandro Gwis al pianoforte e Michael Rosen al sax tenore e soprano.La Regia è curata da Ilaria d’Alberti.I Costumi sono realizzati da Francesco Bufali.

Lo spettacolo dà una nuova interpretazione del tutto originale del mondo Talkieniano estrapolato dal Signore degli Anelli.

Il racconto è ambientato a Hobbiville dove Sam Gamgee è sempre sindaco, quindici anni dopo la partenza di Frodo e Gandalf dai Porti Grigi, salpati sulle navi degli Elfi verso il Vero Occidente, verso il sole al tramonto. Dietro di loro, hanno lasciato molti ricordi e poche speranze.

Un ciclo si chiude, ma sarà ancora lunga l’attesa prima che se ne apra un altro. I pensieri di Sam, hobbit dal grande cuore e l’immenso coraggio, ritornano a ciò che è stato. La figlia adolescente Elanor gli pone domande, e i figli non vanno delusi, anche se è tormentoso ripercorrere, pur solo con la memoria, le vie aspre dell’ascesa, il buio dell’abisso, i labirinti del male. Sam racconta, con l’emozione più che con la ragione, dei pericoli che ha corso, dei mostri che ha incontrato, delle meraviglie che ha visto, delle sofferenze che ha patito. Si affida alle voci dei compagni, rievocati dal fondo dell’anima, per esprimere i sentimenti più profondi, le emozioni più alte, i tremori più intensi. È con un pianto, più che con un grido, che volge al termine l’Età di Mezzo.

Il mondo si trasforma: ma i fiori sono sempre gli stessi, sempre la stessa è la voce del vento nella foresta, le stelle brillano sempre nel cielo come campanelli d’argento. Si chiude la Terza Era, declinano gli dèi e gli eroi, e sorge l’uomo, solo con la sua spada nel pugno.


Bio degli autori

Gianfranco de Turris e Sebastiano Fusco, nati entrambi a Roma nel 1944, entrambi giornalisti, percorrono entrambi da cinquant’anni, soli o più spesso insieme, sentieri poco battuti nel panorama della cultura “togata” contemporanea: il fantastico, la magia, l’esoterismo, il “pensiero laterale”, le aperture verso mondi diversi, il sogno, il simbolo. Si guardano attorno con scetticismo, ma senza chiusure mentali. Giudicano senza farsi condizionare da alcuna ideologia, valutano senza sottostare a preconcetti. Si muovono consapevoli che, al di là della realtà esteriore che possiamo osservare e misurare, c’è una realtà interiore ancor più ricca e affascinante, fonte dei sentimenti veri e della vera essenza spirituale. In ciò, a loro giudizio, c’è la radice autentica dell’uomo, visto non come creatura d’un momento, ma specchio dell’infinito. Alcuni, giudicano questo atteggiamento come pericolosamente eversivo: non si rendono conto di aver reso loro, con ciò, l’elogio più grande.


Martedì 14 febbraio piccola conferenza di presentazione  del Prof. De Turris, Prof Fusco e e il Prof. A. Monda.

Mercoledì 15  febbraio piccola rappresentazione. In costume de "La via della Spada"

Giovedì 16 febbraio D. Giansanti piccola conferenza sulla Mitologia nordica.


Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55

Info: 06/704731

Ingresso  12 euro

Relazioni con la stampa: Maurizio Quattrini 338/8485333

 

Casa del Jazz

martedi 14,mercoledi 15,giovedi 16 febbraio ore 21 (sala concerti)

Evento Fantasy

“Ricordi di un Hobbit tra le note di Keith Jarrett”

Spettacolo di teatro e musica

Scritto da Sebastiano Fusco e Gianfranco de Turris

con:

Antonino Anzaldi, Rita Pasqualoni, Carlotta Piraino, Antonio Radazzo, Gennaro Saveriano, Alessandro Gwis, Michael Rosen

Regia : Ilaria d’Alberti

Con il patrocinio della Società Tolkieniana Italiana

Ingresso euro 12

 

Magazine

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:563 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:621 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:756 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:849 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:413 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3748 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto

L'Intervista - Alessia Mainardi e Casa Ailus, destinazione Lucca 2018

25-10-2018 Hits:3579 Autori e Anteprime Redazione

Lucca 2018 si avvicina, scopriamo tutte le novità del collettivo Casa Ailus insieme alla sua vulcanica "capitana", la scrittrice Alessia Mainardi. Fumetto d'Autore: Buongiorno Alessia. Vorresti presentarti ai lettori del nostro sito? Alessia Mainardi: Buongiorno a tutti i lettori di Fumetto d'Autore. Di me posso dirvi che mi chiamo Alessia Mainardi, di...

Leggi tutto