Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

L'Editoriale » Fumetto erotico, mica solo te##e e cu#i

touch01di Alessandro Bottero

Cosa resta della nobile arte del fumetto erotico italiano, per anni palestra di autori di notevole levatura? Manara, Saudelli, Magnus, Frollo (forse il più grande), Jacovitti, e tutti i grandi nomi del fumetto italiano ( chi più, chi meno) sono passati per il vasto sottogenere del fumetto erotico. Anticamente (anni ’60 e ’70 del secolo scorso) erano i cosiddetti “tascabili” a fare da padrone, fornendo una palestra a decine di autori. Poi si è passati (mutuando modi di produzione e approccio al genere dalla Francia) alle riviste, con eccellenti risultati su Linus, Alter, ed altre produzioni. Poi il diluvio di pubblicazioni inizi anni  ’90, come Selen, Pat Pong, Blue (la più longeva, e forse l’unica che ha cercato di coniugare sempre disegno e riflessione sull’erotismo), fino ad oggi, periodo in cui nelle edicole di fumetto erotico cosa  troviamo? X-Comics, strenuo baluardo del fumetto erotico esplicito italiano, e la nuovissima Touch. Un po’ poco.

Il discorso che vorrei fare è che però, a fronte di una ormai totale possibilità di “visualizzare” l’erotismo in ogni sua declinazione (fatto salvo per la pedopornografiia, sulla base della Legge Urbani), noto una certa stanchezza nel “raccontare” l’erotismo. E in questo mi unisco a cosa scrisse circa un anno fa Francesco Coniglio sulle pagine di X-Comics: "in una storia a fumetti erotica il problema non è se i disegni  siano erotici o meno. Il problema è se la storia sia erotica in sé stessa, o sia una mera scusa per esibire illustrazioni –volendo- slegate l’une dalle altre".

Se l’organo sessuale principale dell’essere umano è il cervello, è questo che una storia deve stimolare. L’erotismo, anche in una storia visiva, come un fumetto, deve essere principalmente nella narrazione, nel racconto che l’autore  propone al lettore. L’erotismo di una storia non si può basare solo ed esclusivamente sulla raffigurazione visiva di seni, peni, sederi o quant’altro. Né nel dispiegare accoppiamenti di varia e pluriforme natura, senza una storia a dare carne e sostanza al tutto.

Il livello tecnico dei  disegnatori italiani  che si cimentano nel campo erotico è molto valido, ed X-Comics ne è un buon esempio, ma le buone storie, quelle davvero erotiche, quelle che si annidano nel cervello del lettore e lo trasformano, portandolo a considerare nuovi modi di vivere la propria vita, latitano. E questo, credo, non sia un bene per nessuno.

Magazine

L'Intervista - Kirby Academy, a Cassino un punto di riferimento unico per chi vuole fare fumetti

17-01-2020 Hits:474 Autori e Anteprime Super User

A cura della redazione L'Associazione Culturale Cagliostro E-Press, ha 15 anni alle spalle di meritoria attività di scountng di nuovi talenti e diffusione del media fumetto sul territorio nazionale: la storia dell'Associazione, sempre presente alle principali fiere di settore, racconta di più di 150 volumi pubblicati in questi tre lustri e...

Leggi tutto

Saggio e analisi di "TESLA AND THE SECRET LODGE"

17-12-2019 Hits:2318 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

 La cover variant (a sinistra) e quella ufficiale (a destra)   Ucronia. Cosa significa questa parola? Con tale termine viene indicato un genere di narrativa fantastica basato sulla premessa che la storia del mondo abbia seguito un corso alternativo a quello reale. Deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo”, analogamente a come...

Leggi tutto

Intervista con OSKAR su ZAGOR

17-12-2019 Hits:2436 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    Facciamo quattro chiacchiere in merito al volume “L'eroe di Darkwood”, il sesto e conclusivo della mini serie “Zagor – Le Origini” che ha visto Oskar, nome d'arte di Oscar Scalco, classe 1971, disegnatore con all'attivo numerosi traguardi prestigiosi, impegnato ai disegni sui testi di Moreno Burattini. Le sue due opere che vedrete di seguito sono presenti...

Leggi tutto

Moleskine 125 » Quella falsa differenza tra Fumetto e Graphic Novel

30-08-2019 Hits:1502 Moleskine Conte di Cagliostro

Sottotitolo: Artibani e Recchioni avanti, dietro tutti quanti (Plazzi compreso) per piacere di Topolino. di Conte di Cagliostro Houston il fumettomondo ha un problema. Ci sono dei pazzi che vanno in giro spacciandosi per Francesco Artibani, Andrea Plazzi e Roberto Recchioni? O Artibani, Plazzi e Recchioni sono pazzi? Ricapitoliamo. Qualche giorno fa, il...

Leggi tutto

RECENSIONE CARTONATO DEADWOOD DICK "TRA IL TEXAS E L'INFERNO"

29-07-2019 Hits:2451 Critica d'Autore Lorenzo Barruscotto

    "Avete mai fatto caso che nella vita ogni tanto si incontra qualcuno che non va fatto in…alberare?” Ecco, quel qualcuno è Deadwood Dick. Mutuandola ed adattandola per i nostri scopi, la celeberrima frase pronunciata da un granitico Clint Eastwood in “Gran Torino” serve perfettamente a delineare il carattere del personaggio...

Leggi tutto

Moleskine 124 » Quando scappa un fumettosauro dallo zoo del fumettomondo

15-06-2019 Hits:1682 Moleskine Conte di Cagliostro

di Conte di Cagliostro Interrompiamo il silenzio di questa disgraziata rubrica su questo disgraziatissimo sito, perchè pare che sia scappato il fumettosauro dallo zoo del fumettomondo. Per sgombrare subito il campo da qualsiasi possibile dubbio, durante la nostra assenza dal vergare queste righe siamo diventati grandissimi estimatori del famigerato Sauro Pennacchioli...

Leggi tutto

Il Duce, la storia di Mussolini che la Panini non vi farà mai leggere...

15-06-2019 Hits:2067 Off Topic Super User

...Fumetto d'Autore ve la presenta corredata da un imprescindibile apparato critico. Dopo avere scoperchiato il caso della storia dedicata a Mussolini misteriosamente omessa dalla Panini, in nome della stessa libertà con cui M.M. Lupoi si riempe i profili social tutti i giorni, potete scoprire da soli se era da censurare...

Leggi tutto