Logo

Il ritorno di Tintin in Cina

tintin[19/01/2010] » Wang Bingdong ha impiegato tre anni per tradurre in Mandarino le avventure del personaggio di Hergé.

 

Tintin sbarca in Cina grazie ad una nuova traduzione in Mandarino ad opera di Wang Bingdong. Le avventure del famoso personaggio a fumetti creato nel 1929 da Georges Remi, in arte Hergé, ritornano in quello che è uno dei mercati più grandi del mondo ed in vista anche del successo mondiale che presumibilmente il film di Steven Spielberg otterrà alla sua uscita.

Wang Bingdong, che per primo scoprì l'eroe dei fumetti di Hergé nel 2001, all'età di 66, ha trascorso tre anni scrivendo la nuova versione delle avventure di Tintin, un lavoro minuzioso che afferma è stato un piacere puro: “Ho trovato un feeling straordinario con Hergé traducendolo e mi sono sentito più giovane con Tintin e gli altri personaggi al mio fianco, ogni giorno, negli ultimi tre anni”.

Tintin era arrivato per la prima volta in Cina nel 1980, quando alcuni dei racconti furono pubblicati clandestinamente nel cosiddetto formato "libretto", ma la prima serie autorizzata è stata del 2001.

Tintin ha venduto più di due milioni di libri, ma la traduzione era ben lungi dall'essere perfetta, essendo stata fatta dall’inglese e non dall'originale lingua francese. Ora il famoso personaggio di Hergé troverà sicuramente nuovi lettori sul mercato cinese che potranno godere di una traduzione più fedele.

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.