Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Mondadori Comics: una realtà ormai importante

300 mondadoridi Alessandro Bottero

È arrivato in redazione la nuova edizione di "300" di Frank Miller, distribuita nelle edicole dalla Mondadori Comics e frutto di una collaborazione tra la stessa e la Magic Press, attuale detentrice per l’Italia dei diritti dell’opera. Possiamo dire “Bel lavoro”? credo proprio di sì. Possiamo dirlo e lo diciamo perché è vero. Non parlo del contenuto, che ormai è ben noto a tutti, visto che stiamo parlando di uno dei capolavori di Frank Miller. Il contenuto era ed è tuttora di ottimo livello. Ma la confezione, la resa cromatica, la forma del contenuto, sono sicuramente di un livello molto superiore a quasi tutto quel che si vede in edicola.

Mondadori comics ha fatto una scelta precisa negli ultimi tempi: il cartonato. Historica, Fantastica, Prima, Kriminal, e ora 300. Elevare l’oggetto fumetto a livello di design senza per questo far pagare il tutto al lettore con prezzi esagerati. È una scelta precisa di politica editoriale e devo dire che è interessante. Soprattutto pare funzionare, visto che i numeri sono di tutto rispetto per un mercato come quello delle edicole ormai trasformatosi in un tritacarne spietato dove o ti va bene il primo mese o sei finito.

Kriminal è uno dei prodotti più migliori, se mi si passa il francesismo, presenti in edicola in questo momento non solo come contenuto interno ma proprio come oggetto in sé, mentre la strada del fumetto francese in formato originale cartonato, ad albi singoli o a blocchi, si è rivelata vincente. È una realtà che non può essere ignorata da parte di altri gruppi editoriali che si propongono come concorrenti (lo so, farebbe più figo dire competitor, ma siamo in Italia quindi parliamo italiano non itanglese) nel settore delle edicole.

Ovviamente non sono così ingenuo o stupido da pensare che sia una strada possibile a tutti gli editori. È una strategia di mercato possibile a chi ha la forza e la solidità di un grosso gruppo editoriale alle spalle, e non alla portata del piccolo editore che deve contare solo sue proprie forze (e spesso solo sui soldi del singolo che dirige la casa editrice), ma in Italia esistono altri gruppi editoriali con la forza e la solidità economica tali da seguire questa strada. Non è assurdo, penso, ipotizzare che all’interno del mercato del fumetto in edicola ci sia un sotto-insieme dove confluiscono i titoli a basso costo, rivolti al pubblico giovane o comunque con a disposizione un budget mensile oscillante da i 10 e i 20 euro (pari a circa 2/7 acquisti al mese di fumetti dal prezzo oscillante dai 2.90 della Bonelli ai 6,90 di Edizioni If) e un sotto-insieme più piccolo di persone che in edicola spendono mensilmente tra i 100 e i 200 euro e si rivolgono meno al settore a basso costo e preferenzialmente al settore degli allegati editoriali (che mediamente prevedono una spesa di 40 euro/mese ossia 9.90 X 4 dato che quasi tutti escono su base settimanale) o ai prodotti mensili più raffinati come appunto Historica e gli altri della Mondadori Comics. La Edizioni If è il confine tra questi due mondi, visto che si tratta di albi dal formato popolare ma con un costo più vicino a quello del secondo insieme.

Si tratta ora di vedere come sarà la prossima ristampa di Ken Parker, che in primavera si aggiungerà alla produzione Mondadori Comics. Le aspettative sono molto elevate da parte di tutti coloro che hanno amato e tuttora amano il personaggio creato da Berardi e Milazzo. L’ultima edizione è stata quella della Panini Comics e per convincere gli appassionati a riprendere le storie di Lungo Fucile sicuramente la confezione dovrà essere impeccabile. Si parla di nuove scansioni e una resa tipografica molto superiore all’ultima volta. Non stento a crederlo visti i risultati ottenuti con Alan Ford e Kriminal e quindi sto qui, in paziente attesa del primo numero che dovrebbe uscire tra poco.

E per il resto? Per il resto ora vi lascio. Vado a rileggere 300.

Magazine

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:541 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:730 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:798 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:929 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto

Rinaldo Traini, un ricordo tra luci e ombre

05-06-2019 Hits:956 Autori e Anteprime Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Di sicuro per Rinaldo Traini, scomparso ieri, non assisteremo ad una beatificazione post mortem come è stato per Sergio Bonelli. Troppo divisiva la sua figura, e troppo ‘profondo’ l’impatto che ha avuto nella storia del fumetto italiano, profondo non nel senso positivo del termine, ma nel senso di...

Leggi tutto

L’Europa: grande assente dal fumetto italiano mainstream

29-05-2019 Hits:498 Critica d'Autore Alessandro Bottero

di Alessandro Bottero Alcuni giorni fa si sono svolte le elezioni europee. Mi ricordo che anni e anni fa, le prime volte che si votava per il Parlamento Europeo ci si rideva su. Non si capiva a cosa servisse. Poi progressivamente ci si è resi conto (chi VUOLE rendersene conto, ovvio)...

Leggi tutto

Casa Cagliostro a Lucca 2018: Chi, Cosa, Dove, Quando, Perché

25-10-2018 Hits:3818 Critica d'Autore Redazione

Di Alessandro Bottero Anche per il 2018 Lucca vedrà nei giorni di Lucca Comics & Games l’evento Casa Cagliostro, cinque giorni Autonomi & #EscLUSive nel centro della città. Chi Casa Cagliostro non fa parte di Lucca Comics. È uno spazio autonomo, indipendente, autogestito (termine che fa molto anni ’70 e che...

Leggi tutto