Logo

Esclusiva » QPress ristampa Un Fascio di Bombe di Castelli, Manara e Gomboli

fullcomics2010-18[07/03/2010] » Fullcomics 2010 - Giorno 3 - Ore 15.30

Giuseppe Peruzzo, il direttore di Q Press parla in esclusiva a Fumetto d'Autore della prossima ristampa di "Un Fascio di Bombe", la prima -ante litteram- graphic novel italiana di attualità, realizzata nel 1975 per il Partito Socialista Italiano di De Martino da Castelli, Manara e Gomboli. L'albo di 48 pagine, raccontava la strage di Piazza Fontana e all'epoca fu distribuito in più di 600.000 copie.

Finalmente, grazie a Q Press, ritorna disponibile, a 32 anni dall'unica ristampa, avvenuta nel 1978, un'opera che segna una tappa fondamentale nell'impiego del fumetto come strumento di informazione.

Giuseppe Peruzzo ci illustra i tratti salienti dell'opera definendola "seminale per un genere, quello della cronaca a fumetti, che oggi sta prendendo sempre più piede".

Ricordiamo ai lettori che recentemente la strage di Piazza Fontana anche al centro di in un volume edito di Beccogiallo in cui però era assente un qualsiasi riferimento a questa opera di Castelli, Gomboli e Manara, che commissionata dal PSI dell'epoca, sembrava essere caduta nel completo oblio prima che Q Press la riproponesse.

1969. La strage di piazza Fontana dà il via in Italia a un palpabile clima di paura e di incertezza. Gli attentati si moltiplicano; la ricerca dei responsabili -ancora impuniti dopo quarant'anni- si muove soprattutto in direzione della "pista anarchica". Solo nel 1975 comincia a diffondersi con grandi difficoltà l'ipotesi che sia stata messa in atto la cosiddetta "strategia della tensione", un cinico e sperimentato meccanismo che, diffondendo il terrore, garantisce il mantenimento dello status quo.

La storia di Castelli, Manara e Gomboli presenta una narrazione "in presa diretta" sviluppata con grande efficacia da tre autori capaci di avvincere e coinvolgere i lettori. Un fascio di bombe mantiene viva tutta la sua attualità, evidenziando come la paura sia un'arma sempre pronta ad essere impiegata da ogni forma di potere.

Il volume sarà presentato in anteprima assoluta a Cartoomics e il 27 marzo alle ore 11 presso la manifestazione milanese interverranno anche Castelli e Gomboli per presentare al pubblico il volume.

I tre autori di Un fascio di bombe, allora meno che trentenni, sono oggi riconosciuti come autentici Maestri del fumetto. Alfredo Castelli ha creato Gli Aristocratici e Martin Mystère, il Detective dell'Impossibile, presente in edicola dal 1982. Mario Gomboli alterna l'attività di affermato autore di libri per bambini a quella di direttore editoriale di Diabolik, proseguendo l'attività delle sorelle Giussani. Milo Manara è uno degli autori italiani più conosciuti e letti nel mondo: con la sua rappresentazione della figura femminile ha segnato l'immaginario collettivo, così come con la totalità della sua opera ha segnato il fumetto contemporaneo.

Grande merito dunque a Q Press per ridare alle stampe un volume che, che nonostante l'oblio durato più di trenta anni, è di diritto un pezzo importante della storia del fumetto italiano.

Anteprime e altre info potete trovarle a questo indirizzo.

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.