Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Leo Macs, horror e praterie, da Battaglia a Tex

lanciano2010-17[25/04/2010] » Lanciano nel Fumetto 2010 - Giorno 2 - ore 13.00

Il disegnatore romano Leo Macs si concede di buon grado alla redazione di  Fumetto d’Autore per una panoramica sulla manifestazione e per dirci il suo punto di vista sul fumetto italiano.

A cosa stai lavorando al momento? Battaglia è di nuovo sul tavolo da disegno o ti stai dedicando ad altro?

Attualmente il progetto “Battaglia” si gode un periodo di meritato riposo.

I dati di vendita sono stati eccellenti: sia io che Roberto Recchioni che la casa editrice siamo soddisfatti della risposta più che positiva del pubblico, così in Italia come in Francia.

Proprio nella regione francese della Picardìa le tavole dell’ultimo volume sono state esposte in una mostra sulla prima guerra mondiale, al fianco di opere di grandi artisti europei.

Sulla mia scrivania, al momento, campeggiano le tavole di un nuovo numero di Tex; un progetto valido ed interessante che mi terrà inchiodato al lavoro per 254 tavole.

Da un lato il pulp crudo e sincero del vampiro italiano, dall’altro la grande tradizione dell’impassibile sceriffo; in che modo si incontrano queste due anime così diverse tra loro?

Indubbiamente i due progetti sono profondamente differenti tra loro. La mia mansione è proprio quella di pormi come collante tra la mia storia professionale e quella di un personaggio forte come il ranger di casa Bonelli.

Dunque, chi è il tuo Tex?

La mia interpretazione sarà coerente con il vissuto del personaggio ma lo arricchirà, dal punto di vista formale,di  tutti quegli espedienti di natura estetica che mi sono piaciuti nel progetto “Battaglia”.

Come interpreti il tema dell’horror? Pensi possa essere una buona valvola di sfogo,  in qualche modo legata al cataclisma che ha colpito l’Abruzzo?

L’horror ha sicuramente una funzione catartica ma gli eventi che hanno martoriato  nell’ultimo anno il nostro paese sono di tutt’altra portata. La realtà si dimostra drammaticamente sempre più spaventosa di qualunque film o messa in scena.

Cosa pensi dal punto di vista professionale del  “Comics Day”?

Non mi sono interessato molto all’argomento ma dalle poche notizie che mi arrivano all’orecchio penso di potermi definire scettico. Iniziative poco sostanziose hanno già investito molti settori in Italia senza mai produrre veri e propri frutti.

Il fatto che la politica non abbia mai avuto fino ad oggi un vero e proprio interesse per il settore può considerarsi un pregio o per lo meno  un fattore positivo che ha concorso ad una maggiore libertà e trasparenza nel mondo del fumetto. Sono più che convinto che in fin dei conti non ci sia nulla di nuovo sotto il sole.

Leo Macs si congeda da noi dedicando un disegno a Fumetto d'Autore e a tutti i suoi lettori.

lanciano2010-18

Magazine

Justice League - Una critica d'autore - Parte 2

21-11-2017 Hits:290 Critica d'Autore Redazione

  Justice League of Marvel   Di Alessio Sgarlato Dopo questa lunga ma necessaria premessa, veniamo all’oggetto del contendere, ovvero Justice League, il più bel sequel di Avengers uscito finora. I film Marvel e quelli della DC con questa pellicola si trovano a dover rendere conto allo spettatore di ingombranti somiglianze estetiche. Tanto negli...

Leggi tutto

Justice League - Una critica d'autore - Parte 1

20-11-2017 Hits:432 Critica d'Autore Redazione

  Marvel VS DC – La battaglia del secolo   Di Alessio Sgarlato   Nel 2016 esce Batman V Superman – Dawn of Justice e diventa immediatamente un film controverso, nel quale il pubblico non riesce a ritrovare lo spirito originale dei personaggi e delle storie che lo hanno ispirato. Eppure, per me si rivela...

Leggi tutto

La distopia ucronica di “Space Anabasis"

13-11-2017 Hits:439 Critica d'Autore Redazione

    Per aspera ad astra, deinde a caelo usque ad centrum!  La distopia ucronica di “Space Anabasis”: tra i giochi di potere, nella fantascienza del passato   Roma, anno 2770 ab urbe condita: un 2017 d.C. alternativo in cui, come recita la didascalia già dalla prima striscia: « L’impero ha tenuto il sistema...

Leggi tutto

I voli pindarici di Mister No

10-11-2017 Hits:604 Critica d'Autore Redazione

      In requiem del pilota Jerry Drake, paladino dei diritti umani nel fumetto italiano: verso il rilancio! Premessa: i vecchi nostalgici lo rivorrebbero dal 380. Difatti non tutte le cose, in ossequio alla realtà non (o anti ?) relativa, cominciano dallo 0 e proseguono direttamente con l’1, per poi giungere al 2...

Leggi tutto

C’è del Ferro in questo fumetto. Intervista alla casa editrice Ferrogallico

31-10-2017 Hits:1116 Autori e Anteprime Redazione

Di Alessandro Bottero Quando nasce una nuova casa editrice non si può che essere contenti. Significa che nonostante la crisi ci sono ancora  pazzi innamorati del fumetto. Ferrogallico è una casa editrice nata nel 2017, abbastanza snobbata da critica e pubblico (almeno quello che agita il mondo dei social) perché si...

Leggi tutto

Sulle orme di Magnus: intervista a Gabriele Bernabei (saggista e promotore del Magnus Day)

04-10-2017 Hits:1806 Autori e Anteprime Redazione

  di Giorgio Borroni. Nell’era di internet l’esperienza del fumetto si può vivere in tanti modi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Uno può essere un semplice lettore, un collezionista che con un semplice click può procurarsi più facilmente di una volta ciò che cerca, il professionista della tavola disegnata o sceneggiata...

Leggi tutto

Intervista ad Alessio Riolo, organizzatore di Palermo Comicon

21-09-2017 Hits:2039 Reportage Redazione

  Di Alessandro Bottero Palermo Comicon è arrivato alla terza edizione, e quest’anno si presenta particolarmente interessante. Prima di immergerci nella kermesse ecco quattro chiacchiere con il direttore/organizzatore/imperatore Alessio Riolo, che insiste & persiste nel promuovere il fumetto nell’antica terra di Trinacria.  Tra un’arancina e una cassata ecco la saggezza delle sue...

Leggi tutto