Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Emanuele Tonini, quando il fantasy diventa striscia umoristica

fullcomics2010-15[07/03/2010] » Fullcomics 2010 - Giorno 3 - Ore 11.30

Ospite della redazione sul campo di FdA, è questa volta Emanuele Tonini, autore esordiente di strisce umoristiche.

Ha iniziato pubblicando i suoi lavori sul web, attraverso uno spazio messo a disposizione da Shockdome. Il blog ha avuto un numero di accessi molto elevato ed è stato notato da un editore: “Tagete”, che ha deciso di trasformare le strisce in volumi, attraverso delle raccolte.

Si tratta di una parodia del mondo fantasy, dal titolo “Deficients & Dragons”, che fino a oggi ha avuto 4 uscite, più una storia lunga in due volumi, benché costruita secondo le modalità e i tempi comici della streep. Le storie compaiono in bianco e nero sul web, e sono ripubblicate a colori, con un finale a sorpresa solo per quei lettori che acquisteranno la versione cartacea.

Si configura invece come spin-off della serie, “Bad Tales”, che ripropone le vicende di “Deficients & Dragons”, trattate dal punto di vista dei cattivi della storia.

“Deficients & Dreagons”, inoltre, è diventato un gioco di ruolo, uscito nella scorsa edizione di Lucca Comics & Games e sta già riscuotendo un discreto successo.

Abbiamo chiesto a Emanuele, che si è cimentato tanto nel fumetto quanto nelle strisce, se ha una preferenza tra un genere e l’altro.

- Per necessità di tempo, considero molto più adatte a me le streep, questo mi dà inoltre l’idea di trovarmi già il lavoro finito dinanzi agli occhi. Tuttavia, anche le storie più lunghe, pensate in apparenza per 24 tavole, sono progettate per essere delle strisce comiche, che ricomposte daranno vita a un’intera vicenda. Tra l’altro, trovo che la striscia sia un mezzo di comicità molto più potente, poiché in essa la battuta è rapida, fulminante, avviene in tempi brevi e mantiene alta l’attenzione del lettore anche sulle pagine successive, in cui le battute si susseguono. Una storia lunga, invece, ha difficoltà a mantenere degli standard di comicità elevati, per tutta la sua durata e può risultare, a lungo andare, meno divertente. In ogni caso, non mi dispiacerebbe affatto cimentarmi su qualcosa di più lungo. -

Infine abbiamo chiesto a Emanuele Tonini cos’è per lui disegnare: - Per me è un gioco – ci ha risposto – quando creo una striscia mi devo divertire io stesso, è una sorta di antidepressivo naturale, che smuove le endorfine. Fare fumetto, per me, è terapeutico! -

Magazine

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:218 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:1960 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2092 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:1221 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:1790 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1434 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:1738 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto