Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

I fumetti di Faeti capaci di raccontare il carattere italiano

faeti copertinadi Giuseppe Pollicelli*

Elsa Morante distingueva tra scrittori e scriventi, inserendo nel primo novero tutti coloro per i quali la scrittura è un’esigenza ineldubile, lo strumento d’elezione attraverso cui rapportarsi al mondo nel tentativo di comprenderlo, e nella seconda categoria chi dello scrivere fa un uso per lo più strumentale. Occorre dire che vi sono raffinati scrittori i quali, a differenza della Morante, non danno il meglio di sé con la narrativa, che talora non hanno mai praticato né mai praticheranno, bensì misurandosi con altri generi che non prevedono il ricorso alla finzione. Di questa eletta schiera fa parte Antonio Faeti, bolognese classe 1939, storico dell’illustrazione e massimo esegeta italiano della letteratura per l’infanzia. La scrittura avvolgente, colta, stilisticamente ineccepibile di Faeti (il quale in un’occasione si è pur misurato con la narrativa: il romanzo “Il ventre del comunista”, edito da Einaudi, è del 1999) si esprime nel modo più compiuto per mezzo della saggistica. Ma i libri di Faeti non sono semplici saggi. Come conferma il suo recente e bellissimo La storia dei miei fumetti. L’immaginario visivo italiano fra Tarzan, Pecos Bill e Valentina (Ed. Donzelli, pp.426, euro 32, con numerose illustrazioni a colori e in bianco e nero), sono al contempo memorialistica, analisi storico-sociologica e, soprattutto, critica d’arte ai livelli più alti. Faeti, che è (con Buscaroli, Arbasino, Eco, Fofi e una manciata d’altri) uno dei nostri pochi e autentici eruditi, dà vita con la sua prosa finissima a un’autobiografia sentimentale che, nel passare in rassegna fumetti e autori celeberrimi (da Flash Gordon a Jacovitti) e altri misconosciuti (da Tony Falco a Nadir Quinto), riesce a farsi biografia di una nazione. Una biografia regressiva e pessimista, i cui toni apocalittici fanno però mirabilmente luce sulle vicende e sul carattere del popolo italiano. Chi ama i fumetti dev’essere orgoglioso che sappiano attivare tanta intelligenza e tanto sapere.

*Articolo tratto da "Libero" del 23 giugno 2013. Per gentile concessione dell'autore.

Magazine

INTERVISTA ESCLUSIVA CON MORENO BURATTINI su "Zagor - Darkwood Novels"

26-07-2020 Hits:819 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

   Ritratto ad opera di Lorenzo Barruscotto, autografato dallo stesso Burattini.     Buongiorno e grazie per il suo tempo. Facciamo quattro chiacchiere sulla nuova miniserie di Zagor “Darkwood Novels”.   - Nel primo volume viene presentata ai lettori questa nuova iniziativa editoriale targata Spirito con la Scure anche con dotte citazioni e riferimenti ai Dime Novels...

Leggi tutto

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:675 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2541 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2660 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:2227 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2671 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1887 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto