Fumetto d'Autore ISSN: 2037-6650
Dal 2008 il Magazine della Nona Arte e dintorni - Vers. 3.0 - Direttore: Alessandro Bottero
A+ A A-

Fullcomics: "Mettiamo un punto a stupide polemiche e guardiamo al futuro"

fullcomics2010[17/03/2010] » Il titolare dell'organizzazione smentisce artriti col Comune di Sarzana e chiarisce definitivamente la propria posizione.

Riceviamo e pubblichiamo.

Sarzana (16.03.10) - Il comunicato stampa riguardante presunte polemiche sulla manifestazione Fullcomics svoltasi a Sarzana dal 5 al 7 marzo, firmato dall'ufficio stampa Naradapress di Viliana Trombetta (il cui accordo di collaborazione si é esaurito al termine della manifestazione stessa), si é purtroppo prestato a fraintendimenti da parte della stampa locale e di seguito riportiamo quindi la posizione ufficiale della Voilier2000 di Salvatore Primiceri.

L'organizzazione di Fullcomics sottolinea che non vi é alcuna critica mossa verso il Comune di Sarzana né verso l'operato dell'assessore Alessio Cavarra il quale non ha mai garantito l'erogazione di contributi economici ma solo il patrocinio e l'uso delle strutture della Cittadella.

Al Sindaco Massimo Caleo e all'Assessore Alessio Cavarra l'organizzazione rinnova i sinceri ringraziamenti per aver contribuito a realizzare un evento che, seppur al di sotto delle rosee e forse eccessive previsioni della vigilia, ha soddisfatto pubblico, organizzatori e la maggioranza degli espositori presenti in fiera. Al tempo stesso l'organizzazione si scusa con Caleo e Cavarra se alcune dichiarazioni "fuori controllo" abbiano finito per coinvolgerli.

I malumori all'interno dell'organizzazione erano scaturiti solamente da alcune "voci di popolo" che avevano minato la credibilità degli organizzatori e da qui l'esigenza dell'Azienda di tutelarsi. Il diritto di critica verso un evento é assolutamente legittimo ma in pochi ma rumorosi casi si é oltrepassato il limite fra critica ed offesa personale. Le critiche risultano giunte da una fetta minoritaria di espositori presenti in fiera (e non quindi dalle istituzioni) con cui peraltro l'organizzazione ha attivato un costruttivo dialogo.

Per gli altri espositori (la maggioranza) e per il pubblico, l'evento si é confermato gradito e dalle grosse potenzialità. Lo stesso Cavarra ha riconosciuto i soddisfacenti risultati dell'iniziativa. Ricordiamo che l'iniziativa é stata costruita con budget estremamente esiguo e l'aver comunque portato a Sarzana turisti e tanti giovani che sono rimasti felici dell'esperienza e della città, é un risultato positivo per tutti, organizzatori, istituzioni e attività commerciali. Con maggiori budget l'evento avrà indubbiamente una forte capacità di crescita e di miglior gestione in futuro.

L'organizzazione rinnova anche i ringraziamenti a Daniele Pignatelli, titolare di una nota libreria di Sarzana, che ha arricchito la manifestazione con iniziative e ospiti di assoluto prestigio con competenza e professionalità, così come tutti coloro (tra sponsor, media partner, volontari, ospiti ed espositori) che hanno accettato di contribuire alla buona riuscita dell'evento. La pluralità di espressioni del mondo del fumetto che convergono ogni anno su Fullcomics é una risorsa che rende unica questa manifestazione in Italia.

Detto ciò l'organizzazione rassicura i fornitori che i pochi saldi mancanti alla copertura dei servizi offerti verranno sistemati a breve e spera di aver messo così un punto definitivo ad una questione che stava scivolando nell'assurdo. Fullcomics é una risorsa per il fumetto, per l'arte e per i giovani e non é con le polemiche che la aiutiamo a crescere.

Per eventuali e prossime comunicazioni ufficiali, i sg.ri giornalisti sono pregati di rivolgersi esclusivamente all'Ufficio Stampa Voilier2000, l'unico autorizzato da oggi a diffondere comunicazioni sull'Azienda e su Fullcomics.

Magazine

Intervista a Pietro Gandolfi, autore di The Noise

25-05-2017 Hits:209 Autori e Anteprime Redazione

A cura di Giorgio Borroni Nel fumetto italiano da edicola l’horror manca da un bel po’. E io intendo l’horror vero, quello crudo e crudele che ti prende subito alla carotide senza neanche annunciarsi. Insomma, non mi riferisco all’horror patinato, lontano dall’underground che sfocia nel fantasy o se la cava con...

Leggi tutto

Intervista a Paolo di Orazio, il pioniere dell’horror estremo in Italia

12-05-2017 Hits:635 Autori e Anteprime Redazione

di Giorgio Borroni Da ragazzi li nascondevamo sotto il letto dai rastrellamenti, guardavamo con un occhio le loro pagine e con l’altro la porta della camera: questo per percepire ogni minimo movimento ed evitare di essere colti in flagrante mentre li sfogliavamo. No, non erano i banali giornalini porno, erano opere che...

Leggi tutto

Intervista con Brian Smuin

03-05-2017 Hits:626 Autori e Anteprime Redazione

  The Brian Smuin’s Interview. A cura di Giorgio Borroni.   A volte internet non è solo battaglie sui social, haters o groupie.  A volte internet ti offre la possibilità di allargare i propri orizzonti conoscendo artisti che provengono dall’altro capo del mondo, hanno lavorato per colossi dell’editoria o dell’intrattenimento, ma non vengono...

Leggi tutto

Terror INC: tra action e gore

02-05-2017 Hits:650 Critica d'Autore Redazione

di Giorgio Borroni. “Vivo per guerreggiare, ce l’ho nel sangue e se è quel che voglio io me lo prendo \ gli uomini che ho massacrato, i bambini schiavizzati e tutte le donne di cui ho abusato [...] Mangio le cervella dal teschio dei miei nemici \ e con orgoglio...

Leggi tutto

Anacanapana si presenta!

17-04-2017 Hits:926 Autori e Anteprime Redazione

Spazio alle autoproduzioni. SI presenta la rivista Anacanapana! La rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, ripercorre le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche ed un po’ di materiale avventuroso. La gestazione è lunga e complessa, comunque alla fine la rivista...

Leggi tutto

Daltanious

11-04-2017 Hits:10715 Cuore e Acciaio Redazione

di Tiziano Caliendo. Lo scenario post-apocalittico è, da sempre, un topos importante nell’immaginario giapponese. Basti pensare a Violence Jack (1973), l’opera seminale del maestro Go Nagai, capace di anticipare di almeno otto anni il fulcro estetico e concettuale della trilogia milleriana di Mad Max, ossia il film Interceptor – Il...

Leggi tutto