Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Avvicinandoci a Lucca Comics & Games 2012

lucca2012 editorialedi Alessandro Bottero

È passato un anno e ce ne siamo accorti. Oh, se ce ne siamo accorti! La crisi sta rosicchiando settimana dopo settimana le vendite di TUTTI i fumetti (e chi lo nega è un’anima bella che vive nella torre d’avorio degli autori che vengono pubblicati, oppure è solo un bugiardo), e la cosa si sta iniziando a sentire. Lancio Story e Skorpio pare siano scesi sotto il limite critico delle 10.000 copie stabili a numeri, e Topolino ha abbandonato da tempo la rocca sicura delle 100.000 copie a numero. Solo Tex e Dylan Dog vendono più di 50.000 copie ogni mese con gli inediti (ovviamente molto di più…) , e tutto il resto viaggia su livelli distanti anni luce da quello che era non il 1950, ma il 2008, o il 2009. Al tempo stesso emergono nuove realtà editoriali, come le Edizioni Cosmo, che si presenta ai lettori all’improvviso e in modo quasi dimesso, che si inseriscono nella strada lanciata dalla GP esattamente un anno fa, con Il Cacciatore e Wisher, ossia lo sfruttamento del formato 16 X 21, per proporre ai lettori italiani opere straniere (e anche italiane) in bianco e nero a basso costo. Abbiamo avuto la Light & Darkness con due uscite (Storia degli UFO e Agenzia X), e ci si chiede se da questo versante se ne vedranno altri. Poi abbiamo l’Aurea che annuncia prodotti bonellidi a iosa, proponendosi come sostitutivo della Star Comics, che invece pare aver rallentato la produzione affidandosi solo alle ragazze milanesi di Paola Barbato e alle suore Ninja di Davide La Rosa. Il mercato delle edicole è quindi in fermento, e altre notizie si dovrebbero sentire a Lucca.

Le fumetterie invece vivono un altro tipo di fermento: quello che deriva dalle chiusure degli esercizi. La necessità di fare fatturato dei grossi gruppi editoriali (facciamo un nome a caso… Panini Comics), implica la sovrapproduzione di volumi, così da poter mettere un segno “+” davanti al fatturato annuale rispetto al 2011. Se poi le fumetterie riescano a smaltire i fumetti che sono obbligate ad acquistare, all’editore poco importa. Intanto io le ho piazzate. Ecco che in questo 2012 abbiamo visto un proliferare a dismisura di albi, miniserie, spin off, volumi di ristampe (che anni fa erano visti come le cazzatelle di cui parlavano i vecchi rompicoglioni sui forum, ed ora invece sono una presenza FISSA nelle edicole e nelle fumetterie). Le fumetterie, per non restare indietro e non perdere i clienti che “Chenoncell’hai l’ultimo dell’Uomo Ragno?”, sono quasi obbligati a destinare una buona metà del budget  acquisti ad un’unica casa editrice, togliendo liquidi a tutte le altre. La Lion poi ha dovuto assumere una politica aggressiva, producendo dosi massicce di volumi per generare una massa di impatto sul mercato che sostituisse prima possibile gli arretrati Planeta non più disponibili da dicembre 2011, ed ecco che il 2012 è stato un anno di ingolfamento.  Ci si avvicina a Lucca quasi stremati, e sapendo che lì assisteremo ad un’altra alluvione di titoli.

Ci si avvicina a Lucca anche con i risultati di vendite (non di presenze) scarse che si sono avuti alle manifestazioni svolte fin qui. Non presenze scarse. La gente c’è è viene. Gli incassi per gli organizzatori sono sempre buoni. Sono gli espositori che non vendono (parlo di media, ovvio che poi qualcuno che si salva ci sia sempre). Sarà lo stesso anche a Lucca? Finora il numero di presenze, circa 120.000, ha  fatto sì che quasi tutti uscissero dalla festa con una fettina di torta più grande delle spese sostenute per esserci. Ma ora?

Avvicinandoci a Lucca non posso non  spendere una parola sulla polemica che ha agitato questi ultimi mesi. Panini, Lion, Astorina, Star, Bonelli GP sono tornati nel padiglione a Piazza Napoleone, ossia quello generale degli editori. Questo ha fatto si che, alcuni (un numero riguardevole) di editori che da anni erano nel padiglione editori siano stati presi e messi altrove. Per ripetere: tutta una serie di editori medio-piccoli che in precedenza erano all’interno del padiglione Napoleone, sono stati spostati d’imperio in un padiglione affianco, per fare spazio a Panini, GP, RW-Lion, Star, Astorina, Bonelli.  Cosa significherà questo? Stiamo assistendo alla nascita di un padiglione editori di serie A, e un padiglione editori di serie B? quello degli editori che prendono stand enormi, e quello di chi (spesso mettendoci i soldi suoi, e non quelli di una società) può permettersi solo uno stand base? Staremo a vedere. Certo, se già si vende poco, e poi mi metti anche da un’altra parte…..

Avvicinandoci a Lucca vorrei dire che troveremo un inedito di Hugo Pratt. Un bel volume, curato da un’autrice ben nota, e pubblicato in una nuova collana.

E poi troveremo anche tanti che fanno cosplay, che irriteranno i lettori seriosi e che leggono solo le grafic novel col messaggio sociale.

E poi saremo immersi nell’agiografia più pura, dove tutti, anche chi non l’aveva mai visto o conosciuto e aveva sempre schifato i suoi fumetti, parleranno bene di Sergio Bonelli e della casa editrice, ad un anno dalla scomparsa. Ma tanto va sempre così. Per essere santificati, prima occorre morire.

Magazine

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:459 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2300 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2421 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:1486 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2433 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1667 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:2045 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto