Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Sergio Badino e Ivo Milazzo: dalla Resistenza a De Andrè

fullcomics2010[06/03/2010] » Fullcomics 2010 - Giorno 2 - Ore 17.30

Come da programma di Fullcomics 6, si è svolta alle ore 15,00, presso la “Sala delle Capriate”, la conferenza “Dalla Resistenza a De André: l’evoluzione del fumetto in Liguria”.

L’incontro ha avuto come relatori il disegnatore Ivo Milazzo e lo sceneggiatore Sergio Badino.

Lo storico disegnatore di Ken Parker ha anche introdotto brevemente il suo ultimo lavoro, realizzato in collaborazione con lo sceneggiatore Fabrizio Calzia, “Uomo Faber”, pubblicato da La Repubblica – L’Espresso, in cui si parla di un De André inedito alla ricerca del padre. Un bel esperimento narrativo, maturo e ricco di pathos.

- Una biografia di De André cantante, come da tutti conosciuto – dice Milazzo – non avrebbe giovato a nessuno, non avrebbe aggiunto nulla, per il lettore, verso la figura di un uomo già di per sé estremamente noto. Con Calzia siamo partiti da una dichiarazione fatta da De André a Vincenzo Mollica, in un’intervista negli anni ’80, in cui raccontava che gli sarebbe piaciuto ritrovare suo padre, da poco scomparso; inoltre la stessa Dori Ghezzi ha insistito perché fosse trattata un’immagine inedita del marito, completamente diversa da quella del personaggio televisivo, e quindi timido, nervoso e persino un po’ impacciato. –

Da qui si è passati a effettuare un breve excursus sul fumetto come media, fin dalle sue prime apparizioni in Italia, considerato come una sottocultura, tanto che per dargli una dignità e una certa elevazione, venne sin dal principio accompagnato a delle didascalie poetiche in rima.

Oggi, per fortuna, esistono delle realtà editoriali nuove, le quali pubblicano autori interessanti, che propongono sperimentazioni; le loro storie vanno oltre il tratto e la cultura popolare classica, che ha subito l’imprinting americano sin dal dopoguerra. Esiste quindi una modalità di esprimersi molto più libera, che ha provveduto a riscattare anche culturalmente il fumetto.

Secondo Milazzo, il fumetto italiano oggi, risente ancora del precedente retaggio culturale e oscilla tra l’ipercultura di coloro che sono considerati “mostri sacri”, di nicchia, come Pratt, Crepax, Pazienza e Manara e la cultura popolare. Il lettore, secondo quanto egli afferma, dovrebbe essere educato a riscoprire il fumetto come opera culturale, da acquistare in libreria.

Secondo Badino invece, fare fumetto oggi significa ancora doversi legare alle richieste del mercato, soprattutto per uno sceneggiatore. Per svolgere questa attività dal punto di vista professionale, è più facile essere inseriti in una realtà popolare che non autoriale, che è legata all’audacia degli editori e non sempre riscuote il parere positivo del grosso pubblico, nonostante la qualità.

Sergio Badino, ha brevemente illustrato il suo recente progetto editoriale, dal titolo “Tavole di Resistenza”: una serie di tavole realizzate dagli allievi del suo corso di sceneggiatura presso l’Accademia delle Belle Arti; 20 sceneggiature e 20 tavole degli allievi del corso di grafica, per raccontare Liberazione e Resistenza.

Magazine

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:1233 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto

L'Intervista - Alessia Mainardi e Casa Ailus, destinazione Lucca 2018

25-10-2018 Hits:1121 Autori e Anteprime Redazione

Lucca 2018 si avvicina, scopriamo tutte le novità del collettivo Casa Ailus insieme alla sua vulcanica "capitana", la scrittrice Alessia Mainardi. Fumetto d'Autore: Buongiorno Alessia. Vorresti presentarti ai lettori del nostro sito? Alessia Mainardi: Buongiorno a tutti i lettori di Fumetto d'Autore. Di me posso dirvi che mi chiamo Alessia Mainardi, di...

Leggi tutto

L'Intervista - Paul Izzo, sceneggiatore per tutti i gusti

15-12-2017 Hits:10366 Autori e Anteprime Giorgio Borroni

Oggi, qui in esclusiva su Fumetto d’Autore ho il piacere di intervistare un fumettista a 360 gradi, che può vantare esperienze che vanno dalla pubblicazione indipendente su web fino a collaborazioni con una testata del calibro di Diabolik. Ladies and Gentlemen, ecco a voi… Paul izzo! FdA: Benvenuto su FdA, Paul, tolgo...

Leggi tutto

BERSERK: LUCI E OMBRE

27-11-2017 Hits:12113 Critica d'Autore Redazione

  Di Giorgio Borroni Un paio di anni fa, quando ancora frequentavo i gruppi facebookiani relativi ai fumetti, mi capitò di esprimere un paio di mie idee sulla deriva presa da Berserk, il celebre manga di Kentaro Miura. La fauna che più spesso è attiva sui social, si sa, per una bella...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 2

21-11-2017 Hits:12383 Critica d'Autore Redazione

  Justice League of Marvel   Di Alessio Sgarlato Dopo questa lunga ma necessaria premessa, veniamo all’oggetto del contendere, ovvero Justice League, il più bel sequel di Avengers uscito finora. I film Marvel e quelli della DC con questa pellicola si trovano a dover rendere conto allo spettatore di ingombranti somiglianze estetiche. Tanto negli...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 1

20-11-2017 Hits:12046 Critica d'Autore Redazione

  Marvel VS DC – La battaglia del secolo   Di Alessio Sgarlato   Nel 2016 esce Batman V Superman – Dawn of Justice e diventa immediatamente un film controverso, nel quale il pubblico non riesce a ritrovare lo spirito originale dei personaggi e delle storie che lo hanno ispirato. Eppure, per me si rivela...

Leggi tutto

La distopia ucronica di “Space Anabasis"

13-11-2017 Hits:12202 Critica d'Autore Redazione

    Per aspera ad astra, deinde a caelo usque ad centrum!  La distopia ucronica di “Space Anabasis”: tra i giochi di potere, nella fantascienza del passato   Roma, anno 2770 ab urbe condita: un 2017 d.C. alternativo in cui, come recita la didascalia già dalla prima striscia: « L’impero ha tenuto il sistema...

Leggi tutto