Logo

L'Editoriale » Sulla T.R.T.A.S.S.G.D.F. (Tavola Rotonda Tra Autori Sugli Stati Generali Del Fumetto)

statigeneralidi Alessandro Bottero

Scusate l’acrostico, ma ormai qui si deve stare attenti a come si chiamano le cose, e se la gente chiede che si usino determinate parole, chi siamo noi per non ubbidire?

Allora, questa TAVOLA ROTONDA sugli STATI GENERALI del fumetto si annuncia sempre più interessante e divertente.

È vero che a tutt’oggi ancora non esiste alcuna notizia ufficiale, e quindi non c’è nulla di certo e definitivo, quindi non capisco CHI si sarebbe dovuto contattare per eventuali interviste, ma lasciamo perdere. Il desiderio di apparire ed essere intervistati è comprensibile, quindi – bonariamente - ci passo sopra, e non lo considero come un “uffa, nessuno mi prende in considerazione, uffa uffa uffa!!!”.

Ricordo solo che quando si cercavano notizie chiare ed ufficiali (fine luglio-agosto) lo stile era “ora sto in vacanza. Quando torno vi dico qualcosa”. Lungi da noi la volontà di disturbare chi era in vacanza.

Ma veniamo al dunque. Avete letto? Bene, proseguiamo.

Non è vero che Claudio Stassi non abbia mai attaccato nessuno per quello che ha detto. Ricordo un post sul suo blog dove parlava di “locuste nel mondo del fumetto”, che circuivano i poveri utenti di internet, convincendoli a mangiare merda. Se questo non è un attacco preciso verso qualcuno, allora non so proprio cosa sia un attacco. Anzi, voglio essere più chiaro. Io sono convinto che Claudio Stassi stesse riferendosi – senza avere il coraggio di dirlo - a Fumetto d’Autore. Infatti gli ho anche mandato una mail, a cui lui non ha mai risposto. Se mi sbaglio, gradirei che Claudio Stassi dicesse pubblicamente “Alessandro Bottero si sbaglia. Quando parlavo di Locuste che propongono merda ai lettori, non mi riferivo a Fumetto d’Autore.” Se questo non verrà detto, io resto della mia idea: Claudio Stassi ha attaccato Fumetto d’Autore sul suo blog, attribuendoci la nomea di Locuste, solo perché abbiamo espresso la nostra opinione sugli Stati Generali del Fumetto. Anzi no, scusate … Sulla T.R.T.A.S.S.G.D.F. (Tavola Rotonda Tra Autori Sugli Stati Generali Del Fumetto). Quindi che Stassi non abbia mai attaccato nessuno è falso.

Secondo punto

Mi fa piacere  che la T.R.T.A.S.S.G.D.F. (Tavola Rotonda Tra Autori Sugli Stati Generali Del Fumetto) stia diventando un optional di serie per tutte le manifestazioni a fumetti. A quando la tessera a punti, come nelle fumetterie, per accumulare presenze, ed avere sconti agli stand?

Al di là della battuta (è satira, per chi si sentisse offeso, e come è permesso fare satira su tutto, io la faccio Sulla T.R.T.A.S.S.G.D.F.  - Tavola Rotonda Tra Autori Sugli Stati Generali Del Fumetto) vorrei capire….ma stiamo scherzando? Se è un discorso così serio ed importante perché diluirlo nel tempo, così che se ne parla a fine ottorbre, e poi si continua a fine aprile dell'anno dopo?  E in questi sei mesi che si fa? Si spegne il sacro furore? O si continua a dare addosso ai soliti noti, ignorando cosa fa chi ci potrebbe far apparire in libreria di varia? E questo ci porta al

Terzo punto

Si parla di “risveglio sociale”. Ottimo. Proposito nobile, che accomuna i promotori della T.R.T.A.S.S.G.D.F. (Tavola Rotonda Tra Autori Sugli Stati Generali Del Fumetto) ai nobili padri del Socialismo Italiano, ad esempio, che rinunciavano a una vita da ricchi borghesi , per andare tra gli operai della Milano di fine ottocento per insegnare a leggere a scrivere (ad esempio Labriola). Peccato che allora servirebbe un po’ più di azione. Giuseppe Mazzini diceva “Pensiero e Azione”. Io qui vedo molto “Tastiera e autocelebrazione”. Vuoi dare una scossa a una situazione che cogli come oggettivamente negativa per gli autori?  Perfetto. Obiettivo encomiabile e lodevole, ma allora datti da fare. Se il tuo obiettivo è il risveglio sociale e non il fare bella figura durante una manifestazione,  non aspettare che il Museo del Fumetto emani un comunicato.

Realizza un Blog, o attiva un sito, ossia crea spazi espressamente dedicati a questo argomento, spazi che  DA SUBITO saranno attivi per raccogliere testimonianze ed esperienze. Non a Lucca, e poi a Napoli. Ma da SUBITO. È facile parlare di “risveglio sociale” quando il tempo che impegna questo obiettivo è due ore a novembre, e altre due ad aprile dell'anno successivo.

Concludendo: a Lucca ci sarà la T.R.T.A.S.S.G.D.F. (Tavola Rotonda Tra Autori Sugli Stati Generali Del Fumetto). Io sono un autore. Chissà se mi faranno entrare nella sala?

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.